Pesche dolci

“Quanto buone e grandi erano le pesche dolci che faceva mia mamma”, questo è quello che ha continuato a dirmi negli ultimi giorni il mio compagno ed allora perché non accontentarlo.
Cerca e ricerca tra le varie ricette online che alla fine ho scelto quelle del blog Le padelle fan fracasso.
Mi è subito piaciuto perché usava la lunga lievitazione, facendo riposare l’impasto una notte in frigorifero e come spiegato nell’intro “la morbidezza si mantiene nel tempo”.

Ingredienti per 10 pesche dolci:
2 uova medie
60 gr di zucchero
8 gr di lievito di birra
120 ml di latte a temperatura ambiente
200 gr di farina di manitoba
250 gr di farina 00
60 gr di burro morbido
Nutella
Alchermes

Pesche dolci

Procedimento:
Sciogliete il lievito di birra con il latte insieme allo zucchero.
Mettete nella planetaria le due farine, il latte con il lievito sciolto ed iniziate ad impastare.

Unite le uova e successivamente anche il burro morbido.
Continuate ad impastare fino a quando otterrete un impasto omogeneo, liscio ed elastico.
Mettete la palla in una ciotola, coperta da un canovaccio o pellicola alimentare e fatela lievitare per un paio di ore.
Successivamente ponete la ciotola a continuare la lievitazione in frigorifero, ponendola nella parte bassa.
Il giorno successivo, togliete la ciotola dal frigo e lasciatela a temperatura ambiente per un’ora.
Prendete l’impasto, proporzionatelo in palline da 30 gr l’una e fatele lievitare per due ore, o comunque fino a quando saranno raddoppiate.
Infornate i dolcetti nel forno preriscaldato a 180° per circa 15-20 minuti.
Una volta cotte, togliete dal forno e lasciate raffreddare.
Prendete i dolcetti, scavateli con l’aiuto di un cucchiaino al centro e bagnatele con l’Alchermes.
Riempite ogni buchetto con la Nutella, chiudete il tutto con un’altra pesca e bagnate nuovamente nel liquore e successivamente fatele passare nello zucchero semolato.
A questo punto le pesche dolci sono pronte per essere servite.

Precedente Salame al cioccolato Successivo Hamburger

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.