Benvenuti!!!!!

 

Ciao e benvenuto nel mio blog!!

Mi chiamo Angela, sono un avvocato siciliano ( la profumata e bellissima Trinacria) ed ho una grandissima passione per tutto ciò che concerne la cucina ed il cibo.

Io ADORO cucinare, sperimentare, reinventare e mescolare gli alimenti a seconda delle emozioni e delle sensazioni che caratterizzano le mie giornate. La “grigia” professione forense richiede, infatti, delle pause settimanali “spennellate” dall’allegria che solo la preparazione di un piatto può dare.

La cucina rappresenta per me uno sfogo, una valvola di sicurezza, contro lo stress che l’odierna vita agorafobica ci riserva ogni giorno. Anche la preparazione di un semplice e  basilicoso piatto di pasta al pomodoro può cambiare una giornata negativa!

La base di partenza di questo blog è la cucina della mia terra, coniugata agli insegnamenti della mia indimenticata nonna (una cuoca fa-vo-lo-sa)!

Detto questo, cosa dire della cucina siciliana? Beh, è innegabile pensare che sia una cucina calda, godereccia e, perchè no?, SENSUALE.

Bene, con questo blog – che spero possa allietare le serate delle mamme lavoratrici – spero di essere utile e di condividere ricette facili, veloci e super chiccose per i vostri appuntamenti con gli amici.

Vi saranno  50 sfumature di cibo. Cibo per tutte le occasioni, anche le più piccanti, per le vostre super sexy cene con mariti, compagni o fidanzati. Ogni settimana proporrò un menù dedicato alle 50 sfumature, con utili consigli su come servire le portate in modo originale…e sensuale. 

Ma, attenzione: noi donne sicule siamo anche delle tradizionaliste! su questo blog troverete anche le classiche ricette della domenica per non fare cattiva figura con la suocera o parenti. Quindi via libera a polpettoni, paste al forno ed arrosti.

Suggerirò anche i miei menù personali, collaudati da anni, fidati compagni di indimenticabili cene.

Bene, come concludere?

Io concluderei così:  buona cucina e buon vino, è il paradiso sulla terra!

Info su cinquantasfumaturedicibo

Sono un giovane avvocato con la passione per la cucina. Adoro il mio lavoro, soprattutto quando permette di strappare un sorriso di fiducia per l'attività svolta. Combatto per la giustizia, l'equità e la parità. Anche se l'esperienza forense mi ha insegnato, amaramente, che la Giustizia non sempre è fidata compagna della classe più debole. Le speranze per un mondo migliore, abbracciate nel corso della pratica forense, sono state miserabilmente distrutte dalla realtà che tutti i giorni contraddistingue l'attività di un legale abilitato. Il Diritto fa trapelare la parte più aggressiva e combattiva del mio carattere. Se assumo in mandato un caso, diventa come una seconda pelle. Devo portarlo a compimento nel modo migliore per me ed il cliente. Il senso di responsabilità mi logora. La cucina, invero, fa trapelare la parte più dolce e fantasiosa della mia persona. Tra le mura di casa ritorno ad essere me stessa, mi rilasso, ripongo nel cassetto la maschera di donna aggressiva e combattiva. Io cucino per rendere un dono prezioso ai miei cari ed agli amici. Questo il mio motto:" Invitare qualcuno a pranzo vuol dire incaricarsi della felicità di questa persona durante le ore che egli passa sotto il vostro tetto". Anthelme Brillat-Savarin, Fisiologia del gusto, 1825
Questa voce è stata pubblicata in Ricette. Contrassegna il permalink.

22 risposte a Benvenuti!!!!!

  1. Benedetto scrive:

    Idea splendida!

  2. matilde scrive:

    Complimenti alla mamma!

  3. Annalisa scrive:

    Bellissima idea Angela…anche io, come te ,sono un’appassionata di cucina e mi piace molto sperimentare, “ti metto” subito tra i preferiti. Sono sicura che ci scambieremo tantissime idee e ricette nuove! Buona domenica

    • cinquantasfumaturedicibo scrive:

      Ciao Annalisa Grazie mille!!!!
      se vuoi puoi anche pubblicare sul blog tue idee o ricette…per condividere quello che sperimentiamo…vorrei creare una pagina proprio dedicata alle ricette delle lettrici del blog..
      grazie ancora per il tuo commento…

  4. alba scrive:

    Felice di esserci anch’io.. fiera donna del sud! :-)

  5. desperatechefs scrive:

    Ciao Anna!Anche io ho appena creato un blog..se hai voglia facci un giro!!e attendo di vedere qualche tua ricetta!;)

  6. Michele scrive:

    Buongiorno, vorrei un consiglio per una ricetta veloce e sfiziosa…

    Complimenti per il blog!

