Crea sito

Cooking

Ricette facili e veloci

Pizza veloce con pasta sfoglia

La pizza veloce con pasta sfoglia è un’idea che mi è venuta quando avevo voglia di pizza ma non avevo gli ingredienti per prepararla. Avevo solo la pasta sfoglia…allora mi sono detta perché no!  Non servono ingredienti specifici, potete utilizzare ciò che avete in frigo sarà comunque buonissima…friabile e pronta in pochissimo tempo.

Ingredienti

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • passata di pomodoro q.b.
  •  150 gr. di mozzarella
  •  tonno in scatola q.b.
  • origano q.b.
  • Preparazione

Srotolate la pasta sfoglia e mettetela su una teglia con carta da forno. Bucherellatela con una forchetta, lasciando intatti un paio di cm di sfoglia dai bordi. aggiungete la passata di pomodoro, la mozzarella a pezzettini e il tonno sgocciolato.

Cuocete in forno preriscaldato ventilato a 180° per circa 15-20 minuti. Sfornate la pizza veloce con pasta sfoglia, aggiungete a piacere origano o basilico in foglie. Servite subito.

N.b.: Con la pasta sfoglia potete anche tagliarla a piccoli quadretti e creare dei sfiziosi finger food.

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook per restare sempre aggiornato. Puoi anche ricevere comodamente tutte le ricette sulla tua posta elettronica basta iscriversi alla NEWSLETTER DI Cooking , è gratuita! Alla tua destra troverai il form per l’iscrizione 🙂

Un accessorio originale per servire in tavola con allegria

Come sono i vostri sottopentola? Vecchi e usurati? Allora è arrivato il momento di dare un tocco di coloro, allegria e freschezza agli accessori della vostra cucina. Servire in tavola un piatto da chef, con un sottopentola vecchio e malandato è davvero un peccato.  Isoland è il nuovo sottopentola in silicone,  pratico, colorato e resistente, pensato da Meliconi per servire in tavola con un tocco di allegria!

Il silicone è un materiale pratico, comodo, flessibile e igienico, molto apprezzato per la sua resistenza al colore e la sua duttilità. Per questo Meliconi l’ha scelto per Isoland, il sottopentola universale ideale per le pentole di piccole e grandi dimensioni. Ha  nel formato chiuso un diametro di 15 cm, ma grazie alla sua struttura innovativa con un semplice gesto è possibile aprire il sistema a raggiera che lo compone, e raggiunge le dimensioni di 25 cm… in un attimo porti il sole in tavola! E’ comodamente lavabile in lavastoviglie, e resistente a temperature fino a 230°. E’ disponibile nei colori arancio, viola e verde lime, per arredare la tavola con colore, fantasia e praticità.

Quando il take away diventa stellato

Nell’era di internet anche le abitudini alimentari degli italiani hanno risentito degli effetti della rivoluzione digitale e il “take away” dei giorni nostri è diventata una soluzione comoda a cui ricorrere in caso di emergenza per pasti veloci prima di crollare addormentati dopo il lavoro. Il cibo d’asporto può essere un’occasione per assaggiare piatti diversi dal solito, magari per una serata speciale con gli amici,  in famiglia,  o con  il fidanzato, nel relax di un momento intimo tra le mura domestiche. Nuove esigenze, nuove abitudini… nuove soluzioni. A volte ci si può concedere il lusso di un momento di pausa e sopratutto di lasciare a qualcun’altro il compito di preparare da mangiare.

Fanceat ha portato in Italia un nuovo concetto di food delivery assolutamente originale che risponde perfettamente a questi bisogni e non solo… Il sistema permette di ordinare on line un menù gourmet di 3 portate ideato dallo chef di un prestigioso ristorante, anche stellato, e di ricevere a casa, in un box refrigerato, in giornata o il giorno successivo, tutto l’occorrente e le istruzioni per prepararlo e impiattarlo direttamente nella propria cucina, in meno di 20 minuti.

