Crea sito

Riso

Insalata di salmone con riso, spinacini, pomodori secchi e olive.

Con l’arrivo della bella stagione, non so voi, ma in me si riaccende la voglia di insalate fresche e gustose.
Le amo particolarmente perché con le idee giuste si possono preparare in pochissimo tempo ma soprattutto perché con un pizzico di fantasia, ingrediente che non deve proprio mancare in cucina, si possono portare in tavola abbinamenti di sapori sempre diversi così da rendere le insalate tra i piatti meno noiosi in assoluto.
L’insalata che vi propongo oggi è addirittura un delizioso piatto unico: salmone saltato in padella, riso profumato al limone e spinacini freschi la rendono un piatto completo mentre i pomodori secchi a filetti (lasciatemelo dire: “PRATICISSIMI!”) saporiti e carnosi e le olive Leccino belle sode e piacevolmente piccanti le regalano quella deliziosa spinta in più nel gusto che “chiuderà il cerchio” a ogni boccone.

INSALATA DI SALMONE

La prepariamo insieme questa deliziosa insalata di salmone?
(altro…)

Insalata di riso messicana.

Una buona e gustosa insalata di riso fa sempre piacere d’estate.
…anche quando l’estate stenta un po’ ad arrivare come quest’anno.
E poi quando si parla di insalata di riso come si può non tenere a mente uno degli ingredienti più importanti per la riuscita di una buona ricetta: la fantasia.
Con un briciolo di estro si possono creare nuovi accostamenti di sapori, con un pizzico di inventiva si possono ottenere, su quel meraviglioso foglio bianco che è il riso, nuove combinazioni di colori.
…sapori e colori, quelli dell’insalata di riso che ho deciso di proporvi, che mi hanno portata in Messico.
Il bello del cibo è anche questo: ti  fa viaggiare e ti porta lontano mentre sei comodamente seduto a un tavolo con davanti il tuo succulento piatto pronto per essere gustato.

“…sígueme en la cocina!!!”

INGREDIENTI PER 6 PERSONE:
360 gr. di riso long&wild
500 gr. di fagioli rossi lessati (in alternativa Borlotti)
2 piccole scatolette di mais
2 peperoni rossi medi
1 cipolla rossa
15 pomodorini
prezzemolo q.b.
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.

Insalata di riso messicana

(altro…)

Insalata di riso giallo, ricetta estiva.

L’insalata di riso giallo è una deliziosa e saporita insalata di riso fredda semplice e veloce da preparare.
Lo spunto per questa ricetta arriva dal numero di Agosto della rivista Sale&Pepe; io ho solo usato gli ingredienti che avevo in casa (nelle parentesi ho invece inserito quelli previsti dalla ricetta originale).

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
200 gr. di riso per insalate (riso Patna paraboiled)
1 foglia di alloro
1 spicchio di aglio
1 bustina di zafferano
300 gr. di pomodori Cuore di bue (pomodori mini San Marzano)
2 limoni della Costiera non trattati
60 gr. di Grana Padano
1 ciuffo di basilico (basilico greco)
1 rametto di timo
olio extra verine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b. 

In abbondante acqua salata lessare il riso con la foglia di alloro, lo spicchio di aglio e la bustina di zafferano per il tempo di cottura previsto dalla confezione.
Scolare il riso e raffreddarlo sotto acqua fredda corrente.
Immergere per pochi secondi i pomodori in acqua bollente, scolarli, spellarli, privarli dei semi e tagliarli a pezzi grossolani.
Condire i pomodori con la scorza grattugiata dei limone, sale, pepe nero, l’olio extra vergine di oliva, il Grana Padano a scaglie, le foglioline di timo e il basilico.
Aggiungere il riso mescolando per bene.
Condire l’insalata di riso giallo con un altro po’ di pepe nero e un filo di olio extra vergine di oliva.
E’ possibile aggiungere al condimento due cucchiai di succo di limone.
Insalata di riso giallo.

Segui “Mirepoix: la cucina delle verdure” anche sulla sua pagina facebook.

Risotto alla barbabietola, ricetta insolita.

Il risotto alla barbabietola è un primo piatto davvero insolito e originale.
Ideale per stupire i propri ospiti o, semplicemente, per far mangiare un ortaggio molto salutare che non capita di servire spesso in tavola… Questo risotto alla barbabietola non vi deluderà.

INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE:
320 gr. di carnaroli
200 gr. di barbabietola rossa già cotta al forno
1 cipolla bianca
brodo vegetale caldo q.b.
8 cucchiai di latte tiepido
40 gr. di parmigiano reggiano grattuggiato
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.

Tagliare la barbabietola (in commercoio ormai esistono ottime barbabietole rosse cotte al forno già pronte e conservate sottovuoto) a pezzetti.
In un pentolino far intiepidire leggermente il latte.
Frullare al mixer la barbabietola con il latte tiepido fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea (non devono rimanere pezzetti).
Tenere la crema di barbabietola da parte.
Tritare finemente la cipolla.
Far scaldare un po’ di olio e quando è ben caldo aggiungere la cipolla tritata e un pizzico di sale.
Far rosolare per circa cinque minuti aggiungendo un po’ di brodo vegetale caldo.
Quando la cipolla è ben stufata (deve essere diventata morbida e trasparente) aggiungere il riso e tostare per qualche minuto.
Iniziare ad aggiungere il brodo vegetale, poco alla volta, mescolando tutto di tanto in tanto (ma non troppo).
Circa a metà cottura del riso aggiungere la crema di barbabietola (se invece si desidera  un risotto alla barbabietola di un intenso color viola/fuxia aggiungere la crema solo due/tre minuti prima del tempo di cottura previsto).
Portare a termine la cottura del risotto alla barbabietola continuando ad aggiungere brodo vegetale all’occorrenza e mescolando solo ogni tanto.
Quando il risotto alla barbabietola è cotto spegnere il fuoco e mantecare con il parmigiano reggiano.
Lasciar riposare per qualche minuto coperto.
Impiattare il risotto alla barbabietola spolverizzandolo con un altro po’ di parmigiano reggiano e pepe nero macinato fresco.
E’ possibile arricchire il risotto alla barbabietola con fiocchetti di gorgonzola dolce o brie durante la mantecatura (diminuendo un po’ la quantità di parmigiano reggiano) oppure con petali di raspadura subito prima di servire in tavola.

Riso pilaf alle verdure.

Il riso pilaf alla verdure è un ottimo primo piatto per portare in tavola gusto e leggerezza.
La leggerezza del riso pilaf e il gusto delle verdure arricchite con spezie e aromi creano un piatto davvero piacevole da gustare.
Naturalmente potrete unire a questo riso pilaf le verdure che più vi piacciono e che sono più facilmente reperibili a seconda della stagione e le vostre spezie preferite.

…questa ricetta è stata cucina dal mio “moroso” (autore di tante delle foto presenti su questo blog).

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:
160 gr. di riso basmati o thai
320 ml. di acqua calda
1 zucchina
1 peperone rosso (non troppo grande)
1 peperone giallo (non troppo grande)
1/2 porro
1/2 cipolla
olio extra vergine di oliva
2 chiodi di garofano
trito di erbette essiccate (rosmarino, basilico, prezzemolo, alloro, foglie di sedano)
pepe nero, pepe rosa, pepe bianco e pepe verde q.b.
sale fino e sale grosso q.b. 

Tagliare le zucchine a rondelle e i peperoni a pezzetti.
Tritare finemente il porro.
In una padella far scaldare un po’ di olio extra vergine di oliva e aggiungere il porro e un po’ di sale.
Stufare il porro per qualche minuto aggiungendo qualche cucchiaiata di acqua per evitare che si bruci.
Aggiungere le verdure e cuocerle per una decina di minuti in modo che rimangano croccanti e mantengano un bel colore vivace.
Insaporire le verdure con un trito di erbette aromatiche essiccate e tritate finemente.
In un pentolino antiaderente scaldare un filo d’olio, aggiungere mezza cipolla bianca con due chiodi di garofano infilati dentro e il riso tostando il tutto per qualche minuto.
Aggiungere al riso tutta l’acqua calda e un pizzico di sale grosso.
Quando l’acqua avrà raggiunto il bollore cuocere il riso per circa dieci minuti, a fuoco dolcissimo, coprendolo con un coperchio e senza mai mescolare (controllare solo di tanto in tanto che il riso non si attacchi scuotendo leggermente il pentolino).
Quando l’acqua sarà del tutto consumata e il riso cotto spegnere il fuoco e far riposare per cinque minuti.
Aggiungere il riso alle verdure e saltare per meno di un minuto.
Servire il riso pilaf alle verdure caldo e con un’abbondante macinata di pepe (nero, bianco, rosa  e verde).