Crea sito

Sedano

Antipasto piemontese di verdure.

Antipasto piemontese di verdure: il nome della ricetta dice già tutto.
Regione ricca di antipasti il Piemonte: l’antipasto piemontese di verdure è uno di quelli più classici e tradizionali da preparare in questo periodo per essere poi gustato nei mesi autunnali e invernali.
Come tutte le ricette della cucina casalinga e tradizionale esistono tantissime ricette di antipasto piemontese (alcune prevedono i cetriolini, altre prevedono le zucchine tra gli ingredienti anche se personalmente reputo che queste ultime non si sposino assolutamente con il pomodoro) e io vi propongo quella che mi ha insegnato mia nonna.

INGREDIENTI PER 15 BARATTOLI DI ANTIPASTO PIEMONTESE DA 250 GR.:
6 grossi pomodori maturi
500 gr. di carote
500 gr. di fagiolini
500 gr. di cipolline borettane
500 gr. di sedano
500 gr. di peperoni rossi
500 gr. di peperoni gialli
400 gr. di olive verdi denocciolate
400 gr. di cipolline sott’aceto
500 ml. di olio e.v.o.
400 ml. di acete di mele
sale q.b.

Tagliare i pomodori a pezzettoni e farli cuocere in una pentola per 15/20 minuti eliminando l’eventuale acqua in accesso.
Passare i pomodori al passaverdure.
Lavare accuratamente tutte le verdure, asciugarle per bene e poi tagliare a pezzi piuttosto piccoli e regolari in modo che la loro cottura sia uniforme.
Versare la passata di pomodoro in un’ampia pentola e aggiungere l’olio, l’aceto di mele, il sale le carote, le cipolline borettane e il sedano.
Far cuocere per circa un quarto d’ora mescolando di tanto in tanto.
Aggiungere a questo punto i fagiolini, il cavolfiore e i peperoni e cuocere per circa altri dieci quindici minuti (il modo più sicuro è sempre quello di assaggiare le verdure che devono essere sì cotte pur mantenendo una certa consistenza “croccante) mescolando di tanto in tanto.
A fuoco spento aggiungere le olive e le cipolline sott’aceto.
Lasciare riposare l’antipasto piemotese per 6/8 ore, mescolando di tanto in tanto, in modo che si insaporisca per bene.
Trascorse le 6/8 ore versare l’antipasto in barattoli da 250 gr. e procedere alla sterilizzazione facendoli bollire per circa dieci/quindici minuti.
Servire l’antipasto piemontese con un uovo sodo, per ogni commensale, tagliato in quattro spicchi e crostoni di pane tostato.
Una vera delizia!!!

Conservo il mio antipasto piemontese nei barattoli della Bormioli.


Insalata di sedano, finocchi, grana e noci.

Un’insalata che unisce ai sapori decisi di grana e noci la freschezza del sedano e dei finocchi.
Quest’insalata può essere un ottimo antipasto che vi farà fare una gran bella figura con i vostri ospiti o un piatto unico ideale se siete di fretta ma avete comunque voglia di qualcosa di gustoso e sostanzioso.

INGREDIENTI PER 4/6 PERSONE:
1 sedano verde medio (le parti più tenere e le foglie più belle)
1 finocchio grande
150 gr. di grana a scaglie
120 gr. di noci sgusciate
olio e.v.o. 
q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.

Lavare e tagliare a pezzetti piuttosto regolari il sedano e il finocchio.
Tagliare a scaglie il parmigiano.
Sgusciare le noci e romperle a pezzetti.
Unire tutti gli ingredienti in un’insalatiera per poter condire l’insalata.
Condire con olio, sale e pepe nero macinato fresco.
Lasciate riposare l’insalata per quindici minuti in modo che si insaporisca per bene.
Versare l’insalata su un piatto da portata o in ciotoline monoporzione spolverizzando con ancora un po’ di pepe nero se necessario.
Accompagnare l’insalata con pezzi di pane carasau.


Insalata ricca.

Un’insalata da servire come antipasto per pranzi o cene con ospiti oppure un ottimo piatto unico quando si ha fretta e poco tempo per cucinare.
Un’ insalata sicuramente ricca, dai tanti sapori, facile e veloce da preparare perchè tutti gli ingredienti sono a crudo.

INGREDIENTI PER 4/6 PERSONE:
1 sedano verde
1 cespo di insalata (cuore di indivia riccia)
150 gr. di parmigiano reggiano
150 gr. di emmental
100 gr. di noci
100 gr. di pinoli
50 gr. di mandorle a lamelle
2 pere dalla polpa soda e croccante
olio q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
succo di limone q.b.

