Crea sito

Farina

Paris-Brest, ricetta golosa.

Paris-Brest: un classico della pesticceria francese creato in occasione della storica corsa ciclistica Paris-Brest-Paris da un mastro pasticcere parigino che pensò di dare alle classiche èclairs la forma di una ruota di bicicletta.
Il Paris-Brest altro non è che un anello di pasta choux farcito, secondo la ricetta tradizionale, con creme praliné e guarnito con lamelle di mandorle tostate e una spolverizzata di zucchero a velo.
Ovviamente il Paris-Brest si presta bene a innumerevoli varianti e può anche essere servito in deliziose monoporzioni.

INGREDIENTI PER 6 PARIS-BREST MONOPORZIONE:
125 gr. di acqua
75 gr. di farina
50 gr. di burro
2 uova
1 pizzico di sale
350 ml. di panna fresca
35 gr. di zucchero a velo + zucchero a verlo per decorare q.b.
60 gr. di cioccolato fondente
60 gr. di nocciole
6 cucchiai di crema di nocciole (di quella buona)
6 praline di nocciole al fondente

Versare l’acqua in una casseruola antiaderente e farla bollire.
Aggiungere all’acqua il burro e il sale facendo sciogliere il tutto per bene.
Togliere la casseruola dal fuoco e versare la farina setacciata amalgamando il tutto.
Rimettere la casseruola sul fuoco e continuare a mescolare fino a quando l’impasto si asciugherà e diventerà una palla compatta.
Far raffreddare l’impasto.
Aggiungere, poi, una alla volta le uova e mescolare fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Trasferire l’impasto in un sac-a-poche con una bocchetta liscia del diametro di circa 1,5/2 cm e formare, su una teglia rivestita di carta forno, sei anelli del diametro di circa 8 cm distanziandoli per bene tra loro.
Far cuocere in forno statico per quindici minuti a 220 gradi (200 gradi se il forno è ventilato) e poi proseguire la cottura per altri dieci minuti a 190 gradi.
A questo punto spegener il forno, aprire leggermente lo sportello e lasciar riposare i Paris-Brest per circa un quarto d’ora.
Sfornare e far raffreddare.
Mentre i Paris-Brest si raffreddano montare la panna con lo zucchero a velo a neve ben ferma e tritare grossolanamente il cioccolato e le nocciole.
Tagliare a metà i sei Paris-Brest e spalamare sulla base inferiore di ognuno un cucchiaio di crema di nocciole.
Dopodichè farcire ogni Paris-Brest con ciuffi di panna montata, nocciole e cioccolato tritati.
Ricomporre i Paris-Brest, decorarli con un ricciolo di panna montata al centro, una pralina di nocciola al fondente e spolverizzare con abbondante zucchero a velo.
Far riposare i Paris-Brest per qualche ora in frigorifero e poi servirli con un buon bicchiere di Moscato fresco.
Paris-Brest mignon

Spatzle di zucca, ricetta autunnale.

Spatzle di zucca: dare un tocco autunnale ai tipici gnocchetti della cucina tirolese è davvero semplicissimo!

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:
200 gr. di zucca cotta al forno
180/200 gr. di farina 00
2 uova medie
30 ml. di latte
sale q.b.
noce moscata q.b.

Pulire la zucca privandola di semi, filamenti e buccia e tagliarla a fettine.
Cuocere la zucca in forno, avvolta in carta stagnola, a 180 gradi fino a quando risulterà molto morbida.
Sfornare la zucca e farla intiepidire.
Frullare la zucca, il latte e le uova fino ad ottenere una crema liscia e omogenea.
Versare il composto in un’ampia ciotola e aggiungere la farina setacciata, un pizzico di sale e un po’ di noce moscata mescolando per bene.
Lasciare riposare per qualche minuto.
Con l’aiuto dell’apposito attrezzo per gli spatzle o di uno schiacciapatate a fori grossi iniziare a preparare gli gnocchetti facendo cadere piccole quantità di impasto in abbondante acqua bollente salata.
Scolare gli spatzle di zucca appena riaffioreranno a galla.
Condire gli spatzle di zucca con olio e qualche foglia di salvia.
Impiattare gli spatzle di zucca ben caldi e spolverizzarli con un altro po’ di noce moscata e abbondante parmigiano reggiano.
Consigli e varianti: preferire la zucca mantovana ricca di sapore e dalla consistenza piena e pastosa; per rendere il piatto più ricco è possibile sostituire l’olio con burro fuso e aggiungere un’abbondante macinata di pepe nero; per rendere questo primo piatto davvero delicato mantecare con qualche cucchiaio di ricotta aromatizzata con una spolverizzata di noce moscata; il sapore della zucca si sposa molto bene con i funghi porcini che possono essere quindi usati per dare un gusto deciso e irresistibile al piatto; spolverizzare gli spatzle di zucca con un mix di parmigiano reggiano, amaretti secchi e nocciole tritate per portare in tavola un primo piatto dal sapore insolito ma invitante; per un sapore davvero particolare sostituire la noce moscata con la cannella in polvere.
Spatzle di zucca

Gnocchi di ricotta al basilico con salsa al pomodoro, ricetta mediterranea.

