Crea sito

Arancia

Pubblicato in Gli ingredienti

L’arancia è un agrume che si trova in inverno, ce ne sono di diversi tipi, da quelle più adatte ad essere mangiate (Tarocco) a quelle migliori per il succo (Moro, Navel).

Il succo d’arancia una volta preparato deve essere consumato subito perché perde velocemente il suo contenuto vitaminico.

Se devi utilizzare la scorza d’arancia devi prelevarla con un coltellino affilato facendo attenzione a raccogliere solo la parte arancione e non quella bianca. Nel caso ti serva la scorza meglio usare una arancia biologica.

Se devi usare l’arancia per insalate o altre ricette devi pelarla “a vivo”, cioè tutta la scorza (sia la parte arancione che quella bianca) deve essere asportata, dopo di che puoi tagliare l’arancia a fettine o a spicchi.

Pubblicato il 01/01/2009 | 0 Commenti

Salsa besciamella

Pubblicato in Gli ingredienti
  • in un pentolino abbastanza grande metti 2 cucchiai di burro.
  • fallo sciogliere sul fuoco, appena è sciolto (non deve friggere) aggiungi 2 cucchiai di farina bianca e mescola velocemente finché non si forma una cremina gialla piuttosto densa.
  • aggiungi 400 ml di latte, un pizzico di sale, noce moscata e porta a ebollizione mescolando continuamente, ci vorranno circa 5 minuti.
  • quando la crema si è addensata è pronta.
  • aumentando la quantità di farina diventa più densa, aumentando la quantità di latte diventa più fluida.
  • queste dosi servono per preparare una tazza di besciamella.

Pubblicato il 25/10/2008 | 0 Commenti

Lattuga

Pubblicato in Gli ingredienti

La lattuga è una pianta costituita da foglie di diversi colori (verdi o rosse o bianche) e forma che troverai denominata in vario modo: cappuccio, romana, gentile, iceberg, ecc. I vari tipi di lattuga si differenziano per la forma, le dimensioni e la consistenza delle foglie (croccanti o delicate).

La preparazione consiste nel lavare le foglie, dopo aver eliminato il gambo e le foglie  più superficiali, se sciupate, in abbondante acqua, almeno 2 o 3 volte (vedi: lavare le verdure). Le foglie vengono poi tagliate a pezzetti o a striscioline e utilizzate per preparare una insalata. Al supermercato si trovano lattughe già lavate e tagliate, sono comode ma ricordati di fare comunque un lavaggio.

Pubblicato il 19/10/2008 | 0 Commenti

Gorgonzola

Pubblicato in Gli ingredienti

Il gorgonzola è un formaggio prodotto nelle regioni del nord Italia ed è caratterizzato dalla erborinatura blu dovuta alle muffe. Può essere dolce (cremoso, con poche muffe) e piccante (con molte muffe, di consistenza più dura e friabile).
Compra quello con marchio DOP.

Pubblicato il 01/03/2008 | 0 Commenti

Salvia

Pubblicato in Gli ingredienti

La salvia è una piantina aromatica molto usata in cucina.
Puoi acquistare un vasetto con un piantina di salvia al supermercato (in primavera o in estate) e tenerla sul davanzale della finestra, se la curi bene dura per anni.
Si utilizzano le foglie, staccale una a una da rametti diversi, poi lavale velocemente e asciugale senza strizzare troppo con della carta assorbente.

Pubblicato il 01/03/2008 | 0 Commenti

Carciofi

Pubblicato in Gli ingredienti

Questo ortaggio si trova in inverno e può essere con le spine o senza (carciofo romanesco o mammola).
Prima di usarli elimina il gambo e le foglie esterne più dure, poi taglia di netto tutta la punta del carciofo (quella con le spine). A questo punto taglia il carciofo in quattro ed elimina con un coltellino la paglia centrale.

Se non li usi immediatamente metti i quarti di carciofo in acqua con un po’ di limone in modo che non anneriscano a contatto con l’aria.
Li puoi tagliare e spicchi sottili e utilizzarli crudi, conditi con olio, sale e pepe oppure cotti per varie ricette.
I carciofi si trovano anche surgelati (cuori di carciofo), già pronti per essere utilizzati, ma solo cotti.

