Fagottini asparagi, olive e mandorle

Il sapore leggermente tostato e dolce delle mandorle si sposa perfettamente con la sapidità del patè di olive e con la morbida consistenza degli asparagi a vapore.

olive mandorle

Qualche lettore mi rimprovera in privato di azzardare abbinamenti strani e poco consueti. Di giocare troppo sulla cucina creativa e di lasciar da parte le ricette tradizionali.
C’è chi invece mi dice che alcune delle mie ricette sono talmente semplici da fare che pure una persona non avvezza a cucinare le saprebbe fare.
Altri vengono direttamente a casa mia per provare sapori nuovi o vegetali mai conosciuti prima, anche se non proprio esotici.
Le critiche le prendo e le conservo per migliorare, i complimenti li accolgo perché mi indicano la strada da seguire, le indicazioni del forum di supporto per i blogger li leggo avidamente e cerco di applicarle. Il look del blog è variato da quando, poco più di un anno fa, il blog ha cominciato a prendere forma e dalle linee disordinate e colorate del primo logo, ora ho preferito deviare verso un’immagine pulita e semplice da interpretare.
Minimale come possono essere questi fagottini con farina di mandorle, olive e asparagi.
Tutto cotto per pochi minuti e accompagnato da cipolle in agrodolce.

FAGOTTINI ASPARAGI, OLIVE E MANDORLE
( per 8 fagottini)

Per le crepes

200 gr farina di mandorle

50 gr farina integrale

250 ml acqua o latte

1 uovo medio ( 60 gr circa)

sale qb

100 gr gambi di asparago

8 cucchiaini colmi di patè di olive

Per le cipolle

100 gr cipolla bianca

30 ml aceto di mele

20 ml olio extravergine di oliva

15 gr zucchero di canna

sale qb

Innanzitutto sciacquate sotto acqua corrente i gambi di asparago.
Preparate un cestello per la cottura a vapore e fate cuocere i gambi fino a che saranno teneri: 15 – 20 minuti dovrebbero bastare. Tagliate a tocchetti e tenete da parte.
Tagliate finemente la cipolla, fatela rosolare brevemente nell’olio senza far annerire.
Aggiungete l’aceto e lo zucchero. Fate cuocere per 10 minuti fino a che le cipolle cominceranno ad assumere un colore simile al caramello.
Fate intiepidire.

Nel frattempo, unite in una ciotola la farina di mandorle e quella integrale, miscelate con una frusta e unite a poco a poco l’acqua e l’uovo. Regolate di sale.
Mescolate con una frusta fino ad ottenere una pastella densa.
Fate scaldare l’apposita padella da crepes o una piastra adatta, versatevi un mestolo scarso di composto e fate dorare bene da entrambi i lati.
Attenzione perché la crepe tenderà a rompersi facilmente: vi consiglio di farle piuttosto piccole che grandi e leggermente più spesse delle crepe tradizionali.
Prendete la crepe ancora calda facendo attenzione a non scottarvi, disponete nel centro un cucchiaio di patè di olive, i tocchetti di asparago e chiudete a fagottino.
Non ci sarà bisogna di aggiungere altro perché il gambo degli asparagi perdendo acqua renderà abbastanza umida la crepe mentre le olive daranno sapore.

Disponete i fagottini in un piatto da portata o una pirofila, accompagnate con le cipolle in agrodolce ed eventuali asparagi avanzati.

mandorle olive

Con questa ricetta partecipo a Sedici — Sale e Salamoia sul blog di Betulla

13_Sedici_Sale-e-Salamoia_tras

Precedente Torta tutta mele Successivo Crostini ricotta e noci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.