Qualche giorno mi è venuto in mente il classico timballo di riso al ragù di carne accompagnato con pisellini saltati in padella e mi sono detta: “Perchè rinunciare a questo piatto dall’aspetto così appetitoso solo perchè non mangio carne?”.
Il problema è presto risolto: basta “tradurre” in versione vegetariana (anzi vegana) la ricetta in questione e il gioco è fatto!

INGREDIENTI PER 4 TIMBALLI MONOPORZIONE:
120 gr. di grano
brodo vegetale q.b.
150 gr. di Seitan
300 gr. di passata di pomodoro
1 rametto di rosmarino
1 foglia di alloro
2/3 foglie di salvia
1 cipolla
1 carota piccola
olio q.b.
sale q.b.
farina o lievito di birre a scaglie q.b.
400 gr. di piselli surgelati

Per fare il ragù  tritare il Seitan con la mezzaluna (rimmarrà una “consistenza” più rustica) e mettetelo da parte.
Tritare insieme nel mixer la cipolla e le erbe aromatiche.
Tritare da parte la carota.
Scaldare in un padella l’olio e quando sarà ben caldo aggiungere il trito di cipolla e erbe aromatiche facendolo rosolare per qualche minuto.
Aggiungere a questo punto la carota e il Seitan tritati facendoli rosolare per un po’ (fare molta attenzione che non bruci nulla).
Versare la passata di pomodoro, aggiustare di sale e far cuocere a fuoco moderato per una quindicina di minuti (controllare e mescolare di tanto in tanto) aggiungendo un po’ acqua se il sugo diventa troppo asciutto prima che sia terminata la cottura.
Prepare il grano facendolo tostare in un po’ di olio caldo e aggiungendo poco per volta il brodo vegetale necessario per cuocerlo (procedere insomma come un risotto tradizionale).
Quando il grano sarà cotto aggiungere il ragù di seitan e legare il tutto o con un po’ di farina o con un po’ di lievito di birra a scaglie (quest’ultimo ha un sapore un po’ particolare e quindi deve piacere).
Ungere con un po’ di olio quattro stampini da budino (o quelli usa e getta), passarli nel pangrattato e versarsi dentro il grano al ragù compattando per bene.
Far intiepidire e lasciare riposare in frigo per qualche ora.
Cuocere i piselli in padella con un po’ di olio e sale.
Quando saranno pronti frullarli nel mixer (tenendone un po’ da parte per guarnire) per ottenere la crema (la crema prepararla dieci minuti prima di infornare i timaballi così non dovrà essere riscaldata).
Tirare fuori i timaballi dal frigo e farli scaldare in forno a 150 gradi per 5/10 minuti.
Impiattare il tutto stendendo un letto di crema su cui sformare ogni timaballo e guarnire con un po’ dei piselli tenuti da parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.