Crea sito

Lievito per dolci

Plumcake al caffè con crumble alla cannella e cardamomo.

Un dolcissimo ricordo legato alla nonna o alla mamma ecco quello che che può rappresentare un morso goloso a una fetta di quei dolci che, per mancanza di ingredienti – creme e panna di farcitura o copertura – di facile deperibilità, vengono definiti “da credenza”.
Torte, ciambelloni, crostate o plumcake queste golose leccornie hanno il pregio, nel caso si riesca a resistere alla loro bontà, di conservarsi per parecchi giorni a temperatura ambiente senza rischiare che sapori e qualità vengano meno.

Proprio oggi, a ridosso del week end fatto spesso, volentieri e per fortuna di momenti più rilassati che regalano la piacevole possibilità di sedersi a tavola per godersi una colazione distesa e meno frenetica del solito, il Calendario del Cibo Italiano celebra i dolci da credenza con una giornata fatta di tante ricette e tuffi nel passato che vi farà venire una gran voglia di accendere il forno e di avere la cucina che profuma di buono.

Calendario cibo italiano banner

Tagliare una fetta di queste dolcezze per me significa inizare la giornata nel miglior modo possibile perchè hanno sapore il sapore unico delle cose fatte in casa e una bontà così genuina che ti rimette al mondo.
Così, pensando alla colazione, ho sfornato un plumcake che risveglia con il suo aroma di caffè e che stupisce all’assaggio per le sue note speziate del crumble croccante.

Plumcake al caffè speziato

Lo preparate insieme a me?
(altro…)

Focaccine in padella dolci gusto strudel.

Tra un impasto che lievita e un sugo che sobbolle sul fuoco mi piace sedermi sul divano e spulciare tra le migliaia di ricette che ci sono in rete.
Mi faccio catturare dalle immagini, trasportare dai meravigliosi racconti che tante blogger regalano ai loro fedeli lettori o incuriosire dai titolo di una ricetta.
Quando ho letto “focaccine voleci in padella” mi sono subito chiesta come se un impasto cotto in padella in poco tempo potesse davvero essere piacevole da mangiare e ho subito deciso di provare la ricetta di Michela.
Che dire: una vera e propria sorpresa!
La partenza è stata decisamente titubantema poi le focaccine in padella sono diventate spesso l’ancora di salvezza dell’ultimo minuto quando nell’aprire la dispensa  ti rendi conto che la busta del pane non ha che da offrirti qualche misera briciola.
Fino ad oggi le avevo sempre e solo provate salate ma qualche giorno fa mi sono domandata come potessero essere in versione dolce, per una merenda speedy fatta in casa.
In frigorfero avevo delle mele e della marmellata di albicocche.
La dispensa mi offriva biscotti,pinoli e uvetta.
Non ci ho messo molto per decidere e in pochi minuti le mie focaccine in padella dolci gusto strudel erano printe per essere mangiate.
Vi assicuro che piaceranno a grandi e piccini.

INGREDIENTI PER 10 FOCACCINE IN PADELLA:
250 gr. di farina 0
40 gr. di zuccchero di canna chiaro
100 ml. di acqua
50 ml. di latte
20 ml. di olio di semi
1/2 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaio di pinoli
1 cucchiaio di uvetta
1 mela Golden 
2 biscotti frollini
1 cucchiaio di marmellata di albicocche
cannella in polvere q.b.

Focaccine in padella

(altro…)

Crostatine di grano saraceno con marmellata di arance.

