Quanti splendidi e pregiati prodotti ci offre la nostra terra? Di quanti profumi e sapori può essere ricca la nostra dieta mediterranea?
Questa crostata è un vero e proprio elogio ai prodotti della nostra bella penisola, dal nord al sud: mozzarella di bufala campana, pomodorini di Pachino, basilico genovese, olio extra vergine di oliva ligure, Grana Padano DOP.
Ad ogni morso non potrete che pensare “Evviva l’Italia!”.

INGREDIENTI:
per la base:

200 gr. di farina
70 ml. di olio extra vergine di oliva ligure
70 ml. di acqua naturale fredda
sale q.b.
per il ripieno:
250 gr. di melanzane (quelle viola chiaro)
250 gr. di mozzarella di bufala campana
150/200 gr. di pomodorini di pachino
15/20 foglie di basilico genovese
Grana Padano q.b.
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.

Crostata mediterranea

In una ciotola versare la farina setacciata.
Aggiungere un pizzico di sale, l’olio extra vergine di oliva e l’acqua naturale fredda.
Impastare fino ad ottenere un panetto compatto ed elastico.
far riposare in frigorifero per circa mezz’ora.
Nel frattempo sbucciare la melanzana e tagliarla a dadini regolari, tagliare la mozzarella di bufala a tocchetti, i pomodorini a metà e tritare finemente il basilico.
Versare tutti gli ingredienti in una ciotola capiente e condire con olio extra vergine di oliva, sale e un po’ di Gran Padano grattugiato.
Stendere la pasta e foderare uno stampo a cerniera o dal fondo estraibile da 24/25 cm. leggermente unto.
Bucherellare il fondo aiutandosi con i rebbi di una forchetta, spolverizzare con un po’ di Grana Padano grattugiato e versare il ripieno.
Ripiegare o pareggiare i bordi.
Cuocere la crostata mediterranea in forno ventilato a 180 gradi per circa quaranta minuti (tutto dipende molto dalla mozzarella, da quanto è “succosa”).
Sformare la crostata mediterranea quando sarà tiepida.
Servire la crostata mediterranea tiepida o a temperatura ambienta aggiungendo qualche fogliolina di basilico fresco.

Crostata mediterranea

La ricetta per la base della crostata mediterranea è tratta dal sito Oggi si cucina….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.