Melanzane ripiene senza forno

Melanzane ripiene senza forno

 

L’altro giorno mia suocera mi ha mandato un pò di verdure del suo fantastico orto e così mi sono ritrovata a fare le MELANZANE RIPIENE SENZA FORNO.

Le melanzane pentolini hanno tante proprietà, fanno bene al fegato, alla cellulite, alla pressione, una buona fonte di fibre insomma, sono facili da digerire e possono aiutare a perdere peso!

Ecco.. diciamo che, se non esageriamo con i condimenti le mie parole hanno un senso AHAH, ma tranquilli oggi le cuciniamo in maniera semplice e senza aggiunta di ingredienti come salsiccia o latticini.

Naturalmente per come vedo io le cose, nulla fa male se saputo mangiare e senza eccedere, siete d’accordo?

Questa ricetta è ideale non solo per il pranzo della domenica, ma resta anche una valida alternativa per il pranzo al mare!

Una volta pronte, potete chiuderle in contenitori ermetici per alimenti e gustarle con gli amici sotto l’ombrellone e una bella pagnotta di pane 😀

Sono morbide e tanto gustose, le adoro.

Vediamo quindi gli ingredienti per 6 barchette di melanzane ripiene senza forno:

  • 3 melanzane lunghe
  • Mollica di pane casereccio
  • Latte
  • Parmigiano grattugiato o pecorino a chi piace
  • Prezzemolo
  • Pomodorini ciliegino
  • Sale
  • Olio EVO (io Dante)
  • 1 uovo e 1 tuorlo
  • Pangrattato
  • Aglio tritato
  • Farina

Preparazione:

eliminare la calotta e lavare la melanzana.

Immergerla in acqua bollente e salata per 6/7 minuti.

Una volta morbida, scolarla e farla asciugare su carta assorbente.

Tagliarla a metà e privarla della polpa.

Versare in un robot da cucina la polpa della melanzana, la mollica del pane immersa precedentemente nel latte e strizzata, il prezzemolo, l’uovo e lavorare.

Versare il composto in un contenitore, aggiungere l’aglio tritato a mano, il tuorlo, il formaggio e il pangrattato, quanto basta per amalgamare e rendere tutto piu’ omogeneo.

Farcire le melanzane, spolverizzare con la farina la superficie e sistemare in padella calda con olio e qualche pomodorino intero.

Coprire e far cuocere per 25/30 minuti a fiamma lenta.

Aggiustate di sale, rigiratele gli ultimi minuti se volete per farle dorare ulteriormente e servite calde.

Che dire, appena vado a trovare mia suocera (si chiama Italia) le chiederò se ci sono melanzane…. ehm…. 😀 voi non fareste lo stesso?

 

Piatti unici , , , , ,

Informazioni su cosaceinpentola

Ciao! Mi chiamo Geraldine e da quando avevo 11 anni, seguivo mia madre in cucina! Lei mi ha trasmesso una passione inarrestabile, che giorno dopo giorno cresce.. Non c'è cosa più bella dello svegliarsi, aprire la porta della camera e.. sentire un profumo delizioso.. quegli odori, quei sapori, che solo una madre è capace di creare.. amore, creatività e pazienza sono i tre ingredienti principali del mio mondo in cucina. E così dopo varie richieste di amiche.. decido di aprire nel 2011 il blog Cosa c'è in Pentola e dedicarlo a mia madre "Teresita"... e a Rosamaria che mi ha dato l'idea di condividere le mie ricette con tutti. Capita di aprire il frigo e non sapere cosa fare, magari potrò aiutarvi nel mio piccolo :) Per qualsiasi cosa potete contattarmi scrivendo a: cosaceinpentola@gmail.com "Cucinare è un modo di dare." Michel Bourdin

Precedente Bruschetta sfiziosa, Ricetta Successivo Wonton ripieno

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.