Crea sito

Zucchine

Gnocchi malfatti al tè verde Matcha con pesto di pistacchi, zucchine e mazzancolle.

Lo scorso anno, le prime settimane del mese di settembre hanno riempito i miei occhi di indimenticabili scenari e la pancia di cibo delizioso.
I regali che ti può fare l’isola farfalla, Favignana, sono preziosi e da custodire gelosamente nel cuore.
La mattina con gli occhi ancora un po’ stropicciati dal sonno e le bici sgangherate prese in noleggio si partiva per pedalate che fiancheggiavano la costa in cerca di spiaggette, calette, lidi e faraglioni per godere di sole, relax e di un mare indimenticabile.
Al ritorno, dopo tanto girare, la cena era una vera e propria coccola da godersi comodamente seduta ai tavoli di deliziosi localini ancora affollatissimi che proponevano altrettanti deliziosi piatti sul menù tra cui era davvero complicato arrivare alla scelta finale per le ordinazioni.
Tra polpette alla favignanese, panelle, busiate, caponate, insalate di tonno sono anche arrivati degli spaghetti alle vongole con pesto di pistacchi…il più buon pesto di pistacchi che abbia mai mangiato in vita mia!

Ecco allora che la giornata delle Salse pestate celebrata dal Calendario del Cibo Italiano, degne sorelle del celeberrimo pesto, cade davvero “a fagiulo” in questo periodo fatto di nostalgici ricordi in cui mente e cuore viaggiano veloci a un anno fa facendomi sospirare.

Calendario cibo italiano banner

Nella ricetta che vi propongo di quello strabiliante piatto di spaghetti è rimasto solo un profumatissimo e aromatico pesto di pistacchi che ha avvolto gnocchi malfatti al tè verde Matcha che grazie al loro retrogusto leggermente “erboso” e amarognolo ben si sposano con la tipica dolcezza delle zucchine e delle mazzancolle fresche appena saltate in padella vi faranno portare in tavola un primo terra e mare davvero capace di stupire.

Gnocchi al tè verde Matcha con pesto di pistacchi, zucchine e mazzancolle

Li prepariamo insieme?

(altro…)

Zucchine ripiene alla ligure.

Le verdure ripiene sono uno dei capisaldi della cucina ligure, quella più tradizionale e genuina. Sono il perfetto esempio di una cucina fatta di ingredienti semplici e sinceri, di dosi precise che lasciano il posto al gusto personale a al “q.b.” capace di regalare sapori e profumi speciali e indimenticabili.

Troppo facile pensare che il patrimonio culinario di questa regione, che si distende lunga e sottile sul mare, volga il suo sguardo solo verso una cucina a base di pesce facendo venire meno l’amore verso i preziosi regali che la terra è in grado di offrire ogni mese dell’anno.
Genti esperte di mare e navigazione che non possono non ricordare quanto la loro natura sia comunque profondamente legata alla terra.
Il clima mite della Liguria con la sua esposizione del territorio verso le onde del mare ha indubbiamente favorito la vocazione marinara ma allo stesso tempo ha permesso il proliferare di una non trascurabile attività agricola che ha dato vita agli inconfondibili terrazzamenti che rendono unici alla vista i ripidi crinali dell’entroterra.

A ben pensarci quindi la presenza di squisite pietanze a base di verdura di stagione sulle tavole di case e ristoranti o sui banconi delle piccole botteghe liguri non è fatto poi così strano nonostante tra un boccone e l’altro ci possa deliziare anche del rumore del mare.
A racchiudere tutto ciò alla perfezione, quasi fossero piccoli scrigni preziosi, ci sono appunto le verdure ripiene che possono vantare il lusso di essere considerati gustosi “gioielli” del patrimonio culinario ligure.

Zucchine ripiene alla ligure

 

Difficile trovare la ricetta con la R maiuscola, ogni cucina ha la sua tradizione, ma quello da cui non si può prescindere è la base: tutte le verdure ripiene si preparano con una farcia composta dalla loro polpa a cui vanno aggiunti pane raffermo grattugiato, formaggio e erbe aromatiche (quelle “alla ligure” devono celebrare la riscoperta della maggiorana).
L’aggiunta di altri ingredienti (un uovo fresco, qualche patata lessa schiacciata, un pugno di carne, una fette di mortadella o qualche filetto di tonno sott’olio) non fanno “sbagliata” la ricetta proprio perchè le usanze di casa e il metterci dentro ciò che si ha a disposizione diventano tradizione di cucina in cucina.

