Pesce stocco e patate alla calabrese

Pesce stocco e patateIl pesce stocco o stoccafisso è un merluzzo artico essiccato ed è l’ingrediente principale di molti piatti tradizionali di diverse regioni italiane. La peculiarità sta nel fatto che solitamente le ricette tradizionali utilizzano alimenti specifici della regione di origine, invece il pesce stocco non proviene dall’Italia in quanto viene prodotto sopratutto in Norvegia.
Le prime notizie sull’arrivo in Italia dello stoccafisso dicono che veniva usato come merce di scambio, importato dai paesi nordici nel 1561 a Genova, Venezia e Napoli.
In Calabria, sopratutto in provincia di Reggio viene cucinato in molti modi il più tipico dei quali è il pesce stocco e patate, la ricetta che vi propongo (fermo restando che anche questa ricetta viene proposta con molte variazioni)

Pesce stocco e patate alla calabrese

Ingredienti per quattro persone:
700 g di pesce stocco ammollato
600 g di patate
400 ml di passata di pomodoro
Una cipolla
Una quindicina di olive
Una manciata abbondante di capperi dissalati
Peperoncino in polvere qb
Olio extravergine

Preparazione:
In una pentola larga che possa contenere tutto il pesce stocco in un solo strato, versare in abbondante olio la cipolla e il peperoncino tritati, le olive snocciolate, i capperi e fare soffriggere un paio di minuti

Versare quindi la passata di pomodoro e fare andare per una decina di minuti

Adagiare i pezzi di pesce stocco con la pelle rivolta verso il basso in un unico strato, aggiungere due bicchieri di acqua

image

A questo punto disporre sopra il pesce stocco le patate sbucciate e tagliate a spicchi anch’esse in un unico strato e regolare di sale

image

Alla fine il tutto dovrà essere coperto dalla salsa

image

Fare cucinare a fuoco lento per una cinquantina di minuti circa, appoggiando il coperchio del tegame a un cucchiaio di legno in modo che il vapore acqueo possa fuoruscire, senza mescolare in modo che le patate e lo stocco rimangano integri. Ogni tanto scuotere la pentola prendendola dai manici per evitare che lo stocco si attacchi al fondo

Spegnere il fuoco, fare riposare una decina di minuti e servire il pesce stocco privato della pelle con le patate di contorno, un po’ di salsa ed un filo di olio crudo

Pesce stocco e patate

Il sugo rimanente (se riuscite a non finirlo con una “mega scarpetta”) è perfetto per condire un ottimo e gustoso piatto di pasta.


Scopri tutte le mie ricette cliccando qui e seguimi anche su facebook

Lascia il tuo commento nello spazio apposito qui sotto

Precedente Cicerchia, patate e cozze Successivo Pesce palla (fugu)... Buono da morire