Antipasti di pasta sfoglia

 

Ingredienti:

  1. 2 confezioni di pastasfoglia Buitoni;
  2. 1 pacco di wustel;
  3. 200 gr di prosciutto cotto senza conservanti;
  4. 1 confezione di Galbanino;
  5. 10 pomodorini;
  6. Salamino (10 fettine);
  7. origano;
  8. un uovo;
  9. carta forno.

Preparazione:

Prendete la pasta sfoglia e poggiatela su un ripiano. Iniziamo dai wustel. Avvolgete la pasta sfoglia per tutto il loro diametro facendo ben combaciare i bordi. Con l’aiuto di un coltello tagliate a tocchetti il wustel e spennellate la base di sfoglia con l’uovo precedentemente sbattuto. Riponeteli su una teglia precedentemente foderata con carta forno.

Procediamo adesso con le pizzette. Con l’aiuto di una tazzina da caffè, fate almeno dieci cerchi. Forateli al centro con un forchetta, spennellateli d’uovo e posizionate sopra il disco una fettina di pomodorino, un tocchetto di Galbanino e spolverate di origano. Posizionate i cerchi distanti (poichè gonfiano) su una teglia con carta assorbente.

Continuiamo con i cornetti. Tagliate 10 triangoli di pasta sfoglia. Alla base del triangolo posizionate il prosciutto ed il Galbanino (non esagerate altrimenti fuoriesce tutto). Appena farcito iniziate ad arrotolare la pasta partendo dalla base e fino alla punta del triangolo. Posizionate i cornetti su una teglia con carta assorbente.

In ultimo, parliamo delle girelle. Su un bel pezzo di sfoglia posizionate il prosciutto e il Galbanino. Iniziate ad arrotolare il tutto su se stesso. Appena avrete ottenuto una sorta di salame, affettate. Posizionate le sfoglie su una teglia con carta forno.

Le sfoglie, fanno messe in forno, precedentemente spennellate d’uovo, per 15 minuti. Servire tiepide.

Info su cinquantasfumaturedicibo

Sono un giovane avvocato con la passione per la cucina. Adoro il mio lavoro, soprattutto quando permette di strappare un sorriso di fiducia per l'attività svolta. Combatto per la giustizia, l'equità e la parità. Anche se l'esperienza forense mi ha insegnato, amaramente, che la Giustizia non sempre è fidata compagna della classe più debole. Le speranze per un mondo migliore, abbracciate nel corso della pratica forense, sono state miserabilmente distrutte dalla realtà che tutti i giorni contraddistingue l'attività di un legale abilitato. Il Diritto fa trapelare la parte più aggressiva e combattiva del mio carattere. Se assumo in mandato un caso, diventa come una seconda pelle. Devo portarlo a compimento nel modo migliore per me ed il cliente. Il senso di responsabilità mi logora. La cucina, invero, fa trapelare la parte più dolce e fantasiosa della mia persona. Tra le mura di casa ritorno ad essere me stessa, mi rilasso, ripongo nel cassetto la maschera di donna aggressiva e combattiva. Io cucino per rendere un dono prezioso ai miei cari ed agli amici. Questo il mio motto:" Invitare qualcuno a pranzo vuol dire incaricarsi della felicità di questa persona durante le ore che egli passa sotto il vostro tetto". Anthelme Brillat-Savarin, Fisiologia del gusto, 1825
Questa voce è stata pubblicata in Antipasti e contorni. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Antipasti di pasta sfoglia

  1. Ma guarda che vassoio di bontà con pocchissimi ingredienti… complimentissimi!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>