    • cinquantasfumaturedicibo scrive:

      Ti consiglierei quelle preferite dei menù di mio marito…

    • cinquantasfumaturedicibo scrive:

      Grazie mille Michele…ti consiglio la pasta alla peppa…fai soffriggere la cipolla in una padella aggiungi, una scatoletta di tonno sott’olio, la polpa di un pomodoro maturo e fai sfumare tutto con mezzo bicchiere di vino bianco.
      Nel frattempo metti su una padella del pangrattato con uvetta e pinoli.
      Getta nell’acqua bollente degli spaghettoni..falli cuocere per soli 6 minuti e passali nella padella con il sugo. Aggiungi il pangrattato, prezzemolo tritato e peperoncino in polvere. Buon appetito!!

  7. Rita scrive:

    Davvero un’idea carinissima. In rete ci sono una marea di food blog e altrettanti food blogger che tartassano le aziende per farsi mandare una campionatura di prodotti in omaggio in cambio di pseudo pubblicità. Il tuo invece, non so perchè, mi sembra diverso: genuino, semplice ma con quella sfumatura di piccante che non guasta mai.
    Complimenti ancora avvocato, donna, moglie, cuoca e nuova food blogger.

  8. Patrizia scrive:

    Cara Angela,
    ti invio questa ricetta perché so che tu non la scriveresti mai visto che non ami le sarde!
    De gustibus..
    Oh insomma anche una food blogger può non gradire qualche piatto..
    A me invece, come sai, piacciono molto, e la pasta con le sarde alla palermitana, (perché c’è poi anche una ricetta tipicamente castelbuonese, come la faceva il mio caro papà, che è un bel po’ diversa) è uno dei piatti che in un blog di cucina siciliana deve starci.
    Io l’ho preparata qualche giorno fa e ti assicuro che è venuta veramente buona.. una goduria!

    Le dosi sono per 4 persone:

    800 gr di sarde pulite (c’è chi preferisce le alici, ma la pasta con le sarde è..)
    mezzo bicchiere di vino bianco, due cucchiai di pinoli, due cucchiai di uva passa, mezza cipolla, qualche spicchio d’aglio, olio sale pepe e peperoncino q.b., due bustine di zafferano, otto cucchiai abbondanti di pangrattato e, dulcis in fundo, un bel mazzetto di finocchietto selvatico.

    Preparaziome:

    Pulire i finocchietti tagliarli e cuocerli in abbondante acqua salata che verrà poi utilizzata per la cottura della pasta.
    Far soffriggere in una casseruola la cipolla tritata e gli spicchi d’aglio fino a farli imbiondire e aggiungere il sale, il pepe e il peperoncino secondo il proprio gusto.
    Unire al soffritto le sarde e mescolare per ottenere una cottura uniforme; lasciarle cuocere per qualche minuto (si cucinano molto rapidamente) e aggiungere il mezzo bicchiere di vino, alzare la fiamma per far evaporare l’alcool.
    A parte tostare i pinoli che verranno aggiunti, insieme all’uvetta e ai finocchietti già cotti, al condimento in preparazione.
    Infine far sciogliere in acqua calda (possibilmente quella di cottura dei finocchietti) lo zafferano e versarlo nella casseruola; mescolare e far cuocere ancora per qualche minuto.

    In un padella porre il pangrattato con un po’ d’olio e farlo abbrustolire.

    Cuocere la pasta (che può essere a vostra scelta, io consiglio: gli spaghettoni, i bucatini o i maccheroni; alcuni usano anche le penne rigate.. vanno anche bene) nell’acqua di cottura dei finocchietti e appena pronta (dovrà essere al dente) versarla nella casseruola in modo da farla mantecare bene sul fuoco.

    Aggiungere il pangrattato mescolare e far riposare un po’.

    Servire a tavola e.. buon appetito!

    Sentirete che sapori si sprigioneranno nella vostra bocca! Le papille andranno in estasi!

    • cinquantasfumaturedicibo scrive:

      Hai ragione!!! non posso negare le sarde ai lettori anche se non le amo…domani te la pubblico con questo titolo: “pasta sardosa di mia cognata”! perchè mi è piaciuto il modo in cui l’hai scritta!!! blogger anche tu!!!

  9. Angela scrive:

    complimenti avvocato!!!

  10. Un’idea originale e decisamente attuale!! Sicilia, cucina e sensualità mi ricordano “conversazione in Sicilia ” di Vittorini, te lo consiglio.Buon inizio e buon lavoro per il tuo blog, ma soprattutto tanti auguri per il tuo bimbo!

  11. Rosaria scrive:

    In bocca al lupo x il tuo blog da una collega palermitana che sul cibo (ma da quel che ho letto, anche sul nostro lavoro) la pensa come te! Ciao :)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>