ricetta panini dog (19)Panini dog home made, una golosa e divertente idea da preparare per far mangiare i vostri bambini in allegria. Irresistibili cagnolini tutti da mordere! Amici buongustai bentornati nella mia cucina, quest’oggi torna la rubrica Idea Menù che dedica la sua uscita ai bambini proponendo un salutare, divertente e colorato adatto a loro. Io ho preparato un secondo piatto pensando proprio a mia nipote quando è a tavola, lei il pane in genere non lo mangia e già arrivata al secondo tenerla sulla sedia è difficile (ha 3 anni quindi vuole tornare a giocare il prima possibile), mi sono detta che di sicuro questi panini non solo l’avrebbero fatta divertire in tavola imitando il verso di un cagnolino ma li avrebbe mangiati anche molto volentieri. di sicuro non mi sbaglio ed appena la vedrò glielo farò (viviamo lontane quindi ci vediamo poche volte l’anno)

Ingredienti per 4:

  • 500 g di farina 00
  • mezzo cubetto di lievito di birra
  • 1 cucchiaino raso di sale
  • 10 g di zucchero
  • 50 ml olio extravergine d’oliva
  • 250 ml di acqua tiepida

Ripieno: 

  • 200 g di prosciutto cotto
  • 1 mozzarella
  • 50 g di svizzero
  • 4 wurstel
  • olive nere

PREPARAZIONE:ricetta panini dog (3)

Fate sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, in una terrina setacciate la farina insieme al sale ed allo zucchero, formate una fontana al centro e versateci l’olio extravergine d’oliva e man mano che lavorate anche l’acqua con il lievito sciolto. Quando l’impasto inizia a rapprendersi continuate a lavorarlo per 10 minuti su un piano ricetta panini dog (5)infarinato, allargandolo con i pugni chiusi, riavvolgendolo e sbattendolo sul tavolo finché non avrete un composto liscio ed elastico che metterete a lievitare dentro un contenitore infarinato per 2 ore. copritelo con un canovaccio umido.

Una volta lievitato stendete l’impasto per i vostri panini dog su una superficie infarinata e ricavatene dei rettangoli di pasta. Al centro di ognuno di essi mettete il prosciutto ed i formaggi tritati, inumidite i bordi con dell’acqua e piegate ogni rettangolo in modo che l’impasto copra il ripieno.

Con le mani incurvate centrate il ripieno facendo una lieve pressione da entrambi i lati, inumidite piegate la parte superiore dei bordi senza ripieno a metà, eliminate con un coltello la parte inferiore. Prendete le olive e tagliatele a rettangoli e cubi piccoli, spennellate la superficie dei panini dog con del latte ed adagiateci sopra i pezzi di olive per formare gli occhi ed il naso del vostro cagnolino. Per renderlo ancora più simpatico prendete i wurstel, divideteli a metà nel senso della lunghezza e prendete solo la parte con il bordo arrotondato. Praticate una piccola incisione lungo il bordo del volto del vostro cane ed inserite il wurstel all’interno

ricetta panini dog (52)ricetta panini dog (53)  ricetta panini dog (1)

Infornate in una teglia unta d’olio e cuocete in forno già caldo a 180°c per 20 minuti. Servite in tavola a temperatura ambiente.

ricetta panini dog (20)

4 novembre: le feste dei bimbi

Antipasto Linda Girelle di pan mozzarella 

Primo Carla Crema di carote 

Secondo Tania Panini dog

Dolce Manuela Faccine dolci alla ricotta.

ricetta panini dog (19)

 

 

5 Comments on Panini dog

  1. carla emilia
    04/11/2015 at 13:29 (2 anni ago)

    Sai che ero curiosa di vederli questi panini… e sono bellissimi. Li preparerò per i miei cuginetti! Ciao bella Tania, un bacione a presto

    Rispondi
  2. Daniela
    04/11/2015 at 14:39 (2 anni ago)

    Ma che simpatici!!!!!!!!

    Rispondi
  3. zia consu
    04/11/2015 at 16:50 (2 anni ago)

    Ma che simpatici!!! A questi nemmeno un adulto sa resistere 😛

    Rispondi
  4. Manuela
    08/11/2015 at 23:29 (2 anni ago)

    Ciao, finalmente arrivo anch’io. Ma che brava che sei stata. Questi panini sono davvero molto divertenti, anche da fare insieme ai bambini. Che ci vuoi fare io ragiono come mamma e tutto quello che può tenere buoni i bambini e farli mangiare di gusto per me è una manna dal cielo. Ma credo che sarebbero graditissimi anche dagli adulti 😉 Ciao a presto, Manu.

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *