Crea sito

Castagne

Gnocchi di pane al sugo di zucca, lenticchie e castagne.

Gli gnocchi sono da sempre – per me – gli gnocchi di nonna Teresa.
Danno sapore ai miei ricordi fin da bambina quando nella sua grande cucina la vedevo arrivare con l’asse di legno da appoggiare sulla tavola e di corsa salivo sulla sedia che le stava più vicina per vederla preparare quelle deliziose chicche a base di patate lesse, uova e farina che sarebbero diventate il mio pranzo delle dodici e trenta.
Diventando grande ho imparato io stessa a mettere le mani in pasta ma ancora oggi il piacere di sentirmi dire “quando vieni a trovarmi ti faccio gli gnocchi” batte il mio amore della cucina – perchè gli gnocchi di nonna Teresa non si battono! – e se poi li condisce con generose e abbondanti cucchiaiate del suo sugo di pomodoro – quello preparato in estate nonostante il caldo con i pomodori dell’orto – è davvero fatta  e al bis è praticamente impossibile rinunciare.

Vista la premessa potevo forse non appuntarmi sul calendario la giornata degli gnocchi?

Calendario cibo italiano banner

La risposta vien da sé ed eccomi qua a proporvi una ricetta che ha ovviamente come protagonista indiscusso lo gnocco in una ricetta che elogia la cucina del riciclo e dona risalto a ingredienti semplici ma mai banali.
Il riciclo è uno gnocco a base di pane raffermo ammollato nel latte e impastato con uova, un po’ di farina e un po’ di formaggio grattugiato mentre la semplicità sta tutta in un sugo – una sorta di ragù vegetariano (concedetemi il temine) – a base di zucca, lenticchie e castagne.

Gnocchi di pane raffermo

Li prepariamo insieme?
(altro…)

Focaccia di farro con cime di rapa, zucca e castagne.

Il sabato è da sempre la giornata della pizza o della focaccia.
Da bambina aspettavo con ansia la cena e vedere papà che tornava con i cartoni fumanti delle pizze era una gioia di quelle che ti stampano in faccia un sorriso a trentadue denti (anche se forse nel periodo delle elementari erano decisamente meno).
Poi sono passati gli anni e la pizza è diventato il pretesto per le uscite del sabato sera tra amiche.
Oggi, grazie all’amore per la cucina, tutto si è trasformato nel piacere del mettere le mani in pasta la mattina presto, nell’attesa dell’impasto che cresce lento e nella soddisfazione dello sfornare una teglia che sa di buone cose preparate in casa.
La focaccia di farro con cime di rapa, zucca e castagne è una piacevole coccola lievitata del sabato sera: l’impasto altro e soffice ma dalla crosticina croccante si sposa deliziosamente con la crema di zucca abbondantemente spalmata sulla base il cui dolce sapore va a nozze con il gusto intenso delle cime di rapa.
…i pezzetti di castagne e le generose scaglie di Grana Padano, poi, fanno il resto.

INGREDIENTI PER UNA TEGLIA DA 24 CM:
per l’impasto:

300 gr. di farina di farro
3 gr. di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di miele
150 gr. di acqua tiepida
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
5 gr. di sale
per la farcia:
150 gr. di zucca
100 gr. di cime di rapa (o in alternativa bietole/catalogna/erbette)
50 gr. di castagne lessate
scaglie di Grana Padano q.b.
olio extra vergine di oliva q.b.
pepe nero q.b.

Focaccia di farro con cime di rapa, zucca e castagne.

(altro…)

Quiche con ricotta di bufala, porri e castagne.

A parlare di torte salate si pensa quasi sempre a tavole rustiche, casereccio e informali, alle golose fette avvolte in carta chiusa con fiocchi di spago e delicatamente adagiate in un cesto da pic-nic.
L’eleganza potrà mai stare in una fetta di torta?
Gli ingredienti giusti, raffinati e pregiati senza però essere quasi impossibili da reperire, gli abbinamenti ben riusciti per il gusto del palato e un’alzatina, in ceramica o cristallo, finemente lavorata faranno la differenza.
Nella mia quiche con ricotta di bufala, porri e castagne riesco a “percepire” l’eleganza di cui ho accennato: il gusto pieno del latte di un prodotto pregiato come la mozzarella di bufala campana, la dolcezza dei porri di Cervere appena saltati in padella e la corposità delle castagne cuneesi si mescolano in un ripieno morbido e saporito per fare la differenza.
Un’entrée per occasioni speciali e importanti che non deluderà le aspettative dei vostri ospiti più esigenti.

