Focaccia ai peperoni

La FOCACCIA AI PEPERONI è buona, bella, croccante e ricca di alveoli!

Semplice da fare e gustosa.

Questa ricetta vuole richiamare un pò la mia Lucania, peperoni, olive locali, gusti decisi e rustici.

focaccia ai peperoni

FOCACCIA AI PEPERONI

Ingredienti per la FOCACCIA AI PEPERONI:

-300 gr di farina di grano tenero

-150-200 gr di acqua tiepida

-1 cucchiaino di zucchero di canna integrale

-15 gr di lievito di birra

-Sale

-2 cucchiai di olio d’oliva

Per condire:

  • Peperoni verdi, gialli e rossi
  • Olio extra vergine d’oliva
  • Origano
  • Olive verdi denocciolate
  • 1 spicchio d’aglio
  • Qualche acciuga
  • Basilico fresco

Preparazione:

in una boule versare la farina.

Intanto sciogliere un cucchiaino di zucchero in poca acqua e sbriciolare tra le mani il lievito.

Versarlo al centro e aggiungere a filo la restante acqua.

Cercate di creare un impasto abbastanza idratato, la focaccia sarà migliore.

Unite il sale e l’olio solo alla fine e coprite con un panno per 1 ora.

L’impasto raddoppierà di volume, aggiungete delle olive tagliate a rondelle e dell’origano.

Lavorate l’impasto dal basso verso l’alto, senza stressarlo particolarmente.

Potete trovare le video dirette sulla mia pagina FACEBOOK. 

Stendete la focaccia in una teglia oleata e condite con i peperoni, precedentemente tagliati a listarelle e soffritti in  padella con uno spicchio d’aglio, olio e acciuga.

Basteranno 10 minuti all’incirca, calcolate che la cottura continuerà nel forno.

Fate riposare quindi un’altra ora.

Trascorsi i tempi di lievitazione, aggiustate con un filo d’olio, un pò di origano o qualche foglia di basilico.

Infornate a 250° per 15-20 minuti.

Controllate spesso, la cottura dipende dal forno.

Alla prossima amici, seguite i miei aggiornamenti 😀

 

Sfizierie

Informazioni su cosaceinpentola

Ciao! Mi chiamo Geraldine e da quando avevo 11 anni, seguivo mia madre in cucina! Lei mi ha trasmesso una passione inarrestabile, che giorno dopo giorno cresce.. Non c'è cosa più bella dello svegliarsi, aprire la porta della camera e.. sentire un profumo delizioso.. quegli odori, quei sapori, che solo una madre è capace di creare.. amore, creatività e pazienza sono i tre ingredienti principali del mio mondo in cucina. E così dopo varie richieste di amiche.. decido di aprire nel 2011 il blog Cosa c'è in Pentola e dedicarlo a mia madre "Teresita"... e a Rosamaria che mi ha dato l'idea di condividere le mie ricette con tutti. Capita di aprire il frigo e non sapere cosa fare, magari potrò aiutarvi nel mio piccolo :) Per qualsiasi cosa potete contattarmi scrivendo a: cosaceinpentola@gmail.com "Cucinare è un modo di dare." Michel Bourdin

Precedente Penne ai gamberetti e pancetta come al ristorante Successivo Plumcake di banane

Lascia un commento

*