Crea sito

Pasta frolla SENZA GLUTINE

La pasta frolla è una delle basi della pasticceria. La mamma di una mia amica mi aveva dato la “ricetta perfetta” per la pasta frolla ma in versione glutinosa, facendo qualche ricerca sono riuscita a modificarla per renderla senza glutine.

pasta frolla senza glutine

Le mie ricerche si sono concluse sul blog Un cuore di farina senza glutine, blog che mi è già stato utile in diverse occasioni.

Per modificare la ricetta ho semplicemente sostituito la farina 00 con il mix di farine senza glutine.

Ingredienti

  • 300g mix di farina senza glutine*
    • 175g di amido di mais (maizena)
    • 120g di farina di riso
    • 5g di xantano
  • 175g di burro freddo
  • 180g di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 bustina di vanillina
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato

*il mix di farine è stato leggermente modificato rispetto a quello del blog su cui l’ho trovato per cause di forza maggiore: non avevo la fecola di patate quindi l’ho sostituita con altra maizena.

Lo xantano è “indispensabile” per alcune preparazioni senza glutine (pizze, frolle, pasta..) in quanto riproduce l’effetto colla che è caratteristico del glutine. E’ abbastanza difficile da trovare, è possibile richiederlo in farmacia (e pagarlo un sproposito) o cercarlo nei negozi specializzati in prodotti senza glutine.

Procedimento

Tagliare il burro a piccoli pezzi e assicurarsi che sia ancora freddo, in tutta la preparazione non deve mai riscaldarsi troppo o creerà disastri.

Versare tutti gli ingredienti in una ciotola capiente o in un mixer e lavorarli fino a quando non si saranno compattati. Potrebbe volerci un po’, soprattutto se la si lavora a mano, ma l’importante è non arrendersi prima o poi si trasformerà nella palla che stiamo cercando.
Far riposare in frigo per almeno 30 minuti coperto con la pellicola, deve risultare compatto e duro.

Una volta tolta dal frigo, stendere la frolla. Consiglio di non lavorarla tutta contemporaneamente perchè è più di quella che serve per una crostata di dimensioni classiche. Io solitamente ne lascio un terzo da parte per stenderlo in seguito. In questo modo si eviterà che si surriscaldi troppo. Nel caso in cui diventi troppo appiccicosa e quindi difficile da lavorare farla raffreddare nuovamente in frigo per qualche istante.

Per evitare disastri, stendere la frolla tra due fogli di carta forno o di pellicola. Aiuterà anche nel momento in cui bisognerà spostare la frolla nella teglia.

Con queste dosi ho fatto una crostata grande e due piccoline. Io uso sempre le teglie usa e getta perchè le trovo comodissime. Per le crostatine piccole ho appena scoperto le teglie di carta forno del marchio auchan che trovo utili anche se si vogliono fare dei regali golosi (dovrebbero essere 14cm di diametro).
Per la cottura calcolare circa 25 minuti per la teglia grande e 15 per quelle piccole ma come al solito bisogna regolarsi con il proprio forno, in generale devono risultare dorate.

crostata senza glutine

Con lo stesso impasto, ovviamente è possibile realizzare anche dei biscotti. Più avanti sperimenterò la versione al cacao.

Seguitemi sulla pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle novità e le ricette in arrivo.