Crea sito

Mandorle

Purè di ceci e cannellini.

Inizia oggi, per il Calendario del Cibo Italiano, una settimana “dedicata a…” che mi sta davvero a cuore.
Per la FAO è il loro anno.
Trecentosessantacinque giorni per vincere una sfida davvero unica: incoraggiare connessioni all’interno della catena del cibo con il più che lodevole intento di fare un miglior uso delle loro proteine.
Sto parlando dei legumi.
Un super food inaspettatto di cui potrete leggere notizie, curiosità e ricette nell’articolo che mi vede orgogliosa ambasciatrice per l’Aifb (per leggere l’articolo clicca QUI).

Io però tra le righe del mio diario di cucina vi parlerò di comfort food semplicemente perchè i legumi per me sono buoni per la pancia ma anche per il cuore.
I legumi sanno di famiglia.
Adesso che le giornate uggiose e fredde torneranno a farci compagnia io immagino un coccio fumante su una tavola apparecchiata e un mestolo che riempie di zuppa piatti pronti per essere gustati tra una chiacchiera e l’altra di persone che, con la gioia di essere di nuovo insieme, si raccontano della loro giornata quasi pronta a volgere al termine (per la mia ZUPPETTA DI LEGUMI clicca QUI).
E proprio mentre scrivo ripenso all’espressione soddisfatta di mio papà quando la sera lo chiamavo dalla cucina e, raccomandandomi di fare attenzione perchè scottava, gli servivo un bel piatto di zuppa, di quelle dense e corpose come piacevano a noi.
Oggi che vivo sotto un altro tetto quelle zuppe non ce le assaporiamo più insieme ma continuiamo ad amarle allo stesso modo.
I legumi fanno bene anche ai ricordi.

Sull’onda del cibo che conforta ho pensato allora a un purè speciale per celebrare questa settimana di bontà e benessere.
Amato da grandi e piccini scalda il cuore e riempie la pancia forchettata dopo forchettata.
Certo è un vero e proprio pieno di carboidrati ma una parte delle patate può però essere sostituita senza problemi da legumi che, una volta frullati, lo renderanno comunque cremosissimo e scioglievole al palato.
…e il pieno questa volta sarò anche di proteine!

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
175 gr. di cannellini secchi
175 gr. di ceci secci
2 patate medie
4 cucchiai di olio extra v ergine d’oliva
1 piccolo rametto di rosmarino
1 cucchiaio di mandorle a scaglie
1 cucchiaio di pinoli
sale q.b.
pepe nero q.b.
foglioline di salvia per decorare

Purè di ceci e cannellini

Purè di ceci e cannellini

(altro…)

Crema spalmabile di verdure grigliate e basilico.

L’estate per me ha il profumo e i colori delle verdure alla griglia.
Gli orti e i banchi del mercato sono ridondanti dei doni preziosi che la terra, scaldata dai caldi raggi del sole, offre in abbondanza durante i mesi estivi.
Fresche, leggere e genuine le verdure, figlie del gran caldo, a me personalmente fanno venire un gran appetito; quando posso adoro gustarle crude ma se devo mettermi ai fornelli, da giugno fino alla fine di agosto, amo grigliarle e condirle con un filo di olio extra vergine di oliva, un pizzico di sale e il mio immancabile basilico.
“Sfogliando” il Calendario del cibo italiano mi sono imbattuta nella Giornata nazionale delle verdure alla griglia – il bellissimo articolo è a cura di Aylin Caiola – e non ho potuto davvero tirarmi indietro.
Le amo troppo.
Davvero.
Ho preso la bicicletta e felice sono andata al mercato.
Zucchine, melanzane, peperoni, pomodori e cipolle di tropea: sono tornata a casa con un cesto prezioso e con una gran voglia di accendere i fornelli, nonostante la calura.
Ho affettato e grigliato.
E mentre grigliavo pensavo in quale modo avrei potuto servirle, con quale profumato condimento avrei potuto arricchirle e poi, come spesso accade, è arrivata l’idea che mi ha convinta fin da subito.
Perchè non renderle spalmabili?
Perchè non provare a farne una crema rustica e corposa capace di rendere davvero speciali delle belle fette di pane tostato?
Il risultato, vi assicuro, è stato davvero eccezionale perchè  profumi e sapori delle verdure rimangono inalterati ma si “mescolano” insieme in modo unico e irresistibile.
…una fetta di pane tirerà l’altra!

