Tra le colline canellesi e al fondo di una ripidissima discesa, dove un tempo crescevano rigogliose folte viti di dolcetto, si erge imponente una pianta di fichi dolcissimi e deliziosi che decise di piantare, forse ancora prima che nascessi, quel brontolone di mio nonno Biagio che a dispetto di un carattere burbero amava assaporare l’amabile gusto di qualche bel frutto maturo.
Il nonno non è più con noi da qualche ma il suo fico continua a crescere con le radici ben salde nella terra e ogni estate ci regala una dolcezza davvero unica.

Personalmente i fichi adoro assaporarli nella loro semplice e autentica bontà a fine pasto ma non li disdegno certo con del buon salame e un paio di scaglie di pecorino, in una fresca insalata con rucola di campo, crudo e aceto balsamico mentre quelli davvero maturi ogni anno preferisco gustarmeli sotto le vesti di una deliziosa marmellata casalinga spalmata mattina dopo mattina su una bella fetta di pane casareccio appena tostata per iniziare nel migliore dei modi la giornata.

Per la ricetta di oggi però ho deciso di “acconciarli” un po’ e, memore di una cena in un delizioso localino torinese che serve delle strepitose crepes bretoni salate e dolci, di preparare un dessert al piatto composto da crepes integrali all’acqua (per il semplice fatto di non avere latte in frigorifero) farcite con marmellata e fichi caramellati alla cannella da servire con una generosa cucchiaiata di yogurt greco e qualche noce croccante spezzettata grossolanamente.

Dettaglio crepes fichi caramellati

Direi un modo davvero dolcissimo per celebrare la Giornata Nazionale dei fichi che non poteva certo mancare nel Calendario del Cibo Italiano.Calendario cibo italiano banner

Le prepariamo insieme?

Verticale crepes ai fichi caramellati

INGREDIENTI PER 4 CREPES:
100 gr. di farina integrale
200 ml. di acqua
1 uovo medio
4 cucchiai di marmellata di fichi (per la ricetta QUI)
12 fichi
100 gr. di zucchero di canna chiaro
1/2 bicchiere di acqua
1 noce di burro
cannella a piacere
4 cucchiai abbondanti di yogurt greco
12 noci

Dettaglio verticale crepes ai fichi caramellati

Versare la farina in una ciotola, aggiungere l’uovo e, versando l’acqua poco alla volta, amalgamare il tutto con un frusta fino a ottenere una pastella liscia e omogenea.
Scaldare una padella antiaderente del diametro di 24 centimetri, versare un mestolo abbondante del composto, far roteare la padella in modo da ricoprire interamente il fondo e girare la crepe solo quando inizierà a staccarsi dai bordi procedendo con la cottura per un altro paio di minuti.
Procedere in questo modo fino al completo esaurimento della pastella.
In un pentolino dal fondo spesso far sciogliere lo zucchero di canna con l’acqua e quando il caramello inizierà a diventare biondo aggiungere la noce di burro.
Unire i fichi non spellati tagliati a spicchi, spolverizzare con cannella a piacere e cuocere fino a quando si saranno ammorbiditi.
Spalmare su metà crepe un po’ di marmellata di fichi, ripiegare formando una mezzaluna, proseguire spalmando altra marmellata e terminare richiudendo a ventaglio.
procedere in questo modo per tutte le altre crepes.
Sistemare le crepes su singoli piattini da dolce, aggiungere su ognuna i fichi caramellati alla cannella, guarnire con una generosa cucchiaiata di yogurt greco e gherigli di noce spezzettati grossolanamente.

10 Commenti su Crepes integrali con fichi caramellati alla cannella, yogurt greco e noci.

  1. Dopo l’ultimo libro, avevo giurato a me stessa che non mi sarei più avvicinata ad una crepe per i prossimi due anni… e invece, di fronte a questa ricetta, ho cambiato idea. Posso dire °fichissime”? 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.