Polpette peperoni acciughe capperi al peperoncino

Nonna Ariella oggi vi presenta una sua ricetta che fa sovente perché molto… piccante e saporita: le polpette peperoni acciughe capperi al peperoncino, una ricetta facile da realizzare e in poco tempo, una ricetta per palati che amano i sapori forti e decisi accompagnati da un buon bicchiere di vino rosso che attenuano il piccante in modo dignitoso, le polpette peperoni acciughe capperi al peperoncino ovviamente non sono adatte ai bambini ma certamente piaceranno agli adulti e quindi procediamo con gli ingredienti e la preparazione.

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 grammi di polpa vitello
  • 4-5 acciughe dissalate
  • 1 uovo
  • 125 grammi di pane casereccio
  • latte
  • 1 peperone rosso a 3 punte (non a 4)
  • 40 grammi di parmigiani
  • 1 spicchio d’aglio
  • 50 grammi di capperi
  • olio evo
  • aceto balsamico
  • peperoncino
Ricetta per polpette peperoni acciughe capperi

Polpette al sugo di peperoni

Preparazione:

Pulite il peperone eliminando nervature e semi, tagliandolo a falde, facendolo rosolare con un cucchiaio di olio; sbriciolate la fetta di pane nel latte e strizzatele bene, ponendo il composto in una ciotola, aggiungete la carne, il parmigiano, l’uovo, le acciughe spezzettate, un pizzico di sale e il peperoncino, amalgamate delicatamente il tutto; con le mani umide formate delle palline tonde o dando la forma che volete voi, nel frattempo mettete a bagno i capperi in acqua tiepida per circa 10 minuti cambiando l’acqua un paio di volte; scaldate una padella con 2 cucchiai di olio e l’aglio intero (non sbucciato!), ponete le polpette e fatele rosolare girandole da parte a parte per due volte, metterle al caldo in un piatto; mettete nel fondo di cottura i capperi sgocciolati, i peperoni, 1 cucchiaio di aceto balsamico (un pizzico di zucchero) e lasciare cuocere per circa 2 minuti; versare sulle polpette e servire molto caldo, ornando le polpette con capperi.

Vini consigliati: per questo secondo piatto un buon Lambrusco, Barbaresco, Aglianico, Dolcetto, Valpolicella, consigliato anche un rosato Salice salentino.

Fonte: Verosimilmentvero-Vinit

I commenti sono chiusi.