Mini muffin al caffelatte caldo

mini1 caffelatte

Nel fine settimana ho avuto occasione di visitare l’evento di Streetfood a Cremona.
A parte il centro città, sempre piacevole da visitare,
regnava un’atmosfera di festa con famiglie a passeggio, schiamazzi di bambini,
trenini, giochi in legno e artisti di strada.
Naturalmente non mancavano i trucks.
Ottimo il fritto take away, diversi i panini con carne, vegetariani, vegani;
il gelato artigianale, i waffel e la polenta.
Pareva una fiera delle tipicità di strada.
E mi ha stupito la presenza di tanti giovani gestori ambulanti
che hanno sapientemente mescolato tradizione e innovazione.
Un esempio?
Il pane pita al nero di seppia caldo e soffice,
farcito con salsa verde, polipo e patate, bastoncini di mela e sedano fritti.
E poi si potevano trovare birre artigianali accompagnate ad hamburger di Chianina o di Fassona;
sandwich al guacamole con la mortadella;
spiedini di bombette e ali di pollo.
E tanti profumi e colori di cibo buono.

Non demonizziamo lo street food.
Mangiamo bene con ingredienti sani e concediamoci uno strappo ogni tanto.
Assaggiamo anche accostamenti a cui siamo poco abituati.
Migliora l’umore e aiuta le papille gustative a non annoiarsi!

In tema di abbinamenti poco diffusi,
ecco la ricetta di oggi: mini muffin al caffelatte caldo.

mini2 caffelatte

MINI MUFFIN AL CAFFELATTE CALDO
(per una teglia da 12 muffin)

140 gr farina 0

60 gr farina riso

50 ml caffè ( circa 2 tazzine)

3 capsule cardamomo

80 gr zucchero canna

100 ml latte

60 gr burro

1/2 cucchiaino raso lievito per dolci

zucchero a velo

Per prima cosa, mettete a scaldare il latte con il burro a pezzetti.
Non fate bollire. Mantenete la fiamma bassissima e mescolate fino a scioglimento del burro.
Preparate una moka da due tazze, inserendo nel filtro oltre alla polvere di caffè anche le capsule di cardamomo schiacciate.
Per aprirle, picchiatele una volta con un batticarne o con un bicchiere robusto
in modo che si aprano senza sbriciolare i semi interni.
Quando il caffè sarà pronto, unitelo a latte e mescolate.
Tenete al caldo.

Accendete il forno a 180°C.
In una ciotola, setacciate le farine, il lievito ed infine aggiungete lo zucchero di canna.
Mescolate gli ingredienti secchi con una frusta.
Versate a poco a poco il caffelatte caldo e continuate a mescolare aiutandovi con un cucchiaio di legno a mano a mano che si addensa.
Non perdete troppo tempo, altrimenti il composto si raffredderà e i muffin diventeranno più pesanti.
Distribuite il composto nell’apposito stampino mettendo un cucchiaio di impasto per ogni scomparto.
Rimarranno molto piccoli, quindi aumentate a piacere se li volete più grandi.
Io utilizzo una teglia antiaderente, ma se necessario imburrate e infarinate la vostra.
Infornate in forno già caldo per circa 25 minuti.
Fate la prova stecchino.
Fate raffreddare negli stampini.

Spolverate con abbondante zucchero a velo.

Precedente Bretzel vegani Successivo Penne con radicchio e mela al Chiaretto

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.