Pizza con farina FioreGlut – Antico Molino Caputo SENZA GLUTINE

Dopo un’indigestione di biscotti oggi vi propongo una ricetta salata: la pizza, ovviamente senza glutine!

pizza fioreglut caputo_4

Una delle cose che manca più a mamma, la celiaca di casa, è una pizza con la P maiuscola e quindi sto provando diverse farine per trovare la migliore per ottenere un’ottima pizza senza glutine.

Con la farina FioreGlut del Antico Molino Caputo mi sto trovando bene. Nessun retrogusto, ottima consistenza, sembra di mangiare una pizza con glutine 🙂

pizza fioreglut caputo_1

La confezione è da 1kg, io la trovo da Metro C&C e costa circa 4,50€.

Per chi fosse interessato agli ingredienti ve li lascio qui sotto.

fioreglut caputo_ingredienti

Con la dose intera si ottengono tre teglie da forno, volendo farle tonde credo escano 5 pizze.

Ingredienti

  • 1kg farina
  • 900ml acqua tiepida
  • 10g lievito di birra secco
  • 4 cucchiai di olio EVO
  • 30g sale

Procedimento

Come prima cosa bisogna attivare il lievito. In una ciotolina versare circa 100ml dell’acqua e sciogliere al suo interno il lievito. Lasciare riposare per qualche minuto. Il lievito sarà attivato se sulla superficie si formeranno delle bollicine.

Una volta che il lievito è attivato si può procedere alla preparazione dell’impasto.

Versare nella planetaria per primi gli ingredienti liquidi, acqua, lievito attivato e olio, poi la farina e il sale e impastare fino a quando l’impasto risulta compatto e non troppo appiccicoso.

Contenendo il destrosio (dello zucchero) l’impasto lievita molto. Preferisco quindi dividere l’impasto già in tre ciotole, leggermente unte, in modo da avere i panetti già pronti e non rischio di farlo uscire dal contenitore durante la lievitazione.

pizza fioreglut caputo_2

Ho sempre avuto dei seri problemi a coprire i contenitori con la pellicola, soprattutto con quelli di plastica non attacca e va dove vuole. Ho quindi iniziato ad usare le cuffie per capelli usa e getta; funzionano alla perfezione, grazie all’elastico non ci sono problemi che si stacchino e sono riutilizzabili.

Posizionare l’impasto nel forno spento con la luce accesa e lasciar lievitare per almeno un paio di ore.

Una volta lievitato si può procedere a stendere la pasta della pizza su una teglia preparata con della carta forno e una leggerissima spolverata di farina di riso, aiuterà a non farla appiccicare mentre la si stende. Se vedete che l’impasto vi rimane incollato alle mani potete ungerle leggermente.

Dopo che l’impasto è stato steso metterlo nuovamente nel forno spento ma con la luce accesa per una mezz’ora a lievitare.

Passato questo tempo, togliere le teglie dal forno e accenderlo a 200°C.

Stendere il pomodoro sull’impasto e fare una prima cottura per circa 10 minuti.

Togliere dal forno e condire a piacere. Cuocere fino a quando la mozzarella non sarà sciolta.

Non ho foto della teglia intera perché avevamo troppa fame 😀

pizza fioreglut caputo_3

Seguitemi sulla pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle novità e le ricette in arrivo.

I commenti sono chiusi.