Canederli allo speck

I canederli allo speck sono un piatto della tradizione contadina, nato per utilizzare il pane raffermo, formaggi e salumi avanzati.
Ci sono molte varianti, da quelli di solo formaggio a quelli con gli spinaci od erbette, oppure i classici svuota frigo come usa mia mamma dove ci mette di tutto :D.
Possono essere serviti con burro e salvia, come trovate di seguito, oppure con una bella salsina magari al Casolet per un piatto più sostanzioso.

CanederliIngredienti:
250 gr di pane raffermo
150 di speck
2 uova
1/4 ml di latte
1 cucchiaio di cipolla
un mazzetto di prezzemolo
30 gr di farina
nove moscata qb
sale qb
pepe qb

Canederli

Procedimento:
Prendete il pane, tagliatelo a dadini e mettetelo in una ciotola con il latte e le uova sbattute, aggiungete un pizzico di sale e pepe e lasciatelo riposare un’ora.
Nel mentre rosolate la cipolla ed aggiungete lo speck facendolo tostare.
Una volta raffreddato aggiungetelo nella ciotola con il pane, il prezzemolo tritato, un pizzico di noce moscata e coprite la ciotola lasciandola riposare altri 15 minuti.
Ora aggiungete la farina mano a mano che iniziate ad impastare perchè a volte ne basta anche meno.
Formate con l’impasto i canederli (a forma di pallina) della dimensione che preferite.
E poi potete cuocerlo direttamente nel brodo oppure in acqua salata bollente per circa 15 minuti a fuoco basso (quelli piccoli li ho fatti cuocere 9 minuti).
Quando verranno a galla vuol dire che sono pronti, ora potete servirli direttamente con il brodo oppure con una noce di burro fuso e salvia.

Precedente Straccetti di pollo e peperoni Successivo Croissant salati al gorgonzola e spinaci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.