Ravioli ricotta e funghi al tartufo

Ravioli ricotta e funghi, con tartufoI ravioli ricotta e funghi al tartufo sono un primo piatto vegetariano, goloso, ricco e raffinato, perfetto per pranzi e cene importanti e festose.

In questo periodo di crisi economica, mai avrei pensato di poter preparare questa ricetta, ma, con mia grande sorpresa, pochi giorni fa mi hanno regalato un vasetto di tartufo nero a lamelle, profumatissimo e pregiato. Dato che lo adoro, non sono riuscita a non postare questa ricetta, dedicata a tutti coloro che, come me, amano questo dono della natura!

Con questa ricetta partecipo al contest “La cucina passo per passo“, un’utilissima raccolta di ricette per profani e pasticcioni, insomma  per chi si cimenta per la prima volta tra pentole e fornelli 😀 Proprio per questo ho scelto una ricetta di un primo fatto a mano, per sfatare il mito che la pasta fatta in casa sia un cibo d’elite, per pochi e bravi chef…In realtà, con semplici regole, tutti noi siamo in grado di preparare tortellini, tortelli, ravioli e quant’altro, in modo gustoso e straordinario!

Ingredienti per 4 persone:

per la sfoglia:

300g di farina,

3 uova;

per il ripieno:

250g di ricotta,

400g di funghi champignon (o, meglio ancora, porcini),

100g di parmigiano,

1 cucchiaio scarso di lamelle di tartufo nero (circa 15g),

1 spicchio d’aglio,

olio extravergine d’oliva,

sale,

pepe;

per il condimento:

150g di burro,

200g di funghi champignon (o porcini),

15 g di tartufo a lamelle.

Strumenti

– sacca da pasticceria (sac à poche); la si può sostituire con un semplice cucchiaino!

– rotella dentellata (la si può sostituire con un coltello!).

Procedimento

Sulla spianatoia, fare una fontana con la farina, romperci le uova all’interno ed impastare, fino ad ottenere un panetto sodo e liscio; a questo punto, lasciarlo riposare coperto da un canovaccio, per una trentina di minuti.

Ravioli ricotta e funghi, con tartufo-fontana     Ravioli ricotta e funghi con tartufo-panetto

Nel frattempo, preparare il ripieno: pulire i funghi, tagliarli a tocchetti molto piccoli (come in foto) e farli cuocere con l’aglio intero (da togliere appena colora), un pizzico di sale e 2 o 3 cucchiai d’olio. Quando la cottura è terminata, far intiepidire i funghi fuori dal fuoco; a questo punto, mescolare, in una terrina, la ricotta con il parmigiano, il sale, il pepe, il tartufo e poi aggiungere i funghi sgocciolati.

Ravioli ricotta e funghi, con tartufo-funghi per il ripieno     Ravioli ricotta e funghi con tartufo-ripieno

Ora, riprendere la pasta e stenderla in una sfoglia sottile, aiutandosi con un matterello o con una macchinetta per tirare la pasta; riempire una sacca da pasticceria con la ricotta insaporita; su metà della sfoglia, fare tanti ciuffetti, a regolare distanza l’uno dall’altro (al centro di quadrati di 4X4 cm); inumidire di acqua gli spazi tra un ciuffo e l’altro (i bordi dei quadrati), poi ricoprire il tutto con la metà restante della sfoglia. Premere con le dita dove la sfoglia era bagnata, in modo da sigillare i quadrati; ripassare i bordi con una rotella dentellata, in modo da staccare i ravioli terminati. Una volta finiti tutti, lasciarli riposare su un canovaccio.

Ravioli ricotta e funghi, con tartufo-procedimento1   Ravioli ricotta e funghi, con tartufo-procedimento2 Ravioli

A questo punto, mettere l’acqua per lessare la pasta sul fuoco e salarla; pulire e tagliare a lamelle i funghi per il condimento (come in foto) e portarli a cottura con il burro, il sale e il pepe; terminata la cottura, aggiungere il tartufo e i ravioli lessati. Mantecare bene e servire questo primo piatto ben caldo!

Ravioli ricotta e funghi con tartufo-funghi condimento

Con questa ricetta, partecipo al contest “La cucina passo per passo“.

cucina passo passo

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

2 thoughts on “Ravioli ricotta e funghi al tartufo

  1. Salve, vorrei un consiglio.
    Dato che devo trasportare i ravioli qui sopra descritti, volevo sapere se con la modifica che adesso descriverò potrò fare la stessa bella figura ovvero:
    Lesso i ravioli due minuti, li scolo, li adagio in una grande teglia da forno, li cospargo con il vostro condimento, besciamella, e fontina a dadini e nel momento di mangiarli, li passo nel forno.
    Tutto questo perchè devo andare a pranzo da mio zio e io devo portare il primo
    P.S ma dopo aver sbollentato i ravioli devo passarli in acqua fredda?
    Grazie Grazie Grazie
    Imma

    • Salve, Imma!!
      Assolutamente, i tuoi accorgimenti sono perfetti! La cosa fondamentale è scottarli appena in acqua bollente, anche solo un minuto, in modo che quando li passerai in forno non si disfino.
      Scusami tantissimo il ritardo nella risposta,
      spero di esserti stata d’aiuto!
      Un abbraccio,
      Patrizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.