Babbo Natale di focaccia

Volete un centro tavola diverso, simpatico e molto divertente per le vostre tavole natalizie?
Ecco qua, un bel Babbo Natale di focaccia, un centro tavola oltre che bello anche molto buono!
Con questo rustico ho fatto ridere molto mia figlia, che si divertiva a mangiare il nasone rosso o la lunga barba di Babbo Natale.
Non trovate una ricetta da seguire, in quanto potete usare quella che più preferite (classica, a lunga lievitazione, integrale, di ricotta ecc ecc).

Ingredienti:
Pasta pane (potete seguire queste ricette focaccia soffice salata, focaccia con impasto alla ricotta, focaccia con impasto alle patate, focaccia ai 5 cereali, focaccia con lunga lievitazione, focaccia alla romana)
passata di pomodoro
2 olive nere

Babbo Natale di focaccia

Procedimento:
Preparate l’impasto e fatelo lievitare come da ricetta (mi raccomando scegliete impasti non troppo morbidi perchè dovrà tenere la forma).
Dividete in due pezzi il panetto (il mio era quasi 1 kg di impasto ed ho fatto 400 gr per formare la faccia ed il resto per fare gli altri componenti.
Prendete il primo pezzo e stendetelo con l’aiuto di un mattarello dando una forma come la figura più grande, che risulterà essere la faccia.
Dividete sempre in due l’altro pezzo, stendete in un rettangolo della larghezza della parte bassa della faccia e ponetelo sopra tagliando con la forbice tanti filoncini che posizionerete scomposti e così avrete fatto la barba.
Con il restante impasto formate due palline, una sarà il naso e l’altro il pon pon del cappello.
E con l’impasto finale date la forma al cappello.
Posizionate tutti i pezzi sul vostro Babbo Natale, mettete le due olive al posto degli occhi e spennellate con la passata il naso ed il cappello.
Infornate il Babbo Natale di focaccia ed una volta cotto servitelo a tavola.

Non so se la mia spiegazione è più o meno chiara, comunque seguite le foto che sono più intuitive.
Non è affatto facile da fare, ma da spiegare si 😀 se avete dubbi o domande fate pure!

Precedente Ravioli al cotechino e noci Successivo Tartufini di pandoro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.