La Cambusa

Vi starete chiedendo se è una nuova ricetta, la CAMBUSA in realtà è lo spazio presente sulle navi, dedicato al deposito dei viveri, del cibo insomma.

C’è chi ha sempre frequentato la cambusa e da tradizione familiare ha deciso di portare avanti qualcosa di bello, legato ai ricordi della nonna e del papà Michele, che in cucina hanno fatto faville!

Gloria Limongi, giovane Chef nata a Maratea (PZ) è riuscita con volontà e passione a realizzare il suo sogno e la CAMBUSA è oggi il suo nido, dove con amore fa nascere ricette semplici e gustose per deliziare il palato dei clienti.

La CAMBUSA è un ristorante molto accogliente, situato a Fiumicello di Maratea in via Santavenere, un posto tranquillo dove poter pranzare o cenare cibi genuini e freschi.

noi
Eccomi al centro e in cucina con la Chef Gloria e la madre Teresita, il selfie di gruppo non poteva mancare!

Qui la pagina facebook amici la cambusa

La freschezza è di casa, Michele, padre di Gloria è un pescatore DOC da tanti anni, quindi se vi è venuta una voglia improvvisa di frittura mista, beh sapete già dove andare, no?

la cambusa (640x480)

Il MENU‘ è selezionato, pochi piatti e questa è una cosa che ho apprezzato molto.

Andare in un ristorante e trovare troppi primi, secondi e quant’altro non è sempre un buon biglietto da visita o almeno a me non piace.

In questo caso la CAMBUSA sceglie un menu’ classico, con un tocco di innovazione che ci vuole e non guasta, uno spaghetto alle vongole, scialatielli con le cozze, vongole e pomodorini, frittura mista e altre bontà cucinate con eleganza.

Il locale è caratteristico, l’ingresso ricorda un pò i ristoranti di una volta, mentre un’altra sala da’ l’idea di trovarsi su una nave, tovaglie a tema, portacandela a forma di  ancora… tutto molto carino.

table (398x640)

Naturalmente ho realizzato qualche scatto per voi 😀 purtroppo non avevo la mia macchina fotografica, vi dovrete accontentare del cellulare, ma tanto ci ritornerò presto!

INSALATA DI MARE 

insalata di mare (640x384)salad (384x640)

TARTARE DI TONNO, CIPOLLE CARAMELLATE E FICOTTO

tartare (640x382)

CRUSCALA’ Pane croccante con Baccalà Mantecato all’olio e.v.o. DOP VU’, Crema di Patate allo Zafferano, Peperoni Cruschi di Senise

cruscalà (640x383)

SCIALATIELLI, COZZE, VONGOLE E POMODORINI

scialatielli (640x382)

FRITTURA MISTA

frittura (382x640)

Ma guardate come vi servono la frittura? Non trovate la scelta deliziosa? 😀

La cura dei dettagli qui non manca!!!

menu (640x456)

Per finire pentolini il dolce della “nave” SFERA DI CIOCCOLATO BIANCO, BERGAMOTTO E CRUMBLE super croccante.

Si termina la cena con della grappa, della crema di limone e basta eh, in pratica per quanto mi riguarda stavo già scoppiando al primo piatto.

Non vi resta che visitare questo delizioso ristorante e lasciarvi coccolare dalla dolce Gloria 🙂 e dalla professionalità e gentilezza di Teresita.

Ah dimenticavo, dico sempre il mio piatto preferito…… la TARTARE DI TONNO è strepitosa, quindi non fatevela mancare.

Come sempre vi lascio con un piccolo aforisma, è il mio augurio per questa bella avventura di Gloria e famiglia, auguri di cuore!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Recensioni , , , , , , , ,

Informazioni su cosaceinpentola

Ciao! Mi chiamo Geraldine e da quando avevo 11 anni, seguivo mia madre in cucina! Lei mi ha trasmesso una passione inarrestabile, che giorno dopo giorno cresce.. Non c'è cosa più bella dello svegliarsi, aprire la porta della camera e.. sentire un profumo delizioso.. quegli odori, quei sapori, che solo una madre è capace di creare.. amore, creatività e pazienza sono i tre ingredienti principali del mio mondo in cucina. E così dopo varie richieste di amiche.. decido di aprire nel 2011 il blog Cosa c'è in Pentola e dedicarlo a mia madre "Teresita"... e a Rosamaria che mi ha dato l'idea di condividere le mie ricette con tutti. Capita di aprire il frigo e non sapere cosa fare, magari potrò aiutarvi nel mio piccolo :) Per qualsiasi cosa potete contattarmi scrivendo a: cosaceinpentola@gmail.com "Cucinare è un modo di dare." Michel Bourdin

Precedente Insalata di totano e patate Successivo Ciambelle di San Biagio ai semi di finocchietto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.