INGREDIENTI PER UNA QUICHE CON RICOTTA DI BUFALA, PORRI E CASTAGNE
DA 18/20 CM:
per la base:
150 gr. di farina di farro integrale
50 ml. di acqua naturale fredda di frigorifero
50 ml. di olio extra vergine di oliva delicato
per il ripieno:
150 gr. di ricotta di bufala campana
30 gr. di Grana Padano
200 gr. di porri di Cervere (o normali)
15 castagne cuneesi cotte a vapore
3 uova medie 
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.

Quiche con ricotta di bufala, porri e castagne

(altro…)

Baci di meringa con crema di castagne e cioccolato.

Due dolci meringhe si innamorano.
…e come tutti gli innamorati si baciano.
Un bacio che ha il sapore delle castagne e del cioccolato fondente.
L’autunno e l’inverno hanno per me il sapore della castagna.
Selvatica e spontanea, prezioso dono della natura in passato come oggi, ognuna racchiude nel suo guscio marrone i sapori e gli evocativi profumi del bosco che l’ha vista crescere.
Un piccolo elogio “boscoso” che si accompagna alla perfezione al sapore intenso e amaro del cioccolato fondente al 72% e che ho deciso di celebrare partecipando all’Alchimia dei sapori di Sedici.
…delizie mignon al sapore di bosco.

INGREDIENTI PER CIRCA 20 BACI DI MERINGA
Per la meringa:
50 gr. di albume d’uovo
25 gr. di zucchero a velo
25 gr. di zucchero semolato
10 gr. di cacao in polvere amaro
Per la crema di castagne e cioccolato:
250 gr. di castagne
75 gr. di zucchero di canna
1 cucchiaino di olio extra vergine di oliva delicato
40 gr. di cioccolato fondente al 72%

Baci di meringa con crema di castagne e cioccolato

(altro…)

Crema spalmabile di castagne e cioccolato.

Fatto in casa è più buono.
…è così c’è poco da dire.
Cucinando e assaggiando mi rendo sempre più conto che il tempo che dedichiamo alla spesa dovremmo spenderlo non tanto a scegliere tra le mille proposte “già pronte” che il mercato pubblicizza quanto piuttosto nell’andare alla ricerca di materie prime di qualità da cui partire.
…ricominciamo dagli ingredienti.
Direte voi che il tempo per fare tutto ciò bisognerebbe averlo, visti i periodi che corrono frenetici.
Ma cerchiamo di essere onesti con noi stessi (mi metto io per prima in fila insieme a voi): molto spesso ci vien più comodo riempire i nostri carrelli della spesa di prodotti che pensiamo di non poter preparare con le nostre mani.
…oggi provate a sceglierne uno, poi dimenticatevi gli scaffali del vostro negozio di fiducia e infine scrivetevi la lista degli ingredienti per farlo in casa.
Io, qualche giorno fa, ho scelto la crema spalmabile di castagne (l’ho comprata, me l’hanno regalata…) che ho deciso di arricchire con cioccolato fondente.
Cosa dirvi: non c’è alcun paragone e la gioia di vedere il volto soddisfatto di chi l’ha assaggiata è davvero impagabile.
…perchè l’ho fatta con le mie mani!

ngredienti crema spalmabile di castagne

INGREDIENTI PER 4 BARATTOLINI DI CREMA SPALMABILE DI CASTAGNE E CIOCCOLATO DA 250 GR:
1 kg. di castagne bio

300 gr. di zucchero di canna
4 cucchiaini di olio extra vergine oppure di olio di semi spremuto a freddo
180 gr. di cioccolato fondente 72% di ottima qualità

crema spalmabile di castagne

(altro…)