Crea sito

Nocciole

Galette rustica con cipolline e zucca al miele, provolone e nocciole croccanti.

La parola “galette” nell’immaginario comune è associata d’abitudine alla classica crepe bretone di grano saraceno mentre per i paesi anglosassoni la galette rustica è in realtà una torta, dolce o salata, preparata però senza l’aiuto di uno stampo.
La pasta si stende direttamente sulla carta forno per poi racchiudersi attorno a una farcia fatta di stagioni, ingredienti amati e profumi inebrianti.
Una preparazione che di per sè, nella sua piacevole imprecisione, non pretende nulla ma che una volta sfornata racchiude tutta la semplicità delle cose buone fatte in casa che ti riempiono la pancia e il conforto di quel ci rassicurante che ti scalda il cuore.

Era da tempo che avevo davvero voglia di portarne una in tavola e così, quasi fuori tempo massimo, ho deciso di prepararla per un delizioso contest che celebra tanti ingredienti che amo visceralmente.
Un’ode al bosco e a tutte le preziose meraviglie che ci offre in dono da “tessere” in cucina con alcuni degli ingredienti che meglio lo rappresentano.
Rustica e vera come una passeggiata nelle quiete genuina di un bosco tinto dall’autunno di quelle calde tonalità da cui farsi pervadere gli occhi la mia galette mescola il sapore dolce di cipolline, zucca e miele di acacia alle note piccanti del provolone valpadana e al gusto “grezzo” delle farine integrali del guscio di pasta.

PER 4 PERSONE:
per la pasta:
150 gr. di farina integrale 
50 gr. di farina integrale per polenta istantanea 
120 ml. di acqua fredda
40 ml. di olio extra vergine di oliva
2 pizzicotti di sale integrale

per il ripieno:
5 fette di zucca delica
20 cipolline Borettane
2 cucchiaini di miele millefiori o di acacia
120 gr. di provolone valpadana D.O.P. piccante
20 gr. di nocciole
olio extra vergine di oliva q.b.
sale integrale q.b.
pepe nero q.b.

galette rustica intera

(altro…)

Gnocchi di patate e nocciole ripieni di toma di Lanzo.

La sfida è ufficialmente la numero CINQUANTANOVE (#mtc59) ma per me si tratta in realtà del secondo round.

…e che round!!!
Se con la PIZZA della sfida numero CINQUANTOTTO(#mtc58) la felicità era velata da una certa ansia da prestazione con gli GNOCCHI di patate proposti da Annarita nel suo delizioso BOSCO DI ALICI la gioia ha preso ben stretta per mano una piacevole sensazione di tranquillità.
In famiglia gli insuperabili gnocchi di nonna Teresa sono apprezzati da tutti e io, che fin da bambina mi divertivo a mettermi in piedi su una sedia della cucina per guardarla mentre li preparava, da qualche anno a questa parte amo mettere le mani in pasta perchè più passa il tempo più mi rendo conto che fanno parte delle mie ricette del cuore.
Quelle ricette che ti fanno emozionare sulla scia immagini che capisci essere incancellabili nelle tante pagine dei ricordi di cui si riempie la vita.

Tre sono le possibilità per mettersi in gioco.
Dagli gnocchi classici, ai succulenti gnocchi ripieni fino agli insoliti gnocchi preparati con farine meno convenzonali.
Io che ho sempre preparato i classici gnocchi di patate ho deciso di proporre una bella miscellanea delle altre due alternative suggerite da Annarita.
Mi sono così ritrovata a spadellare “cicciosi” gnocchi arricchiti con farina di farro e prelibate tonde gentili delle Langhe finemente tritate nell’impasto e resi ancora più succulenti da un filante ripieno di toma delle valli di Lanzo.
…il mio amore incondizionato per i sapori piemontesi emerge sempre di più.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
600 gr. di patate di Mombarcaro
60 gr. di farina di farro
60 gr. di nocciole tritate finemente
(tonda gentile delle Langhe)

1 uovo 
80/100 gr. di toma di Lanzo
60/70 gr. di burro
foglie di salvia fresca q.b.
pepe nero q.b.
50 gr. di nocciole spezzettate grossolanamente
(tonda gentile delle Langhe)

sale q.b.

Gnocchi di patate e nocciole ripieni di toma

Gnocchi di patate e nocciole ripieni di toma (altro…)

Plumcake alle nocciole (un tripudio di nocciola).

Sono piemontese e le nocciole sono in assoluto la mia frutta in guscio preferita: nel muesli per la prima colazione, come spuntino da sgranocchiare, nelle insalate, come tocco finale in primi e secondi piatti, per una panatura golosa e in ultimo, ma non per ultimi, nei dolci.
Latte di nocciole.
Nocciole a pezzettoni.
Crema di nocciole.
Ecco quello che c’è nel mio plumcake alle nocciole che sa davvero di nocciola.
Un vero e proprio tripudio, un’ode a…
L’impasto morbido e umido in ci affonderete i denti vi farà assaporare il primo sentore di nocciole che ritroverete a pezzettoni, qua e là, morso dopo morso fino a godervi sul finale il suo cuore morbido e irresistibile di crema nocciolata.

INGREDIENTI PER UN PLUMCAKE:
250 gr. di latte di nocciole
125 gr. di farina di farro
125 gr. di farina integrale
150 gr. di zucchero di canna
16 gr. di lievito per dolci
6 cucchiai di olio di semi spremuto a freddo
80 gr. di nocciole tostate

crema spalmabile di nocciole vegana q.b.

Plumcake alle nocciole

(altro…)

Muesli con nocciole e cioccolato.

Ammetto che durante i fine settimana amo viziarmi e viziare con il piacere di una buona colazione a letto; ancora di più adesso che i primi sentori di freddo fanno venir voglia di restare il più possibile sotto le coperte per godere del piacevole tepore di una notte appena trascorsa.
Spesso, poi, nei weekend ascolto la mia indole golosa già di prima mattina; cioccolato fondente, nocciole tostate e genuino muesli fatto in casa sono davvero quello che ci vuole per iniziare la giornata con la carica giusta.
…magari con un buon latte di soia alla vaniglia e uno yogurt al caffè.

INGREDIENTI:
200 gr. di fiocchi di cereali
30 gr. di cornflakes
30 gr. di riso soffiato (o altro cereale soffiato)
50 gr. di cioccolato fondente
50 gr. di nocciole tostate
4/5 cucchiai di sciroppo d’acero
50 ml. di acqua

Muesli con nocciole e cioccolato

(altro…)

Porridge al cioccolato con nocciole (…have a nice day).

Fino all’altro giorno pensavo che il porridge non sarebbe mai diventata una delle mie colazioni del buon risveglio.
Beh, sempre qualche giorno fa ho capito il perchè.

…non avevo mai trovato la ricetta giusta.

Ma ora che l’ho finalmente trovata il mio buon risveglio sarà di tanto in tanto una calda tazza di porridge al cioccolato con nocciole in cui affondare un cucchiaio ancora assonnato per andare alla ricerca della carica necessaria con cui affrontare la giornata.

…have a nice day.

INGREDIENTI PER 1 PERSONA (SARA’ UNA COLAZIONE ABBONDANTE):
40 gr. di fiocchi d’avena
100 ml. di latte di soia alla vaniglia
100 ml. di acqua 
1 cucchiaio di sciroppo d’acero
20 gr. di cioccolato fondente
nocciole q.b.

Porridge al cioccolato

Porridge al cioccolato

(altro…)