Crea sito

Uova

Spatzle di zucca, ricetta autunnale.

Spatzle di zucca: dare un tocco autunnale ai tipici gnocchetti della cucina tirolese è davvero semplicissimo!

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:
200 gr. di zucca cotta al forno
180/200 gr. di farina 00
2 uova medie
30 ml. di latte
sale q.b.
noce moscata q.b.

Pulire la zucca privandola di semi, filamenti e buccia e tagliarla a fettine.
Cuocere la zucca in forno, avvolta in carta stagnola, a 180 gradi fino a quando risulterà molto morbida.
Sfornare la zucca e farla intiepidire.
Frullare la zucca, il latte e le uova fino ad ottenere una crema liscia e omogenea.
Versare il composto in un’ampia ciotola e aggiungere la farina setacciata, un pizzico di sale e un po’ di noce moscata mescolando per bene.
Lasciare riposare per qualche minuto.
Con l’aiuto dell’apposito attrezzo per gli spatzle o di uno schiacciapatate a fori grossi iniziare a preparare gli gnocchetti facendo cadere piccole quantità di impasto in abbondante acqua bollente salata.
Scolare gli spatzle di zucca appena riaffioreranno a galla.
Condire gli spatzle di zucca con olio e qualche foglia di salvia.
Impiattare gli spatzle di zucca ben caldi e spolverizzarli con un altro po’ di noce moscata e abbondante parmigiano reggiano.
Consigli e varianti: preferire la zucca mantovana ricca di sapore e dalla consistenza piena e pastosa; per rendere il piatto più ricco è possibile sostituire l’olio con burro fuso e aggiungere un’abbondante macinata di pepe nero; per rendere questo primo piatto davvero delicato mantecare con qualche cucchiaio di ricotta aromatizzata con una spolverizzata di noce moscata; il sapore della zucca si sposa molto bene con i funghi porcini che possono essere quindi usati per dare un gusto deciso e irresistibile al piatto; spolverizzare gli spatzle di zucca con un mix di parmigiano reggiano, amaretti secchi e nocciole tritate per portare in tavola un primo piatto dal sapore insolito ma invitante; per un sapore davvero particolare sostituire la noce moscata con la cannella in polvere.
Spatzle di zucca

Gnocchi di ricotta al basilico con salsa al pomodoro, ricetta mediterranea.

Gnocchi di ricotta al basilico con salsa al pomodoro: quando i classici gnocchi del giovedì lasciano il posto a una deliziosa variante ricca di sapori e profumi della tradizione mediterranea il successo è, comunque, assicurato.
Facili e veloci da preparare, questi gnocchi di ricotta delizieranno il vostro palato grazie al loro sapore delicato.

INGREDIENTI PER 4/6 PERSONE:
500 gr. di ricotta vaccina
150 gr. di parmigiano reggiano
250 gr. cirac di farina 00 (dipende dall’umidità della ricotta e dalla grandezza dell uova)
2 uova medie
15/20 foglie di basilico
sale q.b.
salsa di pomodoro q.b.

Tritare finemenente il basilico.
Versare in una ciotola la farina, il parmigiano reggiano, la ricotta, le uova, il basilico tritato e un pizzico di sale.
Impastare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto compatto, ben amalgamato e facilmente maneggiabile.
Su un tagliere ben infarinato formare con l’impasto delle striscioline di dimensioni uguali.
Tagliare le striscioline a tocchetti e, passandoli su rebbi di una forchetta, dargli la classica forma degli gnocchi (ideale per raccogliere il sugo).
Cuocere gli gnocchi di ricotta in abbondante acqua salata, pochi alla volta, scolandoli appena tornano a galla con l’aiuto di una schiumarola.
Condire gli gnocchi di ricotta con abbondante salsa al pomodoro.
Impiattare gli gnocchi di ricotta ben caldi decorandoli con qualche foglia di basilico fresco e un filo di olio extra vergine a crudo.
E’ possibile conservare gli gnocchi di ricotta in freezer congelandoli stesi su un vassoio, per evitare che si schiaccino, e raccogliendoli poi in un sacchetto una volta induriti.
Gnocchi di ricottaGnocchi di ricotta

Crostoni con zucchine e uova al parmigiano, ricetta economica.

Crostoni con zucchine e uova al parmigiano: un antipasto da servire ai propri ospiti o un piatto unico per saziarsi con gusto, se si è di fretta, facile ed economico da preparare.
Grazie a questi crostoni con zucchine e uova al parmigiano è possibile gustare le ultime zucchine di stagione in modo davvero goloso.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
4 fette di pane casareccio (segale, nero, ai cereali, integrale, ecc.)
400 gr. di zucchine Trombette di Albenga
1 cipollotto
4 uova
4 cucchiai abbondanti di parmigiano reggiano
4 cucchiai di latte
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.