Riprodurre a casa le ricette di un prestigioso ristorante, vivere un’inedita esperienza gourmet, trasformarsi in chef per una sera anche senza capacità ai fornelli o utensili particolari. Fanceat è l’unico food delivery gourmet che sa farti viaggiare nel gusto con un click e ti consente di vivere da protagonista le emozioni di una grande cena.

Ordinare è semplice, basta collegarsi a Fanceat da qualsiasi device e scegliere il proprio percorso di gusto: classico, etnico, fusion o tradizionale. Carne o pesce ma anche proposte vegetariane, vegan e menù speciali per le occasioni. Ricevuto l’ordine gli chef organizzano il box refrigerato nelle loro cucine, preparando gli ingredienti tutto è porzionato, il pesce è sfilettato, la pasta fatta in casa è tirata alla perfezione.

Da oggi grazie a Fanceat anche chi vive a Roma, Reggio Calabria o Palermo può gustare un risotto al tartufo di Alba, imparare a preparare il ragù bolognese DOP, assaggiare le sperimentazioni culinarie degli chef milanesi più all’avanguardia.

 

Muffin al mascarpone senza burro con gocce di cioccolato

Chi non conosce la sofficità dei muffin? Questo dolce ha proprio questa caratteristica di essere morbido e sopratutto di poter variare gli ingredienti e creare sempre golose ricette.

I Muffin al mascarpone senza burro con gocce di cioccolato possono rappresentare un’idea perfetta per una dolce merenda o per le feste dei bambini: i piccoli ne vanno matti. Stavolta ho utilizzato il mascarpone, visto che era in scadenza e le gocce di cioccolato. Niente burro però altrimenti diventano troppo calorici.

Ingredienti per 12/14 muffin

  • 17o g di farina
  • 180 g di mascarpone
  • 2 cucchiai di amido di mais
  • 150 g di zucchero semolato
  • 2 uova
  • 1 bustina vanillina
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 70 g di gocce di cioccolato
  • zucchero a velo q.b.

Preparazione

Infarinate le gocce di cioccolato e mettetele in freezer per 10 minuti.

Lavorate il mascarpone con lo zucchero fino ad ottenere una crema morbida. Aggiungete la vanillina e  le uova una alla volta,  fino a quando si saranno amalgamate al composto. Setacciate la farina, la fecola, il lievito e uniteli al composto, mescolare fino a quando risulterà liscio ed omogeneo. Aggiungete le gocce di cioccolato.

Versate il composto su dei stampi per muffin o su dei pirottini di medie dimensioni, riempite con il composto per circa la metà.

Infornate in forno caldo a 200° per i primi 15 minuti e poi altri 10 minuti a 180°

Togliere i muffin dal forno, attendere che si raffreddino completamente ed aggiungere zucchero a velo a piacere, ed ecco pronti i Muffin al mascarpone senza burro con gocce di cioccolato. 

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook per restare sempre aggiornato. Puoi anche ricevere comodamente tutte le ricette sulla tua posta elettronica basta iscriversi alla NEWSLETTER DI Cooking , è gratuita! Alla tua destra troverai il form per l’iscrizione 🙂

Parmareggio e l’ABC della merenda

Un panino, un gelato, una merendina o solo un frutto? Qual è la merenda ideale per i nostri bambini? Non è sempre facile districarsi tra le innumerevoli possibilità di scelta e spesso si tende a propendere per alimenti sbagliati, o troppo calorici, o non adeguati all’età e lo sviluppo corretto dei bambini.

Parmareggio ha creato la merenda perfetta con il giusto apporto di carboidrati, proteine e grassi, la giusta quantità di energia e nutrienti necessari per poter svolgere al meglio tutte le attività dei nostri figli, studio, sport, gioco, senza appesantire ed in modo naturale. Si tratta di un pratic KIT l’ABC della merenda in cui si trovano riuniti tre componenti essenziali per un goloso e nutriente fuoripasto. Un prodotto a base di Parmigiano Reggiano (Parmareggio Snack, Formaggini Parmareggio o Parmareggio Snack Bio), grissini o frutta secca e un frullato 100% frutta. Che ne dite, non la trovate una merenda perfetta?

