Crea sito

Pasta

Pubblicato in Gli ingredienti

La pasta secca, di semola di grano duro, può essere lunga (es. spaghetti, linguine) o corta (es. farfalle, maccheroni, fusilli, penne), in genere per gli spaghetti sono meglio sughi piuttosto liquidi, mentre quelli più densi si adattano alla pasta corta. La trovi in confezioni da 1/2 o 1 chilo. La dose per una persona è di 80-100 grammi.
La pasta secca può avere anche un formato molto piccolo (la cosiddetta pastina), viene utilizzato per la pasta in brodo. La dose per una persona è di 30-50 grammi.
La pasta fresca si trova al supermercato in confezioni da 250 o 500 grammi : tagliatelle, orecchiette, gnocchetti sardi, trofie. Per la pasta fresca vanno bene sughi molto liquidi perché tende ad assorbire l’acqua e a diventare un ammasso colloso. La dose per una persona è di 100-130 grammi.

COTTURA DELLA PASTA (per pasta asciutta)
Il tempo totale necessario per cuocere la pasta dal momento che si mette l’acqua fredda nella pentola a cottura ultimata è di circa 20 minuti, in genere durante questo tempo è possibile preparare la maggior parte dei sughi.
In una pentola metti 1 litro di acqua (per 100 grammi di pasta), se aumenta la pasta aumenta l’acqua, per 400 grammi di pasta occorreranno 3 litri di acqua. Aggiungi 1 cucchiaino colmo di sale grosso per litro e porta a ebollizione.
La prima volta che prepari una pasta misura l’acqua con un recipiente graduato e versatela nella pentola. Poi, se userai sempre la stessa pentola, potrai regolarti a occhio più o meno su quella quantità.
Quando l’acqua bolle versa la pasta, mescola subito per 1-2 minuti e fai cuocere per il tempo indicato sulla confezione (circa 10 minuti per la pasta secca e pochi minuti per la pasta fresca, ma il tempo di cottura varia a seconda del formato di pasta). In genere i tempi indicati corrispondono alla cottura “al dente”.
Durante la cottura non coprire la pentola e mescola ogni tanto. E’ una buona cosa verso fine cottura assaggiare la pasta per sentire se è cotta a puntino, visto che una pasta troppo cruda o troppo cotta rovina qualsiasi buon sugo.
Scola e condisci subito.
Alcune ricette prevedono che la pasta, una volta scolata, venga versata nella padella del sugo e scaldata ancora per 1 minuto a fuoco vivace mescolando, questo permette di far assorbire bene il sugo, questa fase si chiama “saltare la pasta in padella”.

Pubblicato il 23/01/2008 | 1 Commento

  • Da cheats secrets il 15/02/2014 alle 14:31

    Yet another thing I would like to convey is that rather than trying to fit all your online degree classes on days of the week that you end work (since most people are fatigued when they return home), try to arrange most of your classes on the weekends and only one or two courses in weekdays, even if it means taking some time away from your weekend break. This is beneficial because on the weekends, you will be a lot more rested along with concentrated for school work. Thx for the different recommendations I have mastered from your website.

Commenta


Puoi seguire i commenti via RSS oppure via TrackBack