Calzoni rustici al forno, cotto, patate e caciocavallo

I CALZONI RUSTICI AL FORNO, COTTO, PATATE E CACIOCAVALLO sono strepitosi senza troppi giri di parole!

Senza lievito e tanto gustosi ūüėÄ

Possono essere¬†preparati¬†ritagliando¬†delle piccole fette dopo la cottura e utilizzati¬†come antipasto per le feste ūüėČ

Calzoni rustici al forno, cotto, patate e caciocavallo (800x600)

Ingredienti per la base rustica:

  • 200 gr di farina di semola rimacinata
  • 50 gr di farina di grano tenero 00
  • 30 gr di olio di semi di girasole DANTE
  • 1 pizzico di sale
  • 1 uovo
  • 70-80 ml di acqua fredda

Per il ripieno:

  • 6 patate gi√† sbucciate, bollite e fredde
  • Caciocavallo o formaggio a piacere
  • Prosciutto cotto
  • Fiocchi di burro

Per la superficie:

  • Rosmarino tritato
  • 1 tuorlo d’uovo
  • Olio d’oliva (io Dante)

Preparazione:

lavorare gli ingredienti per la base formando un panetto elastico e lasciarlo riposare per almeno 20 minuti.

Una volta pronto, stendere la sfoglia, farcire alternando le fette di prosciutto cotto, le patate tagliate a rondelle, il formaggio e i fiocchetti di burro.

Chiudere ogni calzone, sigillando i bordi.

Spennellare la superficie con l’uovo e l’olio sbattuto precedentemente e aromatizzare con il rosmarino tritato.

Infornare a forno preriscaldato a 180¬į per 20-30 minuti.

Controllare la cottura, ogni forno cuoce in maniera differente.

Una volta ben gonfi e dorati i calzoni rustici al forno, cotto, patate e caciocavallo, lasciar intiepidire e servire.

Gustosi, semplici e facili.

Calzoni al forno (800x599)

P.S. Accompagnate con delle salsine come la maionese o della mostarda, con le patate sono perfette.

 

 

Sfizierie , , , , , , , , , , ,

Informazioni su cosaceinpentola

Ciao! Mi chiamo Geraldine e da quando avevo 11 anni, seguivo mia madre in cucina! Lei mi ha trasmesso una passione inarrestabile, che giorno dopo giorno cresce.. Non c'√® cosa pi√Ļ bella dello svegliarsi, aprire la porta della camera e.. sentire un profumo delizioso.. quegli odori, quei sapori, che solo una madre √® capace di creare.. amore, creativit√† e pazienza sono i tre ingredienti principali del mio mondo in cucina. E cos√¨ dopo varie richieste di amiche.. decido di aprire nel 2011 il blog Cosa c'√® in Pentola e dedicarlo a mia madre "Teresita"... e a Rosamaria che mi ha dato l'idea di condividere le mie ricette con tutti. Capita di aprire il frigo e non sapere cosa fare, magari potr√≤ aiutarvi nel mio piccolo :) Per qualsiasi cosa potete contattarmi scrivendo a: cosaceinpentola@gmail.com "Cucinare √® un modo di dare." Michel Bourdin

Precedente Zeppole alla sambuca, zucchero e cannella Successivo Funghetti alla nutella

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.