Proteine, carboidrati e grassi garantiscono: energia, formazione dello sviluppo osseo e dei tessuti. L’ABC della merenda è  anche ricca di vitamine A e C e di sali minerali, tra i quali spicca il calcio, essenziale per la crescita delle ossa.

Da non dimenticare anche la praticità di questa sana merenda, infatti, potrete tenerla fuori dal frigo fino a 4 ore senza problemi. Quindi tutta la comodità di portarla a scuola, al parco, in palestra etc. Sono sicura che dopo aver provato il KIT ABC i vostri figli saranno così entusiasti che non vi chiederanno più merendine piene di grassi, poco digeribili e che non fanno passare la fame.

Per sapere tutto, ma proprio tutto sull’ABC della merenda vi consiglio di consultare il sito Parmareggio, che sempre attento alle esigenze dei piccoli consumatori ha predisposto  una sezione dedicata ai bambini, con giochi, fumetti, papertoys, suonerie e tante altre divertenti attività, tra cui la possibilità di scaricare giochi da tavolo legati alla promozione “A spasso nel Temporeggio” e un concorso “Canta con Parmareggio” nel quale i piccoli artisti possono diventare protagonisti cantando L’ABC della merenda Rap (scade 28/02/2017)…affrettatevi!!
Buzzoole
#parmareggio

Mezzelune alla ricotta farcite con confettura di ciliegie

Le Mezzelune alla ricotta farcite con confettura di ciliegie sono facili e veloci da preparare, da servire come dessert o per colazione/merenda. Gli ingredienti son semplici ed essenziali per accontentare i gusti di tutti. Non sono fritti ma vanno cotti nel forno. Più digeribili e meno calorici.

Ingredienti:

  • 100 g di farina
  • 100 g di ricotta
  • 50 g di burro
  • 1 vasetto da 250 g di confettura alle ciliegie
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di zucchero a velo

Preparazione

Lavorate la farina con la ricotta e il burro ammorbidito fino ad ottenere un impasto omogeneo. Stendete la pasta a uno spessore di ore di pochi millimetri e con un tagliapasta o un bicchiere ricavatene dei dischi di 7/8 cm di diametro.

Spennellate ogni disco con l’albume, mettete al centro mezzo cucchiaino di confettura, quindi ripiegateli su se stessi premendo bene lungo i bordi.

Spennellate la superficie con il tuorlo e disponete i dolcetti sulla placca del forno foderata con carta speciale da forno.

Cuocete per circa 15/20  minuti in forno caldo a 180 gradi, poi sfornateli, lasciateli raffreddare e spolverizzateli con lo zucchero a velo, ed ecco pronte le Mezzelune alla ricotta farcite con confettura di ciliegie.

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook per restare sempre aggiornato. Puoi anche ricevere comodamente tutte le ricette sulla tua posta elettronica basta iscriversi alla NEWSLETTER DI Cooking , è gratuita! Alla tua destra troverai il form per l’iscrizione 🙂

 

Mezze penne con crema di salmone e gamberetti

Se vi piacciono i primi piatti di pesce, le Mezze Penne con crema di Salmone e Gamberetti  sono assolutamente da provare.  Non propriamente leggero, ma sicuramente saporito, grazie alla panna, al salmone affumicato ed ai gamberetti che danno un tocco di sapore in più. Questo sugo si sposa con altri tipi di formati di pasta..sta a  voi scegliere la preferita. Per i gamberetti potete scegliere anche quelli surgelati se avete poco tempo a disposizione.

