Rendere un semplice, ma pur sempre buonissimo, piatto di spaghetti qualcosa unico e speciale è davvero facile: pomodori ramati, pacadilly e datterini rossi succosi e maturi per condire e petali di gustoso caciocavallo stagionato per aggiungere un tocco deciso e “filante”.
Perché a volte non è tanto la ricetta ma un buon connubio di ingredienti pregiati e di qualità a fare la differenza per la riuscita di un buon piatto.
Un “gioco” è semplice per un risultato davvero irresistibile.
Riempite la vostra borsa della spesa con gli ingredienti giusti e preparate gli spaghetti al triplo pomodoro e caciocavallo: vi chiederanno il bis!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
320 gr. di spaghetti n. 05 Barilla
1 kg. di pomodori maturi (datterini, picadilly e ramati)
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
2 spicchi di aglio
15 foglie di basilico
80 gr. di caciocavallo stagionato
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.
zucchero q.b.
foglie di basilico per guarnire q.b.

Spaghetti al triplo pomodoro e caciocavallo

Preparare le scaglie di caciocavallo e tenerle da parte. Sbollentare i pomodori ramati acqua bollente per qualche secondo dopo averli incisi. Privarli della buccia e dei semini. Tagliare i pomodori ramati a falde. Rompere grossolanamente con le mani i datterini e i picadilly. In un ampio tegame scaldare qualche cucchiaio di olio extra vergine di oliva con gli spicchi aglio, aggiungere i pomodori, le foglie di basilico spezzettate, una presa di sale, un pizzico di zucchero e cuocere a fiamma vivace per una decina di minuti. Nel frattempo cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. Scolare gli spaghetti, versarli in padella con il sugo di pomodoro, aggiungere il caciocavallo (tenendo un po’ da parte per la guarnizione finale) e mescolare fino a quando inizierà a fondere. Servire subito gli spaghetti al triplo pomodoro e caciocavallo guarnendo ogni piatto con foglie di basilico fresco e qualche scaglia di formaggio tenuta da parte. Terminare con un generosa macinata di pepe nero.

Spaghetti al triplo pomodoro e caciocavallo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.