Tartellette, kiwi, cioccolato bianco e semi di Chia

 

Tartellette, kiwi, cioccolato bianco e semi di Chia (800x549)

Le TARTELLETTE, KIWI, CIOCCOLATO BIANCO E SEMI DI CHIA, sono un pò come delle caramelle piccole e golose.

Accostamenti deliziosi e leggeri.

Un piccolo dolce per un pomeriggio con le amiche 😀

I semi di Chia hanno proprietà fantastiche amici, ottimi per la corretta funzione del nostro intestino, in quanto facilitano l’espulsione delle tossine.

Fanno bene al nostro cuore, al cervello e danno subito un senso di sazietà!

Ingredienti per 24 mini tartellette:

  • 150 gr di farina di grano tenero 00
  • 40 gr di olio di mais
  • 40 gr di zucchero semolato
  • 1 uovo
  • Semi di Chia
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di lievito vanigliato per dolci

Per la confettura al Kiwi:

  • 4 kiwi
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 4 cucchiai di acqua
  • 2 cucchiai di limoncello

Per ultimare la tartelletta:

Cioccolato bianco

Kiwi

Semi di Chia

Preparazione:

in un contenitore lavorare la farina, l’olio, lo zucchero, il lievito, l’uovo, il sale e una spolverata di semi di Chia.

Formare un panetto e lasciarlo riposare.

Intanto, preparare in un pentolino la confettura, lasciando cuocere gli ingredienti, i kiwi frullati, lo zucchero, l’acqua e il limoncello per almeno 15 minuti fino a densità desiderata.

Stendere la frolla all’olio e ricavare dei cerchi con un coppapasta piccolo.

Adagiare su stampini di silicone o quelli che avete a disposizione e mettere al centro, della confettura.

Infornare a 165° per 20/25 minuti.

Appena cotte,  sfornare le  tartellette, sistemare immediatamente su una metà del dolcetto il cioccolato bianco.

Dovrà sciogliersi lentamente.

tartellette (800x600)

Decorare con semi di chia, qualche triangolino di kiwi e servire fredde.

Buonissime e leggere le mie tartellette, kiwi, cioccolato bianco e semi di Chia!

 

Dolci, Senza categoria , , , , , , , , , , ,

Informazioni su cosaceinpentola

Ciao! Mi chiamo Geraldine e da quando avevo 11 anni, seguivo mia madre in cucina! Lei mi ha trasmesso una passione inarrestabile, che giorno dopo giorno cresce.. Non c'è cosa più bella dello svegliarsi, aprire la porta della camera e.. sentire un profumo delizioso.. quegli odori, quei sapori, che solo una madre è capace di creare.. amore, creatività e pazienza sono i tre ingredienti principali del mio mondo in cucina. E così dopo varie richieste di amiche.. decido di aprire nel 2011 il blog Cosa c'è in Pentola e dedicarlo a mia madre "Teresita"... e a Rosamaria che mi ha dato l'idea di condividere le mie ricette con tutti. Capita di aprire il frigo e non sapere cosa fare, magari potrò aiutarvi nel mio piccolo :) Per qualsiasi cosa potete contattarmi scrivendo a: cosaceinpentola@gmail.com "Cucinare è un modo di dare." Michel Bourdin

Precedente Gnocchi di patate soffiati, zucca e formaggi Successivo Monster sandwich al farro e formaggi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.