Pizza con cime di rapa, ricotta e finocchietto selvatico

Una pizza con cime di rapa, ricotta e finocchietto selvatico è quello che ci vuole oggi, vero?

Questo impasto è realizzato con 2 tipi di farina, pochissimo lievito e quindi altissima digeribilità assicurata.

Perfetta per chi vuole concedersi una fetta di pizza senza sentirsi gonfi.

Il finocchietto selvatico è l’elemento che rende questo condimento speciale.

Dona un senso di freschezza incredibile.

Se avete a casa amici vegetariani o avete intenzione di fare una cena light, questa è la ricetta giusta da fare.

Sicuramente la riproporrò in altre versioni.

Vorrei provarla  solamente con il pomodoro e l’origano, vi dirò..

Somiglia tantissimo ad un tipo di pizza che fanno in un panificio nelle mie vicinanze.

Personalmente mi piace mangiarla anche fredda, resta morbidissima e super gustosa.

La farina di semola la comprai a Matera.

E’ una di quelle farine speciali con cui fare la pasta,  il pane o la pizza è molto soddisfacente.

Quando si cucina, la scelta della materia prima è essenziale.

 

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    2 ore minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • farina di grano tenero tipo 1 250 g
  • farina di semola apposta per pizza 250 g
  • Lievito di birra 2, 5 g
  • acqua tiepida 300-350 g
  • Sale 5 g
  • Olio extravergine d’oliva 1 cucchiaio
  • Zucchero grezzo di canna 1 cucchiaino

Preparazione

  1. versare in una tazzina poca acqua tiepida e sbriciolare il lievito.

    Farlo sciogliere e aggiungere lo zucchero di canna.

    Versare qualche cucchiaiata di farina.

    Intanto lavorare l’altra farina con la restante acqua, il lievito preparato precedentemente, il sale e l’olio.

    Dovrete ottenere un panetto morbido.

    Lasciatelo riposare a forno spento sui 30° per 30 minuti.

    Ripetete questa operazione per 3 volte, quindi preriscaldate il forno con una temperatura che va dai 25° ai 30° e poi spegnete.

    Intanto preparate il condimento, in questo caso ho utilizzato delle cime di rapa, della ricotta fresca e il finocchietto selvatico.

    Ma voi potete sbizzarrirvi e scegliere gli ingredienti che insaporiranno la vostra pizza.

    Trascorso il tempo del riposo, prendete il vostro panetto e stendetelo su una teglia oleata.

    Condite prima con il pomodoro e fate riposare per altri 30 minuti.

  2. Successivamente terminate con gli altri ingredienti e infornate a 250° per 15-20 minuti.

    Questa pizza è buonissima anche mangiata fredda il giorno dopo.

    Vi lascio qui la mia VIDEO RICETTA per realizzare insieme questa gustosissima pizza!!!!

Clicca qui

 ISCRIVITI SUL MIO CANALE YOUTUBE!

Clicca qui https://www.youtube.com/watch?v=5FOzBxZqBqU

Pizze e focacce, Sfizierie

Informazioni su cosaceinpentola

Ciao! Mi chiamo Geraldine e da quando avevo 11 anni, seguivo mia madre in cucina! Lei mi ha trasmesso una passione inarrestabile, che giorno dopo giorno cresce.. Non c'è cosa più bella dello svegliarsi, aprire la porta della camera e.. sentire un profumo delizioso.. quegli odori, quei sapori, che solo una madre è capace di creare.. amore, creatività e pazienza sono i tre ingredienti principali del mio mondo in cucina. E così dopo varie richieste di amiche.. decido di aprire nel 2011 il blog Cosa c'è in Pentola e dedicarlo a mia madre "Teresita"... e a Rosamaria che mi ha dato l'idea di condividere le mie ricette con tutti. Capita di aprire il frigo e non sapere cosa fare, magari potrò aiutarvi nel mio piccolo :) Per qualsiasi cosa potete contattarmi scrivendo a: cosaceinpentola@gmail.com "Cucinare è un modo di dare." Michel Bourdin

Lascia un commento

*