Ultimamente mi piace usare per le mie preparazioni farine che non siano necessariamente bianche e troppo raffinate: integrale, di farro, di kamut, di segale e negli ultimi tempi di grano saraceno.
Comprata la prima volta per provare a fare in casa i classici pizzoccheri quest’inverno l’ho poi usata per preparare la famosa galette bretonne, che giuro prima o poi arriverà anche tra le righe di questo blog perchè fino ad ammetto di non essere proprio riuscita a resistere a non mangiarla appena pronta per poterla fotografare a dovere, per sperimentare dei deliziosi cappellacci ripieni di ceci e dei crackers croccantissimi da affondare in una ciotola strabordante di hummus ma mai in un dolce a ben pensarci.
Complici i miei nuovi stampi da crostatine la scelta è venuta da se’.
Crostatine di grano saraceno, senza uova e burro, farcite con la marmellata di arance, la mia preferita in assoluto, che secondo me si sposa alla perfezione con il sapore rustico di questa farina che vi consiglio davvero di non far mai mancare nella vostra dispensa.

INGREDIENTI PER DUE CROSTATINE DI GRANO SARACENO
DA 12 CM:

180 gr. di farina di grano saraceno
50 gr. di farina di mandorle
50 gr. di fecola di patate
140 gr. di zucchero di canna chiaro
60 ml. di olio di semi
60 ml. di acqua
1 cucchiaino da tè di lievito per dolci
1 limone non trattato
100 gr. circa di marmellata di arance
zucchero a velo q.b.

Crostatine di grano saraceno con marmellata di arance

(altro…)

Sbriciolata all’olio con crema di nocciole.

Capita che tua sorella arrivi a casa con una barattolo di crema alle nocciole in dono.
Una crema alle nocciole senza lattosio e senza olio di palma perfettamente in linea con la direzione che il tuo blog ha ormai preso da un po’ di tempo.
Oltre ad assaggiarne con slancio goloso qualche cucchiaiata inizi a pensare che non puoi certo farti scappare la ghiotta occasione di preparare qualcosa di davvero buono da pubblicare tra le pagine della tua piccola cucina virtuale (anche perchè ti rendi conto di essere forse una delle poche bloggers rimaste a non avere tra gli ingredienti delle sue ricette la “crema spalmabile di nocciole”).
Parola d’ordine: RIMEDIARE!!!
Rimedio: sbriciolata all’olio con crema di nocciole.
Facile facile.
Buona buona.
Senza lattosio e senza discutibili grassi vegetali.

INGREDIENTI PER UNO STAMPO DA 22 CM:
200 gr. di farina di farro bio
50 gr. di farina di nocciole
1 uovo + 1 tuorlo
75 ml. di olio di semi di girasole
80 gr. di zucchero di canna chiaro 
1 pizzico di sale
1 pizzico di lievito per dolci
5 cucchiai di crema spalmabile di nocciole

Sbriciolata all'olio con crema di nocciole

(altro…)

Banana bread al cioccolato fondente.

Banana bread al cioccolato: un classico intramontabile della cucina a stelle e strisce che vi farà scorrazzare al supermercato alla ricerca delle banane in offerta o che vi farà provare gioia immensa quando ne troverete un paio in un meandro del vostro frigorifero di cui ignoravate l’esistenza.
Quelle a macchia di ghepardo per intenderci.
Quelle che scioccamente la nostra testolina ci fa scartare ai banchi della frutta o quelle che vorremmo proprio non mangiare e cerchiamo di rifilare con tanto amore a qualcun altro.
Eh già, perchè per il banana bread le banane devono essere mature!
Ma proprio mature mature.
Capito?
Io personalmente me ne sono innamorata fin dal primo assaggio e mattina dopo mattina colazione me lo sono avidamente gustato a colazione con un bel bicchierone di latte fresco.
…una bontà!

INGREDIENTI PER 1 STAMPO CLASSICO DA PLUM CAKE:
170 gr. di farina di farro
75 gr. di farina integrale
75 gr. di farina 0
25 gr. di cacao amaro in polvere
3 e 1/2 banane mature
60 gr. di yogurt di soia alla vaniglia
60 gr. di panna di soia per dolci
130 gr. di sciroppo d’acero
40 gr. di olio di semi di arachide
10 gr. di lievito per dolci
150 gr. di cioccolato fondente

Banana bread al cioccolato fondente

(altro…)

1 2 3 4