Treccia bigusto

La treccia bigusto è un buonissimo rustico, facile da fare ed ideale da servire durante un aperitivo in compagnia.
Io preferisco fare impasti con poco lievito e quindi una lunga lievitazione di 12-24 h, ma ovviamente potete ovviare aumentando il lievito di birra a 15 -20 gr e farlo lievitare fino al raddoppio del volume (circa 2- 3 ore).
La farcitura è ovviamente a gusto personale, potete farlo vegetariano con verdure grigliate, con altri affettati o ai 4 formaggi.

Ingredienti:
250 gr di farina di manitoba
250 gr di farina 00
3 gr di lievito di birra
250-300 ml di acqua (il quantitativo dipende dalla farina)
15 gr di sale

Farcitura:
carciofi sott’olio
100 gr di prosciutto cotto
100 gr di pancetta affumicata
100 gr di provola
100 gr di asiago

Treccia bigusto

Procedimento:
Sciogliete il lievito di birra in parte dell’acqua.
Mettete nella planetaria la farina, unite l’acqua con il lievito sciolto ed iniziate ad impastare.
Ovviamente questa procedura potete farla tranquillamente anche a mano.
Unite tutta l’acqua restante e fate amalgamare gli ingredienti per una decina di minuti.
Infine, unite il sale, lasciate che venga assorbito ed una volta che si sarà formato un panetto, morbido ed omogeneo ponetelo a lievitare in una ciotola unta e coperta con un canovaccio.
Fate lievitare il panetto un’ora a temperatura ambiente (al riparo da correnti d’aria), poi ponete la ciotola chiusa con pellicola alimentare (potete anche usare i classici contenitori di plastica a chiusura ermetica).
Ponete la ciotola nella parte bassa del frigo (per intenderci dove mettete la frutta).
Trascorse 12 ore, togliete il recipiente dal frigo e lasciate che prenda temperatura per un’oretta.
Tutto questo procedimento è per fare la lievitazione lunga, potete ovviare il problema aggiungendo più lievito, e fate lievitare fino al raddoppio del volume (circa 2-3 ore).
Prendete il panetto e stendetelo con l’aiuto di un mattarello su una spianatoia infarinata.
Dovete ottenere una sfoglia molto sottile.
Dividete il rettangolo in due e farcite a piacere, richiudete arrotolando ogni parte e date la forma intrecciando i due rotolini.
Mettete la treccia su una placca oliata e fate lievitare un’altra mezz’ora.
Successivamente, spennellate la superfice con dell’olio evo ed infornate nel forno preriscaldato a 200° fino a cottura (nel mio caso 20 -25 minuti, dovrà essere bella dorata la superfice).
Togliete dal forno e potete servirlo anche subito, oppure lasciarlo raffreddare.

Precedente Insalata di pasta fredda mediterranea Successivo Rotolo panna e fragole

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.