Crea sito

Pangrattato

Crocchette di cavolfiore, ricetta finger food.

Crocchette di cavolfiore: un finger food un po’ di diverso dal solito, da servire accompagnato da salse e intingoli vari, ideale per aperitivi e antipasti.

INGREDIENTI PER CIRCA 20/25
CROCCHETTE DI CAVOLFIORE:
500 gr. di cavolfiore pulito
1 uovo + 1 tuorlo
90 gr. di pangrattato
40 gr. di parmigiano reggiano
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.
farina q.b.
olio di semi q.b. (per cuocere le crocchette di cavolfiore)

Pulire il cavolfiore, ridurlo in cimette e cuocerlo nel cestello della pentola a pressione per circa 6/7 minuti (L’uso della pentola a pressione permette di avere un cavolfiore cotto ma bello asciutto e ovvia al problema del forte odore che questo ortaggio sprigiona duranta la sua cottura).
Schiacciare per bene il cavolfiore, aiutandosi con i rebbi di una forchetta, e aggiungere l’olio, il parmigiano, il pangrattato, l’uovo, il tuorlo, una macinata di pepe nero e un po’ di sale.
Impastare per bene il tutto e formare le crocchette (del diametro di circa 4/5 cm e spesse circa 1/1,5 cm).
Infarinare le polpette.
Scaldare in padella due cucchiai di olio di semi e aggiungere le polpette facendole dorare per bene da entrambi i lati.
Servire le crocchette di cavolfiore con salsine a piacere (salsa allo yogurt con curry o zafferano, salsa al parmigiano, maionese o maionese di soia/riso, panna acida con erba cipollina, ecc.).
Per dare un tocco particolare alle crocchette di cavolfiore aggiungere all’impasto pinoli tostati e uvetta.

Patate sabbiose.

Le patate sabbiose sono un contorno goloso, facile ed economico da preparare che potrete aromatizzare con le spezie e le erbe che più vi piacciono (rosmarino, maggiorana, curry, paprika o peperoncino).
Un contorno irresistibile per gli amanti delle patate al forno: croccanti fuori e morbidissime dentro…una tira l’altra!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
8 patate di media grandezza
4 cucchiai di pangrattato
spezie a piacere q.b. (nel mio caso rosmarino)
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
sale q.b.
pepe nero q.b.

Cuocere le patate intere e con la buccia nella pentola a pressione secondo il tempo di cottura previsto.
Una volta cotte farle raffreddare per bene e lasciarle riposare almeno un’ora nel frigo (in questo modo la polpa delle vostre patate restarà bella soda e compatta e non si sfalderà durante la cottura in padella).
Sbucciare le patate, ormai fredde, e tagliarle a cubotti.
In una ciotola versare il pangrattato, il rosmarino secco tritato finissimamente e un po’ di sale.
Versare le patate nella ciotola mescolandole bene con il pangrattato e il rosmarino tritato..
Versare le patate, separandole per bene, in un’ampia teglia da forno leggermente unta e irrorarle con i tre cucchiai di olio extra vergine di oliva.
Far dorare le patate in forno a 180 gradi per circa dieci minuti impostando la funzione grill per essere certi che formino la loro tipica crosticina croccante.
Servirle ben calde e con una spolverizzata di pepe nero.
Accompagnare le patate sabbiose con salse a piacere.
Un’idea: accompagnate le polpette di Borlotti con queste deliziose patate sabbiose.
N.B.: io cuocio le patate nella pentola a pressione, prima di passarle al forno, per essere certa che non risultino crude e che rimangano croccanti fuori e morbidissime dentro.
Secondo la ricetta classica, invece, le patate devono essere sbollentate in abbondante acqua salata dopo essere state sbucciate e tagliate a cubotti. Dopodiché devono essere passate nel pangrattato e nel trito di rosmarino per poi essere cotte in forno a 180 gradi per circa mezz’ora.

…dettaglio.


Polpette di patate, ricetta finger food.

Le polpette di patate sono un delizioso aperitivo finger-food semplicissimo da preparare e di basso costo.
Il bello di queste polpette di patate? Si possono insaporire e aromatizzare con le spezie e le erbe che più piacciono e possono essere accompagnate da tantissime salsine golose.
Croccanti fuori e morbidissime dentro: una tira l’altra!

INGREDIENTI PER 20/25 POLPETTE:
300 gr. di patate bollite
2 uova
50/60 gr. di pangrattato
50 gr. di parmigiano
1 cucchiaio di prezzemolo
olio di semi
sale
pepe nero
farina

Pelare le patate bollite ormai fredde e schiacciarle aiutandosi con i rebbi di una forchetta (in modo abbastanza grossolano per dare alle polpette una consistenzapiù rustica).
Versare le patate in una ciotola e aggiungere le uova, il parmigiano, il pangrattato, il pepe nero, il prezzemolo (potete aromatizzarle anche con paprika dolce, peperoncino, noce moscata, erba cipollina, basilico…) e un po’ di sale.
Impastare per bene fino ad ottenere un composto facilmente maneggiabile (proprio come con le polpette di carne).
Formare le polpette di patate (di 3/4 cm di diametro) e passarle nella farina.
Aiutandosi con un colino eliminare la farina in accesso.
In una padella dai bordi alti scaldare dell’olio di semi e cuocere circa cinque polpette di patate per volta (in modo da ottenere un cottura e una doratura uniforme).
Scolare le polpette di patate solo quando saranno ben e dorate e sistemarle su della carta assorbente per eliminare l’eccesso di olio.
Servire le polpette di patate calde con salse di accompagnamento (rubra, maionese, panna acida all’erba cipollina, salsa tartara, salsa aioli, salsa andalusa, fonduta al parmigiano…).