Pizza margherita a lunga lievitazione

La pizza margherita a lunga lievitazione è digeribile, leggera e non richiede troppa manualità. Una vera soddisfazione per chi ama la pizza fatta in casa!

pizza margherita a lunga lievitazione

Ah la pizza, come farei senza!
Almeno una volta a settimana ci deve essere sulla mia tavola.. di solito il venerdì o la domenica sera, quando si comincia il fine settimana, o quando non si ha voglia di cucinare.
La margherita è la mia preferita, dopotutto la semplicità del pomodoro con la mozzarella vince sempre.
Questa ha una lievitazione di 24 ore, di cui 12 a 4°C ed è preparata con pochissimi grammi di lievito di birra secco per garantire una alveolatura e una leggerezza nella digestione che ve ne faranno innamorare.

PIZZA MARGHERITA A LUNGA LIEVITAZIONE
( per 2-3 persone)

3 gr lievito di birra secco

150 gr farina di forza
( la cosiddetta Manitoba)

350 gr farina tipo 0

300- 320 ml acqua tiepida

40 ml olio extravergine di oliva

4 gr zucchero di canna

6-7 gr sale

salsa di pomodoro

mozzarella
( con caglio vegetale)

Sciogliete il lievito e lo zucchero in mezzo bicchiere di acqua presa dal totale.
Setacciate le farine due volte. Versate l’acqua con il lievito e cominciate ad intridere la farina aiutandovi con una forchetta.
Aggiungete il sale e a poco a poco la restante acqua.
L’impasto dovrà risultare appiccicoso e grumoso: non impastate troppo.
Versate in una ciotola l’olio e trasferitevi l’impasto.
Coprite e lasciate riposare per 20 minuti.
Prendete ora un lembo di pasta e tiratelo nel verso opposto, come se doveste chiudere una coperta. Ripetete per tutti e quattro i lati e lasciate riposare per 20 minuti.
(L’olio a questo punto dovrebbe essere stato assorbito.
Se così non dovesse essere ripetete la piega in ciotola.)
Riprendete l’impasto, stendetelo, arrotolatelo su se stesso e copritelo.
Fate lievitare in frigorifero per tutta notte ( 10-12 ore).
Mettete in frigorifero anche la passata di pomodoro.
Al mattino, preparate due teglie da pizza o una unica e ungetele leggermente.
Prendete l’impasto ancora freddo e stendetelo sulle teglie o sulla teglia unica senza tirarlo: premendo  con i palmi delle mani dovrebbe distribuirsi uniformemente.
Se doveste fare fatica perché è troppo elastico, stendete, aspettate 10 minuti e poi riprovate.
Condite con il pomodoro freddo e fate lievitare in forno spento per altre 12 ore.
Una volta pronte, fate cuocere 5 minuti in forno già caldo a 250°C, aggiungete la mozzarella e portate a cottura.
Il tempo dipende dalla dimensione della pizza: una teglia grande impiega almeno 20-30 minuti.

Precedente Gnocchi di spinaci ripieni Successivo Crostino ciliegino e melanzane

Un commento su “Pizza margherita a lunga lievitazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.