Gli gnocchi di semolino alle verdure sono un’ottima alternativa per sostituire i classici gnocchi alla romana sicuramente buoni e gustosi ma certo non leggeri.
Con gli gnocchi di semolino alle verdure si può portare in tavola un piatto ricco di sapore senza però la presenza di burro e grandi quantità di parmigiano (una ricetta decisamente più light in attesa della prova costume).

INGREDIENTI PER CIRCA 25 GNOCCHI:
125 gr. di semolino
500 ml. di latte fresco
250 gr. di verdure (zucchine, carote e porro)
1 tuorlo
noce moscata q.b.
sale q.b.
olio q.b.
pangrattato q.b.
pepe q.b.

Triatare le verdure al mixer e farle saltare in padella con olio e sale.
Scaldare il latte con un po’ di sale, noce moscata e olio.
Quando il latte sarà caldo aggiungere poco per volta il semolino.
Mescolare di continuo con una frusta fino a quando il composto sarà ben addensato.
Togliere il semolino dal fuoco.
Aggiungere al semolino il tuorlo d’uovo e le verdure precedentemente cotte mescolando per bene per amalgamare tutti gli ingredienti.
Versare il semolino o su una teglia o su un piatto stendendo e livellando uno strato di circa un centimetro di spessore.
Quando il semolino sarà freddo formare con l’aiuto di un coppapasta (tondo o a forma di fiore) gli gnocchi.
Sistemare gli gnocchi di semolino in una teglia da forno leggeremente unta.
Spennellare gli gnocchi di semolino con un po’ di olio e spolverizzare con un po’ di pangrattato.
Gratinare gli gnocchi di semolino in forno a 100/120 gradi in funzione grill per circa dieci/quindici minuti (devono divenatre leggeremente dorati).
Sfornare gli gnocchi di semolino e spolverizzarli con un po’ di parmigiano e pepe.
Servire gli gnocchi di semolino non troppo caldi in modo da poter gustare al meglio i sapori.

Per questa ricetta ho usato il semolino del Molino Chiavazza:
http://www.molinochiavazza.it

2 Commenti su Gnocchi di semolino alle verdure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.