INGREDIENTI PER UN VASETTO
DA 350 GR. CIRCA:
1 melanzana lunga (viola o striata)

2 zucchine
1/2 peperone giallo
1/2 peperone rosso
1 cipolla di tropea
2 pomodori perini
1 mazzetto di basilico fresco
50 gr. di mandorle
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.

Crema spalmabile di verdure grigliate

(altro…)

Spaghetti al pesto di pomodorini con bufala.

Il pesto è uno di quei condimenti che spesso, e per fortuna, è in grado di salvar un pranzo o una cena: si prepara in poco tempo, non necessita di cottura e permette di portare in tavola primi piatti sempre gustosi e invitanti.
Capace di infiniti e appetitosi abbinamenti un buon pesto sarà sempre ben gradito.
Gli spaghetti al pesto di pomodorini, erbe aromatiche e frutta secca sono proprio la dimostrazione che grazie al giusto accostamento di sapori il risultato è garantito: la sapidità dei pomodorini secchi, il profumo delle erbe aromatiche fresche e la corposità della frutta secca si uniscono in un piacevolissimo mix di sapori.
…e il tocco di finale dei fiocchi di mozzarella di bufala, che golosamente si scioglieranno grazie al calore della pasta, sarà una vera e propria chicca.
Affondate le forchette tra le sinuose onde degli spaghetti al pesto di pomodorini, erbe aromatiche e frutta secca: scommettiamo che sarà difficile non chiedere il bis?

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
320 gr. di spaghetti n. 05 Barilla
15/20 gr. di erbe aromatiche fresche (basilico, origano e maggiorana)
40 gr. di frutta secca (mandorle e anacardi)
80 gr. di pomodorini secchi
80 ml. di olio extra vergine di oliva
50 ml. di acqua ghiacciata
sale q.b. (regolarsi in base alla sapidità dei pomodorini)
12 bocconcini di mozzarella di bufala
basilico fresco q.b.

(altro…)

Insalata di fusilli con melanzane e pesto di rucola.

Le insalate di pasta fanno subito pensare a qualcosa di fresco e saporito: si possono preparare con largo anticipo, quando si ha un po’ di tempo da trascorrere ai fornelli tra gli intricati incastri degli impegni giornalieri, e sono ideali per un pranzo fuori casa o una cena in famiglia.
L’insalata di fusilli con melanzane e pesto di rucola si prepara in poco tempo e con semplici ingredienti: un piatto ricco di gusto ma anche di leggerezza.
Servitela in barattoli monoporzione e il successo sarà assicurato!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
320 gr. di fusilli Barilla
1 mazzetto fresco di rucola
1 limone non trattato
50 gr. di anacardi non salati
2 melanzane lunghe e strette
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
frutta secca q.b. (pinoli, mandorle e anacardi)

Insalata di fusilli con melanzane e pesto di rucola

(altro…)

Pesto di pomodorini, erbe aromatiche e frutta secca.

Da buona italiana è difficile rinunciare a un buon piatto di pasta anche quando, con il caldo estivo, l’idea di avere in piena attività un pentolone di acqua bollente e vaporosa non è affatto allettante.
Ma se dalla cottura della pasta non si può prescindere, per quanto la sua consistenza debba essere rigorosamente al dente, almeno per quel che riguarda il sugo che andrà a “vestirla” qualcosa è rimasto in nostro potere mie care cuoche accaldate.
Il pesto!
Il pesto è e sarà la nostra salvezza durante la canicola estiva: niente cottura, tanta fantasia, un frullatore (o per le più atletiche un mortaio) e il gioco è fatto, anzi…
…la pasta è pronta!

Così ieri ho aperto il frigo per prendere il barattolo dei pomodorini secchi, ho frugato in dispensa per trovare della frutta secca, ho raccolto nella mia foresta di erbe aromatiche qualche foglia verde, fresca e profumata, ho messo tutto nel boccale del frullatore con abbondante e rigoroso olio extra vergine di oliva, premuto “on” e in pochi secondi il mio pesto era pronto per scivolare tra le onde golose di abbondanti e dorati spaghetti.

INGREDIENTI PER CIRCA 250 GR. DI PESTO:
15/20 gr. di erbe aromatiche fresche (basilico, origano e maggiorana)
40 gr. di frutta secca (mandorle e anacardi)
80 gr. di pomodorini secchi
80 ml. di olio extra vergine di oliva
50 ml. di acqua ghiacciata
sale q.b. (regolarsi in base alla sapidità dei pomodorini)

Pesto di pomodorini, erbe aromatiche e frutta secca

(altro…)

1 2 3 4