Finger tortello caprese alla provenzale

L’altra sera ho preparato i pomodori confit solo perchè volevo farli da tempo.
Non avevo idea del sapore che potessero avere.
Avevo paura risultassero troppo “dolci” o nauseabondi.
Una volta pronti li ho assaggiati e ho cominciato a pensare al loro destino.
Mica potevo lasciarli così! Nudi e crudi cotti!
Il primo step è stato:
pomodori –> caprese.
Sì, ma che noia!
Caprese –> mozzarella. Ma quale? E come?
Mozzarella –> basilico.
Ci sono!
Faccio dei tortelli.
Si ma il pomodoro nel ripieno, no.
La mozzarella? Lascia il latte.
Il basilico? Perfetto, ma non in foglie.
E se ci metto tutto? No.
La mozzarella bagna il pomodoro confit e il basilico, se ne metto troppo, copre i sapori.
Quindi faccio un finger food.
Al tortello serve una salsa di accompagnamento.
Non poteva essere una crema al basilico per non cadere di nuovo nella banalità, quindi stravolgiamo la caprese e mettiamoci all’opera!

IMG_3239

Finger tortello caprese alla provenzale

Ingredienti per 15 pezzi:
per i pomodori confit
10 pomodorini pachino
olio evo
erbe provenzali secche (o mix a vostro piacere)
per la pasta:
100g di farina einkorn qb (monococco e tipo1) + quella per il piano di lavoro
1 pizzico di sale
50ml di acqua
per il ripieno:
100g di ricotta cremosa
20/25 foglie di basilico fresco
1 pizzico di sale
per completare:
una burrata fresca
olio evo

Preparazione:
Per prima cosa preparate i pomodori confit.
Accendete il forno a 180° e nel frattempo lavate e tagliate a metà i pomodorini.
Disponete su una teglia, coperta di carta da forno, i pomodorini con il lato “aperto” in alto, quindi versate sopra agli stessi un filo di olio e aggiungete una spolverata di erbe provenzali.
Infornate e lasciate cuocere per circa 1 ora, fino a quando si saranno asciugati bene,.
Nel frattempo preparate la pasta fresca.
Versate in una ciotola la farina e aggiungete poca acqua alla volta fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Trasferite l’impasto su un piano di lavoro infarinato ed impastatelo per qualche minuto fino a quando risulterà ben elastico.
Copritelo con la pellicola e mettetelo da parte (va bene anche in frigorifero) mentre preparate il ripieno.
Mettete sul fuoco una pentola con l’acqua e portatela a bollore.
Nel frattempo lavate, asciugate e tritate con un coltello le foglie di basilico, quindi aggiungetele alla ricotta cremosa, regolate di sale e mescolate il tutto per amalgamarlo.
Stendete la pasta in una sfoglia sottile, ma non troppo se no tenderanno a rompersi in cottura.
Ricavate dei quadrati, mettete al centro un po’ di ripieno e chiudeteli a mo’ di tortello classico.
Salate l’acqua bollente e cuocete i ravioli per un paio di minuti.
Aprite una burrata ed estraete la stracciatella.
Componete il piatto: mettete sul fondo della stracciatella, quindi il raviolo scolato, il pomodorino confit e un giro d’olio evo.

Nota:
Se non vi piace la consistenza del basilico in foglie, potete frullare il ripieno per ottenere una crema.
Se volete sfruttare tutta la burrata, invece, frullatela con sale, pepe e un paio di cucchiai di acqua frizzante.

IMG_3243 IMG_3244 IMG_3246 IMG_3249 IMG_3251 IMG_3254 IMG_3259 IMG_3261

Con questa ricetta partecipo al contest “In un sol boccone” di Miel&ricotta e La bottega delle dolci tradizioni in collaborazione con Peroni

IMG_4004 (Copia) origNUOVA

al contest “Finger food” di Zibaldone Culinario e Cinzia ai fornelli

finger .001

e al contest “Impastando si impara” di Non solo pane in collaborazione con Molino Grassi

1-impastando_CONTEST_2-1024x883

Print Friendly

6 comments

  1. Valentina says:

    Partiamo dai pomodorini confit, che già così da soli per me sono irresistibili, li mangio uno dopo l’altro come ciliegie, per arrivare a tutti gli altri ingredienti che si fondono perfettamente in un piatto dalle armonie mediterranee…brava!
    e grazie per il tuo contributo :)

    • colkitchenphotos
      colkitchenphotos says:

      Finalmente sono riuscita a sequestrare la macchina della pasta alla nonna così da poter fare tutta la pasta fresca che voglio!!
      Il sapore particolare del monococco poi da un equilibrio maggiore al piatto.
      Grazie a te per l’opportunità! :)

  2. Cinzia Ceccolin says:

    Semplicemente bellissimo!! E complimenti per il tuo blog che non conoscevo ahimè perdonami .. Una ricetta fantastica per un finger food speciale :-) Un abbraccio e grazie per aver partecipato al nostro contest e Buona Pasqua!!

    • colkitchenphotos
      colkitchenphotos says:

      Siamo così tanti nel web che è difficile conoscerli tutti! :)
      Grazie a voi per aver ideato il contest, un abbraccione e Buona Pasqua!!!

Lascia una risposta