Conchiglioni al forno in sfoglia di melanzana al profumo di Sicilia

 

La domenica pulisce tutta la ruggine della settimana!!!

Beh, a dire il vero, io di ruggine ne ho ben poca, considerato che sono in dolce attesa, ma  a casa da 6 mesi, causa riposo forzato!  Ahi, ahi, quanto rimpiango il mio lavoro uggioso e rugginoso!!!

Questa ricetta la dedico, pertanto a voi: la società fondata sul lavoro che sogna  il riposo domenicale. Attenzione però : il settimo giorno della settimana non può mettere a riposo le vostre pancine. La domenica, invero, pretende l’elaborazione di piatti che, per motivi tecnici, non potrebbero mai essere curati durante la settimana.

Libero sfogo, dunque, a cibi super calorici e cicciottosi, per la gioia degli occhi, del cuore e dei vostri stomaci che, almeno una volta alla settimana, vi ringrazieranno fiduciosi.

Ingredienti (dosi per 4 persone)

  • Per il ragù: 600 gr di carne macinata;
  • 1 carota,
  • 1 cipolla,
  • un piccolo gambo di sedano,
  • un cucchiaino di estratto di pomodoro;
  • una bottiglietta di passata di pomodoro (preferibilmente fatta in casa);
  • una foglia di alloro;
  • un bicchiere di vino bianco;
  • pepe;
  • sale;
  • un cucchiaino di zucchero;
  • olio di oliva;
  • per la besciamella: 150 gr di farina;
  • 150 gr di burro;
  • un litro e mezzo di latte,
  • noce moscata q.b.;
  • sale q.b.,
  • parmigiano grattugiato (5 cucchiai),
  • 2 grosse melanzane tunisine;
  • 400 gr di conchiglioni di semola di grano duro,
  • 100 gr burro.

Preparazione:

1. step: le melanzane:

Tagliate le melanzane a fettine sottili per la loro intera rotondità (tenete presente che l’intera superficie della melanzana affettata dovrà abbracciare un singolo conchiglione).

Lavatele sotto l’acqua corrente e fatele spurgare mettendole sotto sale per 30 minuti.

Sciaquatele, asciugatele e friggetele in abbondante olio di oliva. Terminata la frittura posizionatele su un foglio di carta assorbente.

2  step: la besciamella:

Fate una besciamella liquida, aggiungendo la noce moscata, un pizzico di sale, pepe e 5 cucchiai abbondanti di parmigiano grattugiato.

3 step: il ragù:

Tritate la carota, il sedano e la cipolla sottilmente e posizionateli su una bella casseruola con 4 cucchiai di olio.

Lasciate andare la cottura per alcuni minuti fino a farli appassire e versate il macinato, sgranandolo bene con una forchetta. Fatelo rosolare per bene e sfumate con il bicchiere di vino bianco.

Non appena il vino sarà completamente evaporato aggiungere il cucchiaio di estratto di pomodoro, il sugo di pomodoro, il cucchiaino di zucchero e la foglia di alloro.

Regolate di sale e pepe e lasciate cuocere a fuoco basso per almeno 2 ore, mescolando di tanto in tanto.

Se durante la cottura il sugo si restringe troppo aggiungere di tanto in tanto un mestolo di brodo.

4 step: la pasta.

Portate ad ebollizione una grossa pentola e, non appena giunge a bollore, aggiungere una manciata di sale per poi versare la pasta.

Il tempo di cottura massima dei conchiglioni deve essere di 5 minuti. Regolatevi, comunque, in base alla cottura indicata nello scatolo (se, per esempio, reca 12 minuti, dovete farli cuocere per 4).

Una volta raggiunta la consistenza desiderata, scolate la pasta, passatela sotto l’acqua fredda per bloccare la cottura e  versatela in un recipiente con un bel pezzo di burro per evitare che si attacchi.

Step. 5: assemblaggio:

Prendete una grossa teglia rettangolare ed inumidite il fondo con una bella mestolata di besciamella ed una spolverata di parmigiano.

Adesso viene il bello:  mettete un conchiglione nel palmo della mano e, con l’aiuto di un cucchiaino, farcitelo di ragù. Terminata la farcitura, avvolgetelo nella sfoglia di melanzana come a formare un involtino, ed adagiatelo sulla teglia. Proseguite questa operazione con tutti i conchiglioni, posizionandoli uno vicino all’altro.

Terminata questa operazione, coprite la superficie dei vostri involtini di pasta con la besciamella rimanente, spolverizzate con abbondante parmigiano, qualche fiocchetto di burro ed infornate a forno preriscaldato per circa 10 minuti (180 gr). Gli ultimi 2 minuti con grill.

Appena la crosticina marroncina si farà scorgere, levateli dal forno fateli riposare e serviteli non troppo caldi.

Varianti estive:

1. Al posto del ragù potete aggiungere un bel sugo di pelati e basilico;

2. Al posto del ragù potete aggiungere un ragù di melanzane (per intenderci io lo faccio così: melanzane fritte passate nel mixer con tanto pesto e grana).

Buon appetito!!!

 

 

 

Info su cinquantasfumaturedicibo

Sono un giovane avvocato con la passione per la cucina. Adoro il mio lavoro, soprattutto quando permette di strappare un sorriso di fiducia per l'attività svolta. Combatto per la giustizia, l'equità e la parità. Anche se l'esperienza forense mi ha insegnato, amaramente, che la Giustizia non sempre è fidata compagna della classe più debole. Le speranze per un mondo migliore, abbracciate nel corso della pratica forense, sono state miserabilmente distrutte dalla realtà che tutti i giorni contraddistingue l'attività di un legale abilitato. Il Diritto fa trapelare la parte più aggressiva e combattiva del mio carattere. Se assumo in mandato un caso, diventa come una seconda pelle. Devo portarlo a compimento nel modo migliore per me ed il cliente. Il senso di responsabilità mi logora. La cucina, invero, fa trapelare la parte più dolce e fantasiosa della mia persona. Tra le mura di casa ritorno ad essere me stessa, mi rilasso, ripongo nel cassetto la maschera di donna aggressiva e combattiva. Io cucino per rendere un dono prezioso ai miei cari ed agli amici. Questo il mio motto:" Invitare qualcuno a pranzo vuol dire incaricarsi della felicità di questa persona durante le ore che egli passa sotto il vostro tetto". Anthelme Brillat-Savarin, Fisiologia del gusto, 1825
Questa voce è stata pubblicata in Primi Piatti, Primi piatti sfiziosi. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Conchiglioni al forno in sfoglia di melanzana al profumo di Sicilia

  1. Caspita che belle! grazie di avermi avvertita che avevi aperto le danze.

  2. StefAnia scrive:

    Buoneeeeeee

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>