Pesce spada alla bagnarota

Pesce spada alla bagnarotaBagnara è un comune situato nella provincia di Reggio Calabria.
Una ricetta tipica della zona è il pesce spada alla bagnarota. Semplice da preparare e molto gustoso grazie all’abbinamento di tipici ingredienti mediterranei come i pomodorini, i capperi e le olive questo piatto porta in tavola il sole ed il mare delle bellissime coste dello stretto.
Da secoli in quella zona viene cacciato il pesce spada con una tecnica di pesca molto particolare. Viene utilizzata una barca, la “feluca” che ha una lunghissima passerella a poppa (raggiunge 45 mt) dove si posiziona “u fureri” (il fiocinatore) ovvero colui che dovrà arpionare il pesce spada e nel centro un’alta torre di 20/25 mt dove prende posto l’avvistatore che ha il compito di trovarlo.

Pesce spada alla bagnarota

Ingredienti per 4 persone:
4 fette di pesce spada piuttosto spesse
20 pomodorini
20 olive snocciolate
Un’abbondante manciata di capperi dissalati
Una piccola cipolla rossa
2 spicchi d’aglio
Un peperoncino rosso
Un bicchiere di vino bianco
Origano qb
Olio extravergine

Preparazione:
Prendere i pomodori, sbollentarli, spellarli e tagliarli a tocchetti

In una padella capiente versare un giro d’olio, portarlo a temperatura ed aggiungere la cipolla tagliata a fettine sottili, le olive, l’aglio passato nello spremiaglio i capperi ed il peperoncino tritato

Fare soffriggere per qualche minuto quindi versare i pomodorini e metà del vino

Fare cuocere a fuoco lento per un quarto d’ora quindi aggiungere le fette di pesce spada e il vino rimanente

Regolare di sale, coprire il pesce spada con la salsa, mettere il coperchio lasciando uno spiraglio e fare cuocere per 10/15 minuti fino a quando il vino non è evaporato e la salsa addensata

Servire il pesce spada accompagnato dalla salsa, un filo d’olio a crudo ed un pizzico di origano

Se rimane un po’ di salsa, un piatto di spaghetti il giorno dopo è d’obbligo! 😃

Pesce spada alla bagnarota


Scopri tutte le mie ricette cliccando qui e seguimi anche su facebook

Lascia il tuo commento nello spazio apposito qui sotto

Precedente Pollo alla birra e senape Successivo Totani al vapore di agrumi ripieni di cous cous e verdure