Ingredienti per 4 persone

  • 400 g di mezze pennette
  • 150 ml di panna da cucina
  • 170 g di salmone affumicato
  • 300 g di gamberetti
  • 2 cucchiai di olio extra vergine
  • 1 scalogno
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • concentrato di pomodoro q.b.
  • prezzemolo q.b.
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

In una padella fate rosolare con l’olio lo scalogno tritato finemente. Aggiungete i gamberetti (sgusciati) lasciandoli cuocere a fuoco moderato per pochi minuti, sfumate con il vino bianco.

Aggiungete il salmone affumicato tagliato a listarelle sottili, lasciandolo cuocere pochi minuti fin quando risulterà leggermente sfatto.

Aggiungete la panna e un cucchiaio di concentrato di pomodoro, salare e pepare lasciate sulla fiamma pochi minuti ( 2 o 3) per far amalgamare tutti gli ingredienti

Nel frattempo cuocete in abbondante acqua salata la pasta, scolatela al dente e fatela saltare in padella con il condimento appena preparato. Servite le pennette ben calde aggiungendo del prezzemolo tritato. Ecco pronte le Mezze Penne con crema di Salmone e Gamberetti.

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook per restare sempre aggiornato. Puoi anche ricevere comodamente tutte le ricette sulla tua posta elettronica basta iscriversi alla NEWSLETTER DI Cooking , è gratuita! Alla tua destra troverai il form per l’iscrizione 🙂

 

Frittelle ripiene di crema pasticcera alla nocciola

Maschere, scherzi e travestimenti. E’ questo il grande fascino del Carnevale, la festa più pazza dell’anno ed i dolci devono essere fritti se vogliamo rispettare le tradizioni. Allora ecco delle frittelle ripiene di crema pasticcera alla nocciola. Una ricetta un po’ più elaborata del solito, ma a Carnevale ci vuole sicuramente! La crema di nocciole si presta ad essere utilizzata sia come ripieno per le frittelle, sia come farcitura per torte.

Ingredienti per le frittelle

  • 220 g di farina tipo 00
  • 250 ml di acqua
  • 4 uova medie
  • 40 g di burro
  • 50 g di zucchero semolato
  • 1 arancia (scorza grattugiata)
  • 1 bustina vanillina
  • 1 pizzico di sale

Ingredienti per la crema

  • 1 lt di latte
  • 190 g di nocciole tostate
  • 60 g di farina 00
  • 260 g di zucchero
  • 2 tuorli d’uovo
  • 1 bustina di Vanillina

Preparazione

Per la crema pasticcera  di nocciole: Unite nel mixer  le nocciole con 60 ml di latte e lo zucchero, frullate a velocità massima fino ad ottenere una crema omogenea. Versatela in una pentola abbastanza alta e unite i due tuorli precedentemente sbattuti, mescolate in modo da far amalgamare gli ingredienti. Unite la farina setacciata, la vanillina, il latte a filo sempre mescolando potete aiutarvi con un cucchiaio. Ora fate cuocere la crema a fuoco basso per circa 5/6 minuti sempre mescolando. Quando la crema avrà raggiunto la giusta densità, togliete dal fuoco e versate in una terrina.

Per le frittelle: porta ad ebollizione l’acqua con il sale e il burro, unite la farina setacciata e mescolate bene fino a ottenere una massa omogenea che si staccherà facilmente dal fondo della pentola. Trasferitela in una terrina e aggiungete zucchero, vanillina e scorza grattugiata. Mescolate bene con e aggiungete un uovo alla volta (non unite il successivo se quello precedente non è stato completamente assorbito). Quando avrete ottenuto una pastella liscia, omogenea e soda scaldate abbondante olio di semi in una padella larga. Quando l’olio risulta alla giusta temperatura iniziate a friggere le frittelle poche per volta in modo che non si attacchino una all’altra. Fate dorare le frittelle in modo omogeneo, scolatele su carta assorbente e farcitele con la crema pasticcera.

 

E che cavolo!

Denigrato per il suo odore al povero cavolo non spetta certo un posto di riguardo nell’olimpo degli ortaggi! Ed invece fa parte di quei cibi che dovrebbero essere consumati con maggior frequenza, specialmente in questo periodo dell’anno.

