Torta Paradiso

Buongiorno e felice lunedi!

La torta paradiso, paradisiaca di nome e di fatto! 

Un grande classico della pasticceria italiana, semplice e leggera come una nuvola! ^__^
La Torta Paradiso è un dolce tradizionale lombardo, realizzata con tanto burro e farcita con una golosa crema al latte.
Nasce a Pavia nel 1878 grazie alla creatività del pasticciere Enrico Vigoni, che inventò una torta friabilissima e leggera  Il suo nome nasce dall’esclamazione di una nobildonna che, assaggiata la prima fetta della torta di Vigoni, la paragonò al paradiso. 
Per risultare perfetta, la Torta Paradiso deve letteralmente sciogliersi in bocca.

Una piccola e doverosa presentazione per la torta più soffice della cucina italiana  Ognuno ha una ricetta diversa per realizzarla … Io vi presento la mia, buona, soffice e squisita!

Prendete nota …

Torta Paradiso ^__^

Ingredienti

Per la torta:

4 Uova
200 g di Zucchero
150 g di Burro
200 g di Farina 00
100 g di Fecola Di Patate
1 Bustina di Vanillina
1 Bustina di Lievito per dolci

Per la Crema al latte:

300 ml di Panna da montare
Zucchero A Velo
100 g di Latte Condensato
Miele qb

Preparazione per Torta paradiso:

Montare i tuorli con lo zucchero con una frusta sino ad ottenere un composto spumoso.
Unire il burro fuso, incorporare la farina a pioggia assieme alla fecola, il lievito e la vanillina.
Montare gli albumi a neve ed inserirli al composto.
Amalgamare delicatamente con una spatola e versare il composto in uno stampo rettangolare (22 X 17 cm) imburrato e infarinato oppure rivestito con carta forno.
Infornare a 180°c per circa 25 minuti .
Fare la prova stecchino prima di sfornare la torta, poi estrarla e lasciarla raffreddare.
Intanto montare la panna ben fredda, unire il latte condensato e un po’ di miele, mescolare delicatamente con un cucchiaio. dall’alto verso il basso.
Assemblaggio : aprire a metà la torta, farcire con la crema, richiudere con l’altra metà, cospargere la superficie con abbondante zucchero a velo, poi tagliare a fette e gustare.

Precedente Biscotti craquelè al cioccolato e nocciole Successivo Stoccafisso alla pizzaiola