Calendario cibo italiano banner

Oggi, in occasione, della Giornata Nazionale che il Calendario del Cibo Italiano dedica a questo piatto semplice ma allo stesso tempo di una bontà unica ho deciso di sfornare delle zucchine ripiene alla ligure seguendo la “regola base” della farcitura a cui voi potrete regalare ogni volta un sapore diverso con l’aggiunta degli ingredienti che più amate in cucina.

Pronti a farcire le verdure insieme?
(altro…)

Crema spalmabile di verdure grigliate e basilico.

L’estate per me ha il profumo e i colori delle verdure alla griglia.
Gli orti e i banchi del mercato sono ridondanti dei doni preziosi che la terra, scaldata dai caldi raggi del sole, offre in abbondanza durante i mesi estivi.
Fresche, leggere e genuine le verdure, figlie del gran caldo, a me personalmente fanno venire un gran appetito; quando posso adoro gustarle crude ma se devo mettermi ai fornelli, da giugno fino alla fine di agosto, amo grigliarle e condirle con un filo di olio extra vergine di oliva, un pizzico di sale e il mio immancabile basilico.
“Sfogliando” il Calendario del cibo italiano mi sono imbattuta nella Giornata nazionale delle verdure alla griglia – il bellissimo articolo è a cura di Aylin Caiola – e non ho potuto davvero tirarmi indietro.
Le amo troppo.
Davvero.
Ho preso la bicicletta e felice sono andata al mercato.
Zucchine, melanzane, peperoni, pomodori e cipolle di tropea: sono tornata a casa con un cesto prezioso e con una gran voglia di accendere i fornelli, nonostante la calura.
Ho affettato e grigliato.
E mentre grigliavo pensavo in quale modo avrei potuto servirle, con quale profumato condimento avrei potuto arricchirle e poi, come spesso accade, è arrivata l’idea che mi ha convinta fin da subito.
Perchè non renderle spalmabili?
Perchè non provare a farne una crema rustica e corposa capace di rendere davvero speciali delle belle fette di pane tostato?
Il risultato, vi assicuro, è stato davvero eccezionale perchè  profumi e sapori delle verdure rimangono inalterati ma si “mescolano” insieme in modo unico e irresistibile.
…una fetta di pane tirerà l’altra!

INGREDIENTI PER UN VASETTO
DA 350 GR. CIRCA:
1 melanzana lunga (viola o striata)

2 zucchine
1/2 peperone giallo
1/2 peperone rosso
1 cipolla di tropea
2 pomodori perini
1 mazzetto di basilico fresco
50 gr. di mandorle
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.

Crema spalmabile di verdure grigliate

(altro…)

Torta di crepes alle verdure.

Ho ancora di voglia di gustarmi le ultime verdure estive che l’orto mi regala e di portare in tavola un raggio di sole anche se l’autunno ha ormai fatto capolino.
Zucchine verdi, peperoni rossi e gialli, pisellini brillanti, pomodorini  rossi confit e gustose crepes di ceci profumate con foglioline di basilico fresco.
Una torta di crepes da servire fredda, tagliata a fette corpose da servire in abbinamento ad un’insalatina di misticanza fresca e leggera.

INGREDIENTI PER UNA TORTA DI CREPES DA 24 CM:
150 gr. di farina di ceci
450 ml. di acqua

3 zucchine medie
1/2 peperone rosse
1/2 peperone giallo
2 manciate di pisellini
pomodorini confit q.b.
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.
basilico q.b.
semi di sesamo q.b.

Torta di crepes alle verdure

(altro…)

Panini alle zucchine (la tranquillità del pranzo al sacco).

Il tempo del cesto da scampagnata all’aria aperta è arrivato mentre quello della schiscetta da spiaggia è alle porte ma con un solo e indiscusso protagonista (almeno per quel che riguarda i miei pranzi al sacco): il panino imbottito.
E se la farcia si lasciasse scoprire solo moroso dopo morso?
Volete mettere la comodità di panini da non dover farcire in loco con possibili rovinose cadute o la serenità di non pensare con preoccupazione costante a una possibile fuga di farcitura dalle fette di pane?
I panini alle zucchine diventeranno a pieno titolo i vostri panini della serenità; l’unica preoccupazione che dovrete avere sarà quella di gustarli nei momenti di massimo relax per poter godere a pieno della loro rustica consistenza integrale e della loro fresca imbottitura estiva.

INGREDIENTI PER SETTE PANINI ALLE ZUCCHINE:
250 gr. di farina integrale
3 gr. di lievito di birra fresco
130/140 ml. di acqua tiepida
150 gr. di zucchine
4 foglie di menta
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
semi di sesamo q.b.

Panini alle zucchine

(altro…)

1 2 3 8