Appartiene alla famiglia delle crucifere in cui troviamo molti ortaggi, tutti diversi tra loro per forme, colori, sapori e utilizzi. Il più conosciuto è sicuramente il cavolfiore riconoscibile per la sua forma rotondeggiante con infiorescenze bianche, che può raggiungere anche il peso di 1 kg. Il modo più gustoso per consumare questo ortaggio è: gratinatura al forno con un po’ di besciamella, formaggio, burro e pan grattato, secondo i propri gusti.

Ci sono in commercio delle varianti di cavolfiore di colore viola tenue da portare in tavola dopo una breve lessatura. Il cavolo broccolo invece si presenta con un bel colore verde scuro che si possono servire con un filo d’olio di oliva o come condimento per ottimi primi magari con l’aggiunta di aglio e acciughe.

E poi troviamo i cavoli cappuccio e cavoli verza: dalle foglie liscie e ottime affettate a crudo o cucinate in padella semplicemente con aglio e olio oppure “affogate” con salsiccie e costine di maiale.

Oltre ad essere ricchi di zolfo, calcio, fosforo, rame e iodio hanno anche una benefica azione nel contrastare i radicali liberi prevenendo gli effetti degenerativi. Indicati anche alle donne in dolce attesa perchè tutte le crucifere sono ricchissime di acido folico.

Il nuovo food delivery detox e gourmet

Se tra i buoni propositi per il 2017 ci sono le voci “prendersi cura di sé”, “mettersi a dieta” e “fare attività fisica” ecco una soluzione geniale, comoda, healthy e buonissima per rimettersi in forma e sentirsi bene, seguendo un’alimentazione sana e uno stile di vita salutare. Senza rinunciare al gusto… anche in ufficio!

Feat Food rappresenta una novità unica nel  panorama dei servizi di food delivery: la startup consegna a domicilio piatti perfettamente bilanciati, preparati solo con ingredienti genuini di alta qualità. E non solo… sul sito c’è la possibilità di acquistare il Feat Pack: un programma di allenamento creato su misura da un personal trainer, una dieta personalizzata realizzata da un medico nutrizionista contenente le linee guida alimentari per colazione, pranzo e cena, il calcolo dell’apporto calorico e gli esempi dei diari alimentari e la consegna di tre menù  a settimana per un intero mese.

featfood

Energizzante, dimagrante, depurativo, vegan… si può scegliere ogni giorno tra 4 menù (20 ricette diverse a settimana, da lunedì al venerdì); sono sempre presenti proposte indicate per chi è intollerante al glutine, al lattosio e per i diabetici, con possibilità di optare per un abbonamento da 5, 10, 15 o 20 piatti da gestire in autonomia.

Pensata per gli sportivi, per chi deve ritrovare la linea ma non ama le rinunce, per chi segue un’alimentazione particolare, per chi è sempre di corsa ma non si accontenta di pizza e panini…

Tutte le ricette vengono studiate ed elaborate dalla chef Advisor Mariasole Capodanno (Corporate Chef Feltrinelli) in collaborazione con i medici nutrizionisti con cui la startup collabora e preparate dagli Executive Chef nella cucina di Feat Food il giorno stesso. Per ogni proposta è disponibile la lista degli ingredienti, la tabella nutrizionale completa e sono specificati i possibili allergeni.

Le materie prime vengono selezionate con cura e attenzione, la frutta e la verdura sono sempre fresche e i metodi di cottura, sani e leggeri, sono volti al preservare le proprietà nutrizionali ed organolettiche dei cibi (cottura in sottovuoto a bassa temperatura, a vapore, alla griglia).

Città pilota Milano, la grande metropoli internazionale che sa offrire il meglio che si possa chiedere, anche in tema di cibo. Prossimo step: replicare lo stesso modello nelle grandi capitali europee come Londra, Parigi e Berlino.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Page 1 of 15

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén