TORTA LEOPARDATA TUTORIAL

0 Flares Twitter 0 Google+ 0 Pin It Share 0 Email -- Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×
torta leopardata
Buon pomeriggio a tutti!
Ecco qui la torta Leopardata… quanta fatica mi è costata!
E visto che amo condividere le gioie e i successi, ho pensato di postarvi il tutorial per realizzarla.
Iniziamo dall’impasto base. Non si tratta di pan di spagna, che è stato bocciato al secondo tentativo. Il composto si smontava durante la lunga lavorazione, quindi sono andata alla ricerca di qualcosa di più consistente ma di altrettanto delizioso. Dopo varie ricerche sono approdata sulla torta madeira, che secondo me è la base ideale per realizzare la torta leopardata . Anche per questa, come per il pan di spagna, esistono innumerevoli versioni. Vi do la mia ricetta elencandovi ingredienti e procedimento abbastanza velocemente lasciando i dettagli ad un prossimo post.

Ingredienti (per un disco di torta leopardata da 20 cm):
4 uova grandi a temperatura ambiente
265 gr di farina debole
200 gr di zucchero semolato
200 gr di burro ammorbidito
11 gr di lievito per dolci
aroma a piacere (io uso l’estratto di vaniglia)


Tempo di preparazione: 1 ora

Tempo di cottura: 1 ora

Partiamo dal fatto che dobbiamo ottenere tre impasti di colore diverso. Il primo chiaro, il secondo color nocciola, il terzo proprio scuro. I primi due sono abbastanza semplici da ottenere. Quello chiaro equivale all’impasto base mentre aggiungendo pochissimo colorante marrone ad una parte di esso, riusciremo ad avere un delicato color nocciola. Per il terzo bisogna fare proprio un impasto a parte. Non provate ad aumentare la dose del colorante marrone, non diventerà mai abbastanza scuro e, per di più, a cottura ultimata, risulterà di un bell’arancione intenso. La spiegazione scientifica del fenomeno non la conosco, ma dopo sei esperimenti vi assicuro che è così. Non tentate nemmeno di aggiungere del cacao amaro all’impasto dopo averlo preparato. Il composto così ottenuto risulterà molto più pesante di quello base e vi ritroverete con la parte al cioccolato spiaccicata sul fondo della torta.
Come fare allora? La mia soluzione è stata quella di prendere un quarto di tutti gli ingredienti e lavorarli a parte, sostituendo inoltre il 25% della farina con la stessa quantità di cacao amaro.
Poiché vi vedo già persi vi elenco anche le dosi già separate.

Impasto base: (cioè la parte bianca della nostra torta leopardata)
3 uova
200 gr farina
150 gr zucchero
150 gr burro
8 gr lievito
3/4 dell’aroma

Impasto al cioccolato: (cioè la parte scura delle macchie)
1 uovo
50 gr farina
15 gr cacao amaro
50 gr zucchero
50 gr burro
3 gr lievito
1/4 dell’aroma

Il procedimento, FORTUNATAMENTE, è molto semplice ed è lo stesso per entrambi gli impasti.
Montiamo lo zucchero ed il burro ammorbidito con le fruste fino ad ottenere un crema soda. Setacciamo insieme  farina e lievito e, a parte, sbattiamo un po’ le uova con l’aroma liquido (se invece usate quello in polvere setacciatelo con la farina). Uniamo gli ingredienti così ottenuti alla crema di burro continuando a mescolare. Alterniamoli, facendo attenzione ad iniziare e terminare con la farina. Il risultato sarà un composto morbido e spumoso.
Prendiamo parte dell’impasto base (considerate che ve ne occorre una metà di quello al cacao) e sporchiamolo con del colorante gel marrone. Mi raccomando, pochissimo per volta, dobbiamo ottenere solo un tenue color nocciola.
Dopodiché prendiamo i tre composti e dividiamoli in altrettante sac a poche.

torta leopardata
 
Accendiamo il forno a 160° in modalità statica. Imburriamo ed infariniamo lo stampo. Io ho dovuto usare quello a cerniera ma per questo impasto non è molto indicato. Col calore del forno il burro inizierà a sciogliersi e parte dell’impasto colerà fuori dallo stampo. Se potete evitarlo fatelo, se come me non avete alternativa, pazienza. In ogni caso l’impasto perso non sarà moltissimo.
 
torta leopardata


 Rivestiamo il fondo dello stampo con l’impasto chiaro, formando uno strato uniforme.

torta leopardata


Disegniamo delle C concentriche con l’impasto al cioccolato. Facciamole belle cicciotte.

torta leopardata

Passiamo ora l’impasto color nocciola sulle C, facendo delle strisce leggermente più sottili.

torta leopardata


Ripassiamole ancora una volta con l’impasto al cioccolato. Stavolta cerchiamo di non coprirle perfettamente,  ma lasciamo che si intraveda un po’ il color nocciola.

torta leopardata
torta leopardata


Con l’impasto base riempiamo prima gli spazi vuoti e poi ricopriamo le C.

torta leopardata


A questo punto ricominciamo daccapo. Disegniamo delle nuove C inserendole tra quelle precedenti e rifacciamo tutto il procedimento fino a fine impasto. Non importa se non risulterà livellato, col calore del forno il burro si scioglierà e renderà tutto omogeneo.
Inforniamo e cuociamo per circa 60 minuti.
Facciamo la prova stecchino per controllare la cottura della nostra torta leopardata. Lasciamola riposare dieci minuti nel forno spento e poi sformiamola su di una gratella.

torta leopardata


Una volta che la torta si è ben raffreddata tagliamo una fetta e… tadà!!!
La nostra torta leopardata apparirà come per incanto!

Ciao a tutti ed al prossimo tutorial.

0 Flares Twitter 0 Google+ 0 Pin It Share 0 Email -- Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

Rispondi