cornetti con farina di farro

A pensarci bene, quando ho preparato questi cornetti, ne ho congelati alcuni……..se li scongelo stasera, crescono tutta la notte e domani mattina sono pronti per essere infornati e gustati…..con una grande tazza di latte caldo…..tanto la temperatura ancora permette!!Ovviamente li ho preparati sempre utilizzando Gertrude (la mia pasta madre) e ho seguito una ricetta del giornale Alice che e’ risultata veramente buona. Ho utilizzato diversi tipi di farina e poco burro quindi, in periodo di dieta, mi posso permettere almeno un dolcino……

BeFunky_DSC00647.jpg

INGREDIENTI

I impasto:

150 gr di farina 1 (io non l’ho trovata e ho utilizzato la manitoba)

50 gr di farina di farro

70 gr di lievito madre (o 3 gr di lievito di birra)

150 gr di acqua

II impasto:

350 gr di farina 1 (idem come sopra)

100 gr di farina di farro

50 gr di zucchero di canna

150 gr di lievito madre (o 15 gr di lievito di birra)

220 gr di latte

1 uovo+2 tuorli

70 gr di burro

1 cucchiaino di sale

per rifinire:

1 tuorlo

1 cucchiaio di latte

granella di zucchero

Ovviamente i tempi da me indicati si riferiscono all’uso di lievito madre, nel caso in cui usate il lievito di birra i tempi sono molto più corti. Per il primo impasto: miscelate le due farine, sciogliete il lievito nell’acqua tiepida e impastate energicamente. Fate lievitare in un contenitore coperto con pellicola per 12 ore. Per il secondo impasto: lavorate le due farine con il primo impasto, unite il lievito, il latte tiepido, lo zucchero e le uova e impastate bene. Unite per ultimo il burro morbido e il sale, finite di impastare, formare una palla e lasciate a lievitare fino al raddoppio del volume. Io, con il lievito madre, ho impastato al mattino e lasciato fino a sera. Trascorso il tempo, stendete l’impasto e ricavate tanti triangoli

BeFunky_DSC00627.jpg

arrotolateli su se’ stessi partendo dalla base

BeFunky_DSC00628.jpg

e date loro la forma di cornetti

BeFunky_DSC00629.jpg

o, in alternativa, fate delle palline che potete mettere in pirottini di alluminio per ottenere delle brioches. Io ho lasciato a lievitare tutta la notte ottenendo questa lievitazione

BeFunky_DSC00631.jpg

e, al mattino, ho spennellato brioches e cornetti con del tuorlo d’uovo allungato con il latte, aggiunto della granella di zucchero e infornato a 180 gradi per 15 minuti circa e poi…………..ho gustato

BeFunky_DSC00647.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Be Sociable, Share!

8 risposte a cornetti con farina di farro

  1. maris scrive:

    Io uso molto il farro per delle buone insalatone estive al posto del riso, ma la farina di farro invece non l’ho mai adoperata.
    Il gusto com’è? Cioè…si sente molto che non è la farina di grano solita?
    Ad ogni modo i tuoi cornetti sono invitanti davvero, Sabri 🙂 brava!!!
    Buona domenica !

  2. cucinagialla scrive:

    è molto più rustico il sapore, ma a me piace proprio per quello!!!!

  3. mai provati così 🙂 da fare! grazie per la ricetta 🙂 un abbraccio

  4. Sandrino scrive:

    buoniiiii

  5. kitchen cri scrive:

    wow le voglio proprio provare…grazieeeeeeeeeeeee

  6. Giuseppe scrive:

    Salve! prima di tutto complimenti per il blog. Ho iniziato da un po di tempo ad usare la farina di farro sia per il pane che per i dolci. Ho provato a fare i cornetti usando solo tale farina e sono venuti molto buoni e rustici. L’alveolatura però non è stata eccezionale… probabilmente a causa dell’uso della sola farina di farro e dell’unico impasto invece di quello con doppia lievitazione… cercavo un modo per avere un prodotto accettabile con una procedimento più semplice di quello tradizionale. Se vuole può leggere la ricetta su http://pastamadre.altervista.org/?page=scheda_ricetta&n=cornetti-con-pm-farina-di-farro-e-pseudosfogliatura . Ha qualche consiglio su come usare al meglio la farina di farro in questi casi? ritiene che al prossimo tentativo la debba per forza “tagliare” con una Manitoba o altra farina forte?
    La saluto e di nuovo complimenti, Giuseppe.

  7. Caterina scrive:

    Nel secondo impasto la quantità di lievito di birra da sostituire al lievito madre è g 150, forse saranno g 15( comunque già troppi per tante ore di lievitazione).

  8. cucinagialla scrive:

    Ti ringrazio per avermi segnalato l’errore e, come specificato, i tempi indicati si riferiscono all’utilizzo di lievito madre. Nel caso di uso di lievito di birra i tempi sono molto molto più corti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*