Ricetta Totani al pomodoro e patate

Ricetta Totano con le patate

 

Ecco la ricetta dei Totani al pomodoro e patate miei cari pentolini, in pratica per quanti ne pulisco potrei descrivervi come sono fatti dettagliatamente, senza disegno però, quelli non vanno per me!

L’estate  è sinonimo non solo di mare, ma anche di totani in pratica! AHAHAHAHAH

Amici dovete sapere che i totani sono molto versatili  in cucina, sono  buonissimi  fatti ad insalata, ripieni, con la pasta, fritti, ect ect!!!!

Non per vanto, ma il mio sugo al totano o il mio PACCHERO al totano è speciale.

Lo faccio spesso, credo sia uno dei miei cavalli di battaglia, oggi però vorrei darvi la ricetta dei TOTANI AL POMODORO E PATATE, semplici e cosi gustosi, da fare almeno un bis obbligatorio!

E’ un piatto che va accompagnato con dei crostini di pane casereccio possibilmente, direi molto tradizionale, in quanto patate, pesce e pomodoro sono simboli della nostra gastronomia mediterranea da sempre.

Ingredienti:

  • Totano fresco
  • Patate
  • Prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio Evo
  • Vino Rosato
  • Polpa di pomodoro
  • Pepe nero macinato fresco
  • Peperoncino

Preparazione:

pulire e lavare il totano, tagliarlo a pezzetti o rondelle non troppo piccole e asciugarlo bene su carta assorbente.

Intanto in una padella antiaderente (tipo wok) far imbiondire uno spicchio d’aglio e aggiungere il totano a fiamma vivace.

Sfumare con il vino e una volta evaporato, versare la polpa di pomodoro.

Far cucinare per i primi 20 minuti a fiamma vivace e abbassare gli ultimi 10 minuti.

Nel frattempo,  sbucciare le patate, lavarle e tagliarle a pezzetti grossi e immergerle in acqua bollente e salata per 10 minuti.

Appena pronte, scolarle dolcemente e versarle in un contenitore con acqua fredda.

Unitele agli altri ingredienti,  solo verso gli ultimi minuti di cottura del totano (10 minuti all’incirca), aggiustate di sale, pepe nero, prezzemolo, peperoncino e servite caldo!

Che dite non è una vera bontà? Io lo adoro!!!!!!!!!!!!

I totani al pomodoro e patate vanno provati o no?

 

 

 

 

 

 

 

 

Secondi, Senza categoria , , , , , , ,

Informazioni su cosaceinpentola

Ciao! Mi chiamo Geraldine e da quando avevo 11 anni, seguivo mia madre in cucina! Lei mi ha trasmesso una passione inarrestabile, che giorno dopo giorno cresce.. Non c'è cosa più bella dello svegliarsi, aprire la porta della camera e.. sentire un profumo delizioso.. quegli odori, quei sapori, che solo una madre è capace di creare.. amore, creatività e pazienza sono i tre ingredienti principali del mio mondo in cucina. E così dopo varie richieste di amiche.. decido di aprire nel 2011 il blog Cosa c'è in Pentola e dedicarlo a mia madre "Teresita"... e a Rosamaria che mi ha dato l'idea di condividere le mie ricette con tutti. Capita di aprire il frigo e non sapere cosa fare, magari potrò aiutarvi nel mio piccolo :) Per qualsiasi cosa potete contattarmi scrivendo a: cosaceinpentola@gmail.com "Cucinare è un modo di dare." Michel Bourdin

Precedente Couscous vegetariano, semi di papavero e sesamo: Ricetta Successivo Risotto al pesce e pomodoro, Ricetta semplice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.