Pubblicato il 24/02/2008 | 0 Commenti

Pangrattato

Pubblicato in Gli ingredienti

Il pangrattato si può comprare già preparato in sacchettini, è comodo e si conserva a lungo. Ma la cosa migliore sarebbe conservare il pane secco avanzato (ma anche grissini e cracker) e, quando serve, passarlo nel tritatutto elettrico  oppure grattarlo con una normale grattugia.

Pubblicato il 17/02/2008 | 0 Commenti

Burro

Pubblicato in Gli ingredienti

Il burro è un condimento a base di grassi animali usato in cucina. Alcuni, al posto del burro, usano la margarina, a base di grassi vegetali e più economica. Io preferisco usare il burro perché è un prodotto naturale, la margarina è un prodotto di lavorazione industriale in cui spesso vengono utilizzati grassi di qualità scadente.

Consiglio di tenere sempre in frigorifero un panetto da 125 grammi ma meglio ancora sarebbe il burro in vaschette con coperchio, si conserva meglio.

E’ meglio utilizzare il burro con moderazione e usare, come condimento principale in cucina, l’olio d’oliva.

COME PREPARARE LA TORTIERA CON BURRO E FARINA (per fare in modo che un dolce cuocendo non si attacchi): prendi un pezzetto di burro grande come una noce e, tenendolo in mano con un pezzetto di carta da cucina, strofinalo sul fondo della tortiera e sui lati, fino al bordo. Metti 2 cucchiai di farina bianca nella tortiera e muovila in tutte le direzioni in modo da spargere la farina (che rimarrà attaccata). La farina in eccesso viene tolta semplicemente capovolgendo delicatamente la tortiera.

SE TI SERVE IL BURRO MORBIDO: per alcuni dolci è necessario usare il burro morbido ma non liquefatto. Per ottenerlo è sufficiente avere l’accortezza di estrarre dal frigorifero la quantità di burro necessaria 2-3 ore prima circa (il tempo necessario dipende dalla temperatura ambiente, in estate basterà 1 ora), togli la carta che lo ricopre e lascialo su un piatto. Il burro deve risultare molto morbido ma non deve liquefarsi.

SE TI SERVE IL BURRO SCIOLTO: a volte occorre che il burro sia sciolto, per ottenerlo metti il burro in un padellino su fuoco basso e lascia sciogliere dolcemente il burro per qualche minuto: deve sciogliersi ma non friggere, alla fine il burro sarà liquido e di colore giallo. Se continui la cottura il burro incomincia a friggere e assume un colore bruno (da usare solo in casi particolari es. condimento di pasta e ravioli, mai per dolci).

Pubblicato il 17/02/2008 | 0 Commenti

Lievito

Pubblicato in Gli ingredienti

Puoi trovare il lievito in cubetti da 25 gr (lievito fresco, di birra) o in bustine da 15 gr (lievito secco istantaneo).
Il lievito di birra si sbriciola in acqua tiepida e si lascia riposare 10 minuti prima di utilizzarlo; si conserva in frigorifero per qualche settimana, la data di scadenza è scritta sulla confezione.
Il lievito in bustine si conserva molto tempo, lo si può tenere in dispensa e lo si mescola direttamente agli ingredienti.

Pubblicato il 16/02/2008 | 0 Commenti

Peperoni

Pubblicato in Gli ingredienti

I peperoni sono ortaggi che trovi tutto l’anno. Possono essere rossi, gialli o verdi ma il sapore non è molto diverso.
Prima di usarli tagliali in due per il lungo, asporta il picciolo, le parti bianche e la parte centrale con i semini e poi lavali sotto l’acqua corrente.
Tagliali a striscioline o a cubetti.
Possono essere consumati crudi oppure cotti, in tal caso si mettono in acqua bollente e si fanno cuocere per 5 minuti.
I peperoni sia crudi che cotti si possono mangiare come contorno semplicemente conditi con olio, aceto e sale.

In caso la ricetta preveda PEPERONI COTTI AL FORNO procedi così: lava i peperoni e tagliali in 4 pezzi, puliscili come ho spiegato sopra e disponili con la parte esterna verso l’alto in una teglia da forno abbastanza grande in modo che non siano sovrapposti. Accendi il forno sulla modalità grill con temperatura massima. Quando il forno è caldo inserisci i peperoni e lascia cuocere circa 10 minuti: la superficie deve diventare marroncina e sollevata, ma non bruciata. Estrai i peperoni dal forno, lascia raffreddare e asporta la buccia (che verrà via molto facilmente).

Pubblicato il 12/02/2008 | 0 Commenti