sospiri delle fate

Questa ricetta l’ho trovata dietro la bustina del cremore di tartaro, sono biscottini semplicissimi da preparare, molto buoni e si mantengono morbidi per parecchi giorni. Ve li propongo in 3 versioni finali: una con aggiunta di marmellata, una di nutella e l’ultima con la glassa al limoncello

BeFunky_BeFunky_DSC01304.jpg

INGREDIENTI:

1 kg di farina

200 gr di olio di oliva

250 gr di zucchero

8 uova

200 gr di latte

10 gr di bicarbonato di sodio

20 gr di cremore di tartaro

1 limone grattugiato

E per le mie modifiche:

marmellata secondo il proprio gusto

nutella

50 gr di zucchero a velo

4 cucchiai di limoncello

Mettere in una terrina la farina, lo zucchero, l’olio, le uova e il latte e impastare bene. Miscelare cremore e bicarbonato possibilmente in un colino e  aggiungerli piano piano all’impasto girando sempre nello stesso verso. Versare l’impasto in una sac-à-poche  e formare dei mucchietti su una teglia rivestita di carta forno. Non vi preoccupate se sembrano appiattirsi, perchè poi in cottura si gonfiano. Cuocere in forno caldo a 180 gradi per 10-15 minuti. Una volta raffreddati, distribuire su alcuni biscotti un cucchiaino di marmellata

BeFunky_BeFunky_DSC01309.jpg

su altri, un cucchiaino di nutella

BeFunky_BeFunky_DSC01307.jpg

Per altri biscotti ho preparato una sorta di “glassa” mescolando zucchero a velo e limoncello fino ad ottenere una crema non troppo densa da spennellare

BeFunky_BeFunky_DSC01308.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Be Sociable, Share!
Precedente EMULSIONARE Successivo FIAMMEGGIARE

5 commenti su “sospiri delle fate

  1. le ricette di tina il said:

    lo sai ke anch’io ero tentata di farle?acquistai tempo fa le bustine di cremor tartaro e vidi questa ricetta..mi piacciono ora che li ho visti..ma con questa dose quanti sospiri vengon fuori?grazieee

  2. Molto carini e invitanti questi biscotti e poi come tu scrivi, Sabri, sono semplici da fare…comprerò il cremore di tartaro e li preparerò anche io 😉

  3. sabrina il said:

    io di solito ne preparo mezza dose e ne vongono una quarantina, erano infatti tre teglie di quelle che si vedono in foto…ciao

Lascia un commento


*