Crea sito

Cooking

Ricette facili e veloci

Ristorante Gardenia. Social table stellato…nell’orto.

Incontrarsi a tavola e vivere l’esperienza come un nuovo modo di conoscersi degustando la cucina stellata della chef “regina delle erbe” Mariangela Susigan.  E’ questa l’idea che sta alla base delle serate Social Table organizzate dal ristorante stella Michelin Gardenia di Caluso, in provincia di Torino.

Il social eating in America è già un trend consolidato… ma le “cene condivise” di Gardenia sono davvero uniche e assolutamente green: un orto magnifico coltivato con grande cura, ricco di verdure, fiori, frutti ed erbe aromatiche, una tavola imbandita all’aria aperta e un menù, “Il contadino consiglia”, verde e profumato.

L’esperienza gastronomica che vi aspetta è una vera sorpresa di sapori: l’uso creativo delle eccellenze del territorio piemontese incontra i prodotti dell’orto e le oltre 50 erbe spontanee che la chef stessa raccoglie nelle incontaminate valli circostanti.

Accanto alle erbe spontanee i prodotti di un orto magnifico – curato con amore e sapienza dall’ortolano Vittorio – che affianca le erbe aromatiche, l’orto itinerante, il frutteto e i fiori. Tutti presenti in carta, all’interno di ricette verdissime, colorate, profumate, femminili, che mutano con il mutare delle stagioni.

Social Table è un modo inedito ed originale per vivere la magia delle serate estive, la gioia della condivisione e per assaggiare la cucina femminile ed estrosa di Mariangela… sotto le stelle… in un contesto informale, democratico e suggestivo.

Polpette di pane

Le polpette di pane sono un delizioso secondo piatto vegetariano, da servire a tutta la famiglia. Si preparano in pochi minuti e sono semplicissime da fare. Basta utilizzare del pane avanzato in casa dei giorni precedenti per creare un ottima ricetta. Potete aggiungere anche degli altri ingredienti per renderle ancora più saporite.

  • Difficoltà: Bassa
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 10 minuti
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Pane raffermo 300 g
  • Latte 200 ml
  • Uova 1
  • Pangrattato 2 cucchiai
  • prezzemolo tritato 1 mazzetto
  • Sale 1 pizzico
  • Pepe 1 pizzico
  • Burro 30 g

Preparazione

  1. Tagliate a dadini di piccole dimensioni il pane raffermo,  disponetelo in una scodella capiente. Unite nella scodella con il pane il latte, l'uovo sbattuto, prezzemolo tritato finemente, sale e pepe quanto basta.

  2. Lasciate ammorbidire il composto 5 -10 minuti. Trascorso il tempo iniziate a lavorarlo con un cucchiaio di legno o con le mani, se l'impasto risulta troppo morbido potete aggiungere il pangrattato e la farina fino a renderlo sodo e lavorabile.

  3. Prendete piccole porzioni di impasto e create delle polpette delle dimensioni che preferite.

  4. Riscaldate in una padella un po' d'olio e una noce di burro sufficiente per la cottura delle polpette, quando caldo mettete le  polpette di pane e lasciatele cuocere completamente su entrambe le superfici fin quando non saranno ben dorate. Disponete le polpette di pane sulla carta da cucina per eliminare l'olio in eccesso e servitele calde o fredde con una buona insalata fresca.

Patate fritte: preparazione e cottura

Una delle forme più tipiche di frittura è quella delle patate che, tagliate a bastoncino, vanno immerse nell’olio caldo. Vanno seguiti, però, alcuni suggerimenti per rendere la frittura perfetta.

french-fries-2162877_1920

Difficoltà:
difficoltà 2
Tempo: 20 minuti

Ingredienti:  Patate, olio per frittura, sale


Preparazione:

Sbucciate delle patate a pasta gialla e sciacquatele. Per ottenere la forma più classica aiutatevi con l’attrezzo adatto altrimenti, se non ne siete muniti, tagliatele a fette di 1 cm di spessore per il lato più lungo e di nuovo per creare i bastoncini, quindi immergetele in un recipiente d’acqua. Quando avrete finito di tagliare tutte le patate, sgocciolatele dall’acqua asciugandole leggermente con un panno.

Predisponete una casseruola a bordi altri, meglio se antiaderente, oppure l’apposita friggitrice con cestello, e riempitela circa per metà dell’olio; fatelo scaldare fino a quando comincerà a formare delle bollicine. Per accertarvi che sia alla giusta temperatura immergete nell’olio un pezzetto di pane: se sfrigola vuol dire che l’olio è pronto.

Buttate quindi le patate nel recipiente: se usate quelle con cestello immergetelo prima nell’olio in modo che si rivesta di grasso e le patate non vi si attacchino. Poi immergete il cestello nell’olio.

Friggete le patate per 10 minuti, smuovendo il cestello. Poi sollevatelo e fate scolare le patate.

Mettete in un sacchetto da pane, cospargetele di sale, scuotete il sacchetto chiuso, e rovesciatele su un piatto.


Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook per restare sempre aggiornato. Puoi anche ricevere comodamente tutte le ricette sulla tua posta elettronica basta iscriversi alla NEWSLETTER DI Cooking. Sotto troverai il form per l’iscrizione 🙂

Quattro stelle Michelin interpretano per Nivà il gelato gourmet

Forse non tutti sanno che il gelato di Nivà è legato ad una storia di famiglia… e a una stella Michelin.

Nivà_Il Gelato con le Stelle (8)

Era il 1991 quando, sulla collina torinese, il “Bontan” di San Mauro (TO) di Silvio e Diana riceveva la sua prima stella Michelin. Per 11 anni, ben prima che la cultura del cibo diventasse pop, il ristorante ha raccontato ai torinesi storie di gusto e ricerca, abbinamenti e sapori incredibili. Da allora di anni ne sono passati 25, Silvio purtroppo non c’è più ma la passione per il cibo continua a vivere nella moglie Diana e nella figlia Dalia, che un anno e mezzo fa (nel gennaio 2016) hanno aperto le loro gelaterie Nivà (tre a Torino e una a Cannes). Nei loro bellissimi ed eleganti negozi si serve un gelato di tradizione, frutto di una lunga ricerca e di un profondo rispetto per le materie prime. Nel loro gelato consistenza e gusto sono le cose più importanti perché devono soddisfare il palato e, come il piatto di un grande chef, raccontarne attraverso un’esperienza sensoriale il percorso e la storia.

Gelato e stelle Michelin. Un abbinamento di gusto destinato a incuriosire tutti i foodies della città.

Quest’anno non c’era modo migliore per festeggiare l’arrivo della bella stagione che farlo tra amici, insieme a tre grandi chef stellati italiani – Sacco, Milone, Susigan –  e uno chef francese – Alain Llorca – che porteranno a Torino la loro interpretazione di gelato gourmet.

4 settimane, 4 chef da incontrare, 4 gusti gourmet (e 6 stelle) da scoprire.

Ogni fine settimana Nivà proporrà un gusto creato a quattro mani da uno dei quattro chef, raccontato direttamente alla gente dai protagonisti, ospiti di ApeNivà in Via Lagrange 29. Uno streetfood stellato, tutto da assaggiare. Una giornata di gusto e intrattenimento con la selezione musicale a cura di Cocina Clandestina.

Per tutta la settimana poi il gelato gourmet sarà disponibile in gelateria, per l’asporto o per una degustazione.

« Older posts

© 2017 Cooking

Theme by Anders NorenUp ↑