treccine di segale alle olive

In occasione della Domenica delle Palme ho preparato queste treccine alle olive. Da noi si benedicono le palme piene piene di olive, nel mio paese infatti le olive giungono a maturazione proprio in questo periodo. E’ la famosa oliva di Gaeta, che in realta’ e’ coltivata in un paese vicino ed infatti e’ nota anche come oliva della varieta’ “itrana”. Buonissime queste treccine con farina di segale che vedo molto bene anche nel cestino del pane per il giorno di Pasqua, inutile dire che ho usato la pasta madre…….Gertrude più passa il tempo e viene rinfrescata più migliora. Negli ultimi rinfreschi ho cominciato ad usare meno acqua: le dosi prevedono per la quantità di pasta madre, la stessa quantità di farina e la meta’ di acqua, io invece sto usando una percentuale di acqua del 40-45% (100 gr di lievito madre, 100 gr di farina, non 50 gr di acqua ma 40-45 gr) e noto effettivi miglioramenti.

BeFunky_DSC00664.jpg

Anche con questa ricetta partecipo al contest di Carotina abbrustolita

BANNER CONTEST

INGREDIENTI

1 kg di farina di segale

300 gr di lievito madre (o 1 cubetto di lievito di birra)

2 cucchiai di olio

1 cucchiaino di sale

400-500 ml di acqua

20 olive di Itri

per rifinire:

1 tuorlo

1 cucchiaio di latte

semi di girasole, di sesamo, di papavero

Prima di tutto rinfrescate il lievito (se usate quello di birra saltate il passaggio!) e lo lasciamo riposare per 2-3 ore. Trascorso il tempo a mano o nella planetaria, impastate la farina con il lievito e l’acqua tiepida. La quantita’ di acqua e’ approssimativa in quanto dipende dal tipo di farina: nella planetaria, quando l’impasto si stacca bene dalle pareti e’ pronto, non deve essere pero’ troppo duro quindi aggiungete poca acqua per volta. Unite infine l’olio e il sale e impastate ancora. Formate una palla e sistematela in una ciotola con un canovaccio, ben coperta fino al raddoppio del volume. Con il lievito di birra saranno sufficienti un paio di ore, con il lievito madre io ho lasciato lievitare tutta la notte. Trascorso il tempo aggiungete le olive snocciolate, impastate nuovamente, date la forma alle trecce e sistematele in una teglia foderata con carta da forno. Lasciate lievitare nuovamente fino al raddoppio o per circa 6 ore, spennellate con il tuorlo allungato con il latte e distribuitevi i semini

BeFunky_DSC00663.jpg

Fate cuocere in forno caldo a 200 gradi per 15-20 minuti o comunque fino a doratura e buon appetito

BeFunky_DSC00666.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Be Sociable, Share!

3 risposte a treccine di segale alle olive

  1. buoonee! il pane con le olive lo adoro, non avevo ancora pensato ad associarlo ad una farina integrale diversa dal solito, le inserisco e appena riesco le provo! grazie!

  2. Antonietta scrive:

    Lavorare la farina di segale non é semplice, ma tu descrivi il procedimento con maestria e semplicità, tanto da ispirare fiducia per riuscirci
    Belle e invitanti, complimenti

  3. Che buono il pane alle olive..voglio provare la ricetta e poi il mio lievito madre è quasi pronto ^_^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*