Gnocchi di ricotta al basilico con salsa al pomodoro: quando i classici gnocchi del giovedì lasciano il posto a una deliziosa variante ricca di sapori e profumi della tradizione mediterranea il successo è, comunque, assicurato.
Facili e veloci da preparare, questi gnocchi di ricotta delizieranno il vostro palato grazie al loro sapore delicato.

INGREDIENTI PER 4/6 PERSONE:
500 gr. di ricotta vaccina
150 gr. di parmigiano reggiano
250 gr. cirac di farina 00 (dipende dall’umidità della ricotta e dalla grandezza dell uova)
2 uova medie
15/20 foglie di basilico
sale q.b.
salsa di pomodoro q.b.

Tritare finemenente il basilico.
Versare in una ciotola la farina, il parmigiano reggiano, la ricotta, le uova, il basilico tritato e un pizzico di sale.
Impastare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto compatto, ben amalgamato e facilmente maneggiabile.
Su un tagliere ben infarinato formare con l’impasto delle striscioline di dimensioni uguali.
Tagliare le striscioline a tocchetti e, passandoli su rebbi di una forchetta, dargli la classica forma degli gnocchi (ideale per raccogliere il sugo).
Cuocere gli gnocchi di ricotta in abbondante acqua salata, pochi alla volta, scolandoli appena tornano a galla con l’aiuto di una schiumarola.
Condire gli gnocchi di ricotta con abbondante salsa al pomodoro.
Impiattare gli gnocchi di ricotta ben caldi decorandoli con qualche foglia di basilico fresco e un filo di olio extra vergine a crudo.
E’ possibile conservare gli gnocchi di ricotta in freezer congelandoli stesi su un vassoio, per evitare che si schiaccino, e raccogliendoli poi in un sacchetto una volta induriti.
Gnocchi di ricottaGnocchi di ricotta

Biscotti con pistacchi e cioccolato bianco.

I biscotti con pistacchi e cioccolato bianco sono un’ottima e golosa merenda casalinga da accompagnare con una bella tazza di té fumante, un bicchiere di latte freddo o un buon succo di frutta.
Semplici da praparare questi biscotti possono essere cucinati da voi mamme in compagnia dei vostri bimbi: con le mani in pasta ci si diverte sempre!

INGREDIENTI PER CIRCA 30/35 BISCOTTI :
250 gr. di farina
100 gr. di zucchero
125 gr. di burro
2 uova
2/3 di una bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
100 gr. di pistacchi di Bronte non salati
gocce di cioccolato bianco q.b.

Sciogliere il burro in un pentolino, a fiamma dolcissima, o al microonde e farlo raffreddare un po’.
In un ciotola capiente versare la farina setacciata con il lievito e la vanillina.
Formare al centro una piccola fontana e aggiungere le uova, poi lo zucchero e infine il burro fuso.
Impastare per bene la pasta per i biscotti.
Tritare grossolanamente i pistacchi.
Aggiungere i pistacchi tritati e una bella manciata di gocce di cioccolato bianco all’impasto per i biscotti amalgamando per bene.
Rivestire una teglia con carta da forno e sistemarvi sopra piccoli mucchietti di impasto per biscotti (delle dimensioni di una grossa noce) distanziandoli un po’ tra di loro dal momento che con la cottura il loro volume aumenterà.
Infornare i biscotti a 180 gradi per circa quindici/venti minuti impostando durante gli ultimi cinque minuti cottura la funzione grill.
Quando i biscotti saranno belli dorati in superficie sfornarli e farli raffreddare su una griglia.
Servire i biscotti…
…buona merenda!!!


Bignè al parmigiano e timo.

Direttamente dalla cucina di Benedetta Parodi un’ottima idea per un aperitivo davvero goloso: i bignè al parmigiano.
Io ho deciso di aggiungere un tocco personale a questi bignè al parmigiano aromatizzandoli con il timo che si sposa bene con il sapore del formaggio.

INGREDIENTI PER 4/6 PERSONE:
100 gr. di burro
250 ml. di acqua
150 gr. di farina
sale q.b.
3 uova
100 gr. di parmigiano
1 cucchiaio di timo fresco tritato 

Sciogliere il burro nell’acqua calda in un pentolino antiaderente.
Aggiustare di sale e aggiungere a pioggia la farina mescolando di continuo fino a quando si sarà formata una palla che si stacca perfettamente dalle pareti del pentolino.
Trasferire l’impasto in una ciotola e farlo raffreddare un po’.
Unire all’impasto le uova e il parmigiano mescolando per bene.
Aromatizzare il tutto con un bel cucchiaio di timo fresco tritato.
Formare della palline e sistemarle su una placca rivestita con corta da forno.
Cuocere i bignè al parmigiano in forno a 180 gradi per 15/20 minuti.
Sfornare i bignè al parmigiano e farli intiepidire o anche raffreddare prima di servirli.
Accompagnare i bignè al parmigiano con verdure crude tagliate a bastoncino, verdure grigliate e qualche salsa o mostarda.

Per questi bignè al parmigiano ho usato la Farina AntiGrumi del Molino Chiavazza:
http://www.molinochiavazza.it