Frollini vegani con amlou e menta

I frollini vegani con amlou e menta vi conquisteranno dal primo morso con il loro sapore di frutta secca e la loro consistenza friabile.

Frollini vegani con amlou e menta

Dato che mi è avanzato un po’ di amlou dalla treccia senza glutine, ho pensato di utilizzarlo come farcitura per dei frollini piccoli e golosi da servire con il the oppure da portare a lavoro come sfiziosa pausa spezza fame.
Nell’impasto ho evitato di inserire alimenti di origine animale in modo che anche i colleghi vegani possano assaggiare queste chicche alla frutta secca.
La farina è di farro integrale, lo zucchero di canna e la menta è avanzata dalla preparazione del liquore alla menta. Se non ne avete, basta prendere della menta essiccata, preferibilmente dall’orto o dal vostro giardino, e frullarla con metà parte di zucchero di canna.
Per l’amlou, la ricetta la trovate qui.

FROLLINI VEGANI CON AMLOU E MENTA
( per 25-30 frollini)

220 gr farina di farro integrale

90 gr zucchero di canna

un pizzico di bicarbonato

50 ml olio di semi

3 gr menta essiccata dolce

75 gr amlou

40-50 ml bevanda vegetale
( per me avena)

Accendete il forno a 180°C.
Setacciate la farina con il bicarbonato.
Unite la menta e l’olio e cominciate ad impastare grossolanamente.
Versate a poco a poco la bevanda vegetale e impastate a mano fino ad ottenere una bella palla compatta e omogenea.
Infarinate leggermente un piano e stendete l’impasto.
Per la formatura dei frollini io ho proceduto come per i ravioli: ho steso l’impasto ad uno spessore di pochi millimetri, ho preso la misura dello stampino, distribuito a piccoli mucchietti l’amlou e coperto con la seconda metà di impasto. Premuto leggermente l’impasto attorno al ripieno e ritagliato con lo stampino.
I miei frollini sono tondi con un diam. di ca. 3 cm.
Una volta formati i frollini, disponeteli su carta forno e fate cuocere per 10-15 minuti, o fino a leggera doratura.
Servite i vostri frollini vegani con amlou e menta con the caldo alla menta.

Frollini vegani con amlou e menta

Precedente Vellutata di avocado e cardamomo Successivo Torta salata funghi e cavoletti di Bruxelles

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.