Tagliare le zucchine a rondelle e tritare finemente il cipollotto.
In una padella antiaderente scaldare un filo di olio, aggiungere il cipollotto tritato e farlo rosolare per qualche minuto prestando molta attenzione a non farlo bruciare (aggiungere eventualmente un po’ di acqua tiepida).
Quando il cipollotto sarà ben rosolato, aggiungere le zucchine a rondelle, un po’ di sale e saltarle in padella per qualche istante.
Aggiungere un paio di cucchiai di acqua e portare a cottura le zucchine che dovranno risultare molto morbide.
Tostare il pane su una piastra antiaderente fino a quando sarà croccante e dorato.
In una ciotola rompere le uova, aggiungere il latte, il parmigiano e il sale e sbattere per bene con l’aiuto di una frusta.
Quando le zucchine saranno cotte schiacciarle leggermente con i rebbi di una forchetta, aggiungere il composto di uova e cuocere mescolando di continuo in modo che il tutto risulti ben amalgamato.
Versare il composto di zucchine e uova sui crostoni di pane.
Spolverizzare i crostoni con zucchine e uova al parmigiano con un altro po’ di parmigiano e un’abbondante macinata de pepe nero.
Servire i crostoni con zucchine e uova al parmigiano ben caldi.
E’ possibile insaporire il composto di uova e zucchine con peperoncino, paprika dolce, zafferano, curry.
Le zucchine possono essere sostituite da altre verdure a piacere: carciofi, piselli o fave.
E’ possibile impiattare le zucchine e uova al parmigiano in cocottine monoporzione, al posto dei crostoni usati come base, guarnite con striscioline di pane tostato.

Crocchette di cavolfiore, ricetta finger food.

Crocchette di cavolfiore: un finger food un po’ di diverso dal solito, da servire accompagnato da salse e intingoli vari, ideale per aperitivi e antipasti.

INGREDIENTI PER CIRCA 20/25
CROCCHETTE DI CAVOLFIORE:
500 gr. di cavolfiore pulito
1 uovo + 1 tuorlo
90 gr. di pangrattato
40 gr. di parmigiano reggiano
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.
farina q.b.
olio di semi q.b. (per cuocere le crocchette di cavolfiore)

Pulire il cavolfiore, ridurlo in cimette e cuocerlo nel cestello della pentola a pressione per circa 6/7 minuti (L’uso della pentola a pressione permette di avere un cavolfiore cotto ma bello asciutto e ovvia al problema del forte odore che questo ortaggio sprigiona duranta la sua cottura).
Schiacciare per bene il cavolfiore, aiutandosi con i rebbi di una forchetta, e aggiungere l’olio, il parmigiano, il pangrattato, l’uovo, il tuorlo, una macinata di pepe nero e un po’ di sale.
Impastare per bene il tutto e formare le crocchette (del diametro di circa 4/5 cm e spesse circa 1/1,5 cm).
Infarinare le polpette.
Scaldare in padella due cucchiai di olio di semi e aggiungere le polpette facendole dorare per bene da entrambi i lati.
Servire le crocchette di cavolfiore con salsine a piacere (salsa allo yogurt con curry o zafferano, salsa al parmigiano, maionese o maionese di soia/riso, panna acida con erba cipollina, ecc.).
Per dare un tocco particolare alle crocchette di cavolfiore aggiungere all’impasto pinoli tostati e uvetta.

Tiramisù, a modo mio.

Il tiramisù è un delizioso dolce al cucchiaio famossissimo in tutto il mondo: chi non lo conosce?!
Io vi propongo la mia personalissima ricetta del tiramisù.

INGREDIENTI PER 6/8 PERSONE:
2 confezioni di pavesini
4 tuorli
3 albumi
250 gr. di mascarpone
4 cucchiai di zucchero
6 tazzine di caffè freddo (circa)
2 cucchiai di crema di cioccolato e nocciole (di quella buona)
200 ml. di panna
20 gr. di zucchero a velo
gocce di cioccolato fondente q.b.
cacao amaro in polvere

Per prima cosa iniziare a preparare le creme per il tiramisù: montare a neve fermissima gli albumi con un pizzico di sale, montare i tuorli con lo zucchero fino a quando saranno chiari e cremosi, montare la panna con lo zucchero a velo e lavorare con una frusta il mascarpone fino ad ottenere una crema liscia.
Aggiungere alla crema di mascarpone il composto di tuorli e zucchero sbattendo con le fruste elettriche.
Unire alla crema di mascarpone e uova gli albumi montati a neve mescolando delicatamente dall’alto verso il basso per evitare che il tutto si smonti.
A questo punto dividere la crema ottenuta in due parti uguali aggiungendo a una di queste la crema di cioccolato e nocciole.
Aggiungere alla panna montata una manciata di gocce di cioccolato fondente.
Iniziare a comporre il tiramisù stendendo uno primo strato di crema al mascarpone e cioccolato sul fondo di una teglia.
Sistemare sullo strato di crema al cioccolato i pavesini bagnati nel caffè e coprirli con una strato di crema al mascarpone.
Procedere con un altro strato di pavesini bagnati nel caffè e ricoprirli con la panna e le gocce di cioccolato.
Aggiungere un altro strato di pavesini bagnati nel caffè coprendoli con la crema al mascarpone e cioccolato.
Procedere con l’ultimo strato di pavesini bagnati nel caffè e termiare con l’ultimo strato di crema al mascarpone.
Spolverizzare il tiramisù con un po’ di cacao amaro in polvere (senza esagerare) e docorare a piacere.
Lasciar riposare il tiramisù per un paio di ore nel frigorifero.
Servire il tiramisù con un buon calice di moscato fresco.