Lavare l’insalata, in questo caso il cuore di un’indivia riccia, e tagliarla sottilmente.
Pulire il sedano a tagliarlo a cubetti piccoli e regolari (tagliare sottilmente anche le foglie più belle e tenere perchè daranno un bel tocco all’insalata).
Tagliare allo stesso modo l’emmental e il parmigiano reggiano.
Sbucciare una pera e tagliarla a dadini (condirla subito con qualche goccia di succo di limone in modo che non annerisca).
Tostare i pinoli e farli raffreddare.
Unire tutti gli ingredienti in un’isalatiera aggiungendo anche le mandorle a lamelle.
Preparare un’emulsione con olio, sale e limone con cui condire l’insalata.
Spolverizzare l’insalata con un po’ di pepe nero macinato al momento.
Far riposare l’insalata in frigo per una decina di minuti prima di servirla.

Insalata di riso integrale con legumi e verdure croccanti.

L’insalata di riso integrale con legumi è un’ottima alternativa alla classica insalata di riso e una deliziosa variante per vegetariani e vegani perchè con un po’ di inventiva tantissimi  piatti possono essere tradotti nella loro versione “veg”.
Quest’insalata offre una buona dose di fibre grazie al riso integrale, un buon apporto di proteine grazie ai legumi e vitamine grazie alle verdure.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
240 gr. di riso integrale
80 gr. di ceci secchi piccoli
80 gr. di fagioli secchi (ho usato i “fagioli allegri)
80 gr. di lenticchie secche piccole
3 carote medie
1 cuore di sedano
1 limone
prezzemolo tritato q.b.
sale grigio dell’atlantico q.b.
curcuma q.b.
olio e.v.o.

Mettere a mollo i legumi e lessarli secondo le modalità e i tempi previsti (io uso la pentola a pressione per una questione velocità e rapidità) e farli raffreddare.
Sciacquare per bene il riso integrale e farlo cuocere in abbondante acqua salata.
Quando il riso sarà cotto, scolarlo e raffreddarlo sotto l’acqua fredda.
Tagliare le carote a piccoli cubetti e il sedano a pezzi.
Trasferire il riso in un’isalatiera.
Aggiungere al riso i legumi, le verdure tagliate a pezzetti e il prezzemolo tritato (circa due cucchiai).
Condire l’insalata di riso con olio, il succo di un limone e aggiunstare di sale se necessario e secondo i propri gusti.
Aromatizzare l’insalata di riso con un po’ di curcuma.
L’insalata di riso dovrà riposare per qualche ora in frigo prima di essere servita.

Tabouleh…ma a modo mio.

Il Tabouleh è un’insalata araba.
L’ingrediente principale del Tabouleh è il bulgur condito con cetrioli, pomodori, un trito di menta, prezzemolo e cipollotti, olio di oliva e limone.
Io vi propongo una mia rivisitazione della ricetta tradizionale del Tabouleh dal momento che in frigo avevo tante belle verdure fresche e una confezione di cous cous da finire.
Questo Tabouleh è un’insalata invitante, salutare perchè ricca di verdure crude che mantengono intatte tutte le loro qualità, profumata, gustosa e soprattutto ideale per l’estate per la sua freschezza.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
250 gr. di cous cous
250 ml. di brodo vegetale
2 carote medie
1 cuore di sedano con tanto di foglie
1 peperone giallo
20/30 pomodorini
2 cucchiai di olive taggiasche
succo di un limone
10 foglie di basilico
10 foglie di prezzemolo
sale
olio e.v.o.

Saltare in padella il cous cous per qualche istante e trasferirlo in un’insalatiera.
Versare sul cous cous il brodo vegetale caldo e leggermente salato, aggiungere tre cucchiai di olio e coprirlo per farlo cuocere in maniera ottimale.
Intanto tagliare il cuore di sedano, i pomodorini, le carote e il peperone a dadini piccoli e regolari.
Tritare il basilico e il prezzemolo.
Spremere un limone e filtrarne il succo.
Aggiungere le verdure, il trito, le olive taggiasche e il succo di limone al cous cous raffreddato e ben sgranato.
Aggiustare di sale e olio se necessario.
Far riposare il Tabouleh in frigo per qualche ora prima di servire.

Per questa ricetta ho usato il CousCous del Molino Chiavazza:
http://www.molinochiavazza.it