In cucina guardo il calendario e mi “dice” che la primavera è iniziata da qualche giorno.
Vado alla finestra, scosto le tende per guardare fuori e il tempo “mi parla” di una primavera che deve ancora arrivare.
Oggi è davvero una di quelle giornate in cui il bisogno di conforto diventa un imperativo assoluto anche a tavola.
…comfort food.
Ho cercato tra le ricette in bozza qualcosa capace di riscaldare il mio freddoloso umore in questo piovoso mercoledì marzolino e ho trovato una crema di carote allo zenzero arricchita da cubetti di tofu marinato all’arancia che probabilmente avrei pubblicato il prossimo autunno/inizio inverno.
Il calendario di oggi dovrebbe indicare fine ottobre così da non illudermi prima del mio sguardo oltre i vetri della finestra.

…la condivido con voi.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
700 gr. di carote
250 gr. di tofu naturale
2 arance bionde
1 porro
brodo vegetale q.b.
1 piccola radice di zenzero fresco
2 cucchiai di salsa di soia
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.

Crema di carote allo zenzero

Tagliare il tofu a cubetti.
Farlo marinare per almeno mezz’ora nel succo d’arancia e nella salsa di soia.
Nel frattempo pulire le carote, tagliarle a rondelle, grattugiare la radice di zenzero e affettare il porro.
In un casseruola dal fondo spesso scaldare un filo di olio extra vergine di olia, aggiungere il porro e farlo stufare con un po’ di brodo vegetale per qualche minuto.
Aggiungere le carote e lo zenzero grattugiato.
Rosolare per qualche istante e poi versare il brodo vegetale fino a ricoprire a filo le verdure (a me le creme di verdura piacciono molto dense e corpose).
Cuocere fino a quando le carote saranno morbide, aggiustare di sale se necessario e poi frullare con un mini pimer in modo da ottenere una crema liscia e vellutata.
Inuna padella antiaderente salatre i cubetti di tofu facendoli dorare su tutti i lati.
Servire la crema di carote allo zenzero ben calda guarnendo con i cubetti di tofu e qualche scorza di arancia.
Spolverizzare